Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

DEATH NOTE, IN GIAPPONE E DA NOI: UN LIBRO

Death-note-

Sperando di interessare anche i nuovi visitors di questo blog, in seguito alla nuova configurazione che da lunedì scorso lo ha coinvolto, dopo il “rifacimento” dell’intero sito del Sole 24 Ore, recupero la segnalazione di questo interessante nuovo libro di Davide G.G. (e poi G., mi voglio rovinare!) Caci, sceneggiatore, critico e redattore tuttofare, dal titolo Death Note. Uno studente modello e il dio della morte, corredandola con video e immagini (forse) inusitate.
Si tratta del secondo numero della nuova collana Japan Files, diretta da Francesco Coniglio per l’editore e grande tipografo romano Jacobelli, che ha appena dato alle stampe anche un terzo volume, Hokuto No Ken, ovvero Ken il guerriero, scritto da Andrea Destro (classe 1976, l’età giusta).
Per chi non lo conoscesse, Death Note è un manga che ha conquistato con tappe stracciate i lettori di tutto il mondo, ma anche una delle serie televisive più amate negli ultimi anni.


Death_note04

Crocefisso

Dietro al successo del manga vi sono una trama intrigante e complessa e una costruzione dei personaggi ricca e sfaccettata, dai risvolti psicologici complessi. Come un po’ in tutti i fumetti che abbiano un senso, peraltro.
Ma qui l’argomento è particolare.

Death Note, infatti, racconta la storia di uno studente modello, un certo Light, annoiato dal suo stile di vita e stanco di essere circondato da crimini e corruzione, un po’ come se fosse uno studente italiano, per fare un esempio.
Ma la sua esistenza ha una svolta decisiva quando un giorno trova per terra un misterioso quaderno nero con scritto in copertina (appunto) “Death Note”. Le istruzioni asseriscono che qualsiasi persona il cui nome venga scritto sul quaderno morirà.

Death_note_us

Credendolo uno scherzo, Light se fa beffe, ma ben presto si ricrede e, dopo aver incontrato il vero proprietario del quaderno, uno shinigami (letteralmente “Dio della morte”) di nome Ryuk, cercherà di diventare il “Dio del nuovo mondo”, mondo di cui lui stesso decide leggi e punizioni.

Sotto, il Death Note Soundtrack originale (solo audio, senza animazioni o altro), firmato Alumina. Assai datato, per i miei gusti.

Il libro caciano non fa soltanto una precisa analisi dei personaggi e della storia, ma si addentra nel dibattito sulle influenze delle religioni e della simbologia racchiusa all’interno del manga, analizzando anche l’ambiente e il contesto nel quale la storia è inserita.
Amato da milioni di fans per la sua sapiente miscela di torbida malvagità, introspezione, magia ed esoterismo, Death Note è uno dei fenomeni più innovativi degli ultimi anni.

La serie televisiva di questo anime è trasmessa con successo su Mtv e pubblicata in versione fumettesca da Planet Manga. Fonti ben informate bisbigliano che sia indubbiamente la serie multimedial-fantastica cult del momento.

Tutti_i mortacci

E ora qualche nota su Davide G.G. (e poi ancora una pioggia di G.) Caci, che collabora con Planeta De Agostini, Comma 22, Coniglio editore, Tunué e 001 Edizioni, in veste di critico, traduttore e sceneggiatore.

Scrive per afNews, Scuola di Fumetto, Fumo di China ed è factotum delle Edizioni Re Noir. Tra i fondatori dell’associazione culturale Rapalloonia!, dal novembre 2009 è membro dell’Anonima fumetti – Associazione italiana professionisti del fumetto. Collabora anche con la Fiera internazionale del libro di Torino, Art.May.Sound, Torino Comics.
È autore dei volumi I Simpson, I Griffin & co. (Tunué, 2008) e Ivo Milazzo. Sulla pista di Ken Parker: un artista di frontiera (Coniglio editore, 2009).
Lavora come grafico, saggista e organizzatore di eventi storico-culturali ed è nel comitato organizzativo dell’evento Eeyp – Torino 2010.
Basta così?

Il libro s’intitola Death Note. Uno studente modello e il dio della morte
Collana Japan Files, manuale (a suo modo, meglio: “saggio”), pagine 128, euro 12.50.

www.iacobellisrl.it

Junplanning_deathnote_misawhitepvc_0001

LINK (IN QUALCHE MODO) CORRELATI, fra i tanti altri

“AKIHABARA MAJOKKO PRINCESS”, DI TAKASHI MURAKAMI, CON KIRSTEN DUNST

TOPO GIGIO MADE IN JAPAN

ANATOMIA DI MANGA-MOSTRI (DA GE GE GE NO KITARO)

LO SBARCO DEGLI ALIENI FROM JAPAN (AGGIORNAMENTO)

I LOVE ANIME, di Andrea Sani e Margherita Sani

«CERCASI LAMU’ DISPERATAMENTE!», di Cris Fabian