Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

L’ESTETICA DI GIRAFFONE

Giraffone jac

Certo, ci sono problemi più grandi di questi, non solo nell’universo, ma anche nell’ambito stesso del Fumetto (italico e non).

Tuttavia, abbiamo intrapreso una sorta di ricerca filologica anche su questo tema e la portiamo pertinacemente avanti, con l’ausilio di alcuni noti esperti dei periodici cattolici, come Il Vittorioso, Vitt, Il Piccolo Missionario e Voci d’Oltremare.

Di quest’ultimi parleremo con cognizione di causa nel corso del mese appena nato, anche grazie alle scansioni rare forniteci da Franco Bellacci (che ringrazio sin da ora)

Cartolina Giraffone

Vero Craveri

Tomaso Turchi, invece, invia queste due immagini a confronto, sopra e sotto.
Chi ci ha seguito sa che stiamo parlando della famigerata copertina craveriana apocrifa, che sarebbe stata disegnata da Benito Jacovitti anziché da Craveri stesso.

Riepilogando, la copertina dell’albo Serie Pippo Giraffone mangia la foglia si ispira all’ultima vignetta apparsa nell’ultima puntata della storia omonima, pubblicata su Il Vittorioso nel corso del 1939.

Qui il raffronto fra la parte jacovittesca (affermava che fosse di Jac il defunto Piercostante Righini) e la vignetta originale di Carveri che gli sarebbe servita da modello.

Falso Craveri

Un altro raffronto che ci suggerisce Tomaso riguarda Birimbo e Birambo.

Birimbo

E perfino, con analoghe caratteristiche, Lo scimmiottino Cut Cut.
Si tratta di storielle disegnate da Jacovitti per realizzare delle filmine e poi sfruttate sapientemente da Renato Bianconi (che aveva il bernoccolo degli affari) per tradurle in avventurette a fumetti per il formato tascabile di più di una pubblicazione. Tomaso o chi per lui spiegherà meglio questo fenomeno, che si lega anche al lavoro di dua latri prolifici disegnatori di fumetti comici: Nicola Del Principe e Mario Sbattella (Sbat).

Il lettering di queste avventure è di Bianconi stesso.

Raffronto

Antonio Cadoni, invece, invia la copertina “craveriana” disegnata da Jacovitti per l’A.N.A.F. nel 1973, e nella quale si vede una sua versione molto personalizzata di Giraffone.

Craveri Jac001 copia

TirelireSi tratta della versione stampata. Quello in apertura di post era l’originale del disegno jacovittesco, con la colorazione a Ecoline data sul retro dal fido Lorenzo Castellari, già creatore grafico di Lupettino e di Scubidù (che in Francia si chiamava Tirelire, si veda la copertina, di Castellari, pubblicata quasi in contemporanea con l’Italia da Rempart).

Cadoni così commentava, in uno dei post linkati sotto, a proposito dello “Jacovitti che disegna Giraffone” e delle supposte false copertine dello stesso Jac:

Forse chi, tanti anni fa, mi raccontò queste cose (persona altamente affidabile che purtroppo non c’è più) non avrà visto Jacovitti disegnare la copertina per la storia di Craveri.

E’ indubbio però che era presente in redazione quando fu chiesto ad Jacovitti di disegnare quella copertina, era presente quando Jac consegnò il suo disegno originale, seguì la stampa dell’albo e, a lavoro ultimato, conservò personalmente la tavola originale convinto che si trattava di un documento eccezionale.

Non era la prima volta che Jacovitti si divertiva a disegnare i personaggi craveriani.
E quando quelli dell’ANAF nel 1973 gli chiesero di disegnare la copertina per un albo che raccoglieva cinque storie brevi di Craveri, lo fece di buon grado
.

Non capisco poi come si possa sostenere con assoluta certezza che quelle copertine non sono opera di Jacovitti.

Perché l’orecchio di Cip è troppo piccolo, come sostiene Silvano C.? Ma Jac ha sempre detto d’aver sempre disegnato direttamente in china, senza ripensamenti, e anche se un naso veniva troppo lungo o un braccio più corto dell’altro non importava, tanto si trattava di un disegno umoristico che doveva solo far ridere. Anzi, più era assurdo e più faceva ridere.

Ringrazio quanti sono intervenuti esprimendo le loro opinioni, in quanto ogni discussione è sempre positiva.

Infine, un altro elemento di grande interesse, generosamente inviato da Cadoni: le scansioni della copertina “incriminata”, sul davanti (a tratto) e sul retro con i colori ad acquerello nelle campiture necessarie.

Documenti di questo tipo non si vedono facilmente.
In uno dei prossimi post, altri animali di Craveri disegnati da Jacovitti!

Giraffone A

Giraffone B copia

6Mosca cieca

Turismo

Caminojpg

Il © delle immagini di Craveri è di Mauro Giubbolini.
Alcune cartoline provengono dalle pagine web del collezionista Mario Carlini (grazie!).

ALCUNI (BEI) LINK CORRELATI

IL “GRANDE WALTER” E LO JACOVITTI VERO E FALSO

WALTER FACCINI, LE CICCIONE VOLANTI E FELIX THE CAT di Eli McBett

WALTER FACCINI CREATORE DEL GATTO FELIX?

ALTO GRADIMENTO E TUTTE LE COVER DI WALTI

ALTRE COPERTINE RARE DI WALTER FACCINI

UN LIBRO RITROVATO DI WALTER FACCINI (WALTI)

ANCHE JACOVITTI ALLA FIERA DEL LIBRO!

JACOVITTI A CASTEL SANT’ELMO (NAPOLI)

SERGIO TULIPANO INTERVISTA CARTOONIST GLOBALE, SU JACOVITTI, GOTTFREDSON E SUPERGULP. CON UN CONGRUO BONUS SU DUBOUT

IL “MIO” JACOVITTI SU RAI TRE

IL “GIALLO” DI ENVER BONGRANI: NUOVI INDIZI

SULLE TRACCE DI ENWER BONGRANI

SULLE TRACCE DI GASPARE DE FIORE

GIANNI GIANESE, FUMETTISTA, SCULTORE, SCENOGRAFO

IVO PAVONE INTERVIENE

IL MISTERIOSO GIUSEPPE ORLIANI, O MEGLIO… NINO ORLICH!

FRANK IN PARLAMENTO (ovvero, gli esordi del grande Francesco Privitera)