Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

NUNZIANTE VALOROSO SUL DOPPIAGGIO ITALIANO DEI FILM DISNEY

locandina evento San Giovanni Valdarno

Buongiorno a tutti, con il consueto ritardo e una lista sovrumana di segnalazioni da fare, in fretta voglio almeno indicare ai lettori più fedeli di questo blog che ormai questa sera, sabato 20, sarebbe proprio il caso di recarsi in Toscana a San Giovanni Valdarno, dove Nunziante Valoroso, impagabile esperto di animazione (e in particolar modo di doppiaggio), adattatore di dialoghi per il cinema, presenta il suo imperdibile libro Un comandante alla corte di Walt Disney. La carriera di Roberto de Leonardis, leggenda del doppiaggio. Contiene impagabili informazioni, mai lette prima altrove.

Su questo vorrei intrattenermi molto di più e anche partecipare di persona a salutare Nunziante e la sua gang. Purtroppo non sarà così, mannaggia, sono davvero altrove. Ma giorno verrà…

Nunziante e Luca 2018

Diciamo, comunque, qualcosa in più: il doppiaggio è un’arte affascinante che tenta, spesso con successo, di trasfondere in un’altra lingua la parte parlata di un’opera audiovisiva. Si doppia in molti paesi del mondo ma l’Italia si è sempre distinta per la cura dei suoi lavori.

Questo lavoro di Nunziante, fatto con la forza del cuore, vuole essere un affettuoso omaggio alla carriera di colui che, a detta di tutti, è stato il più bravo tra coloro che hanno adattato in italiano dei copioni per il doppiaggio: appunto Roberto de Leonardis.

Adattatore di fiducia di Walt Disney e collaboratore di artisti, registi e personalità come Fellini, Chaplin, Truffaut, Kubrick, Ken Russell, John Huston, Orson Welles, è stato un poeta delle sale di doppiaggio, anche paroliere di successo per tutte le canzoni dei musical di cui ha curato l’adattamento. Ripercorrendo la sua carriera si ripercorre, in gran parte, la storia del cinema.

Nel frattempo, comunico agli interessati all’opera di Walter Faccini (Walti) e di Benito Jacovitti l’avvenuta reperimento poche ore fa, qui a Losanna dove adesso risiedo, di un altro volume della rara collana di romanzi illustrati della milanese Editrice Elmo. S’intitola Passaporto per la notte, romanzo scritto dal francese Pierre Daninos nel 1945 e pubblicato in Italia, apparentemente, nel 1956.

Il lavoro di Faccini è, in questo caso, sorprendente, lontanissimo dall’influenza di Segar che l’aveva contraddistinto nelle storie di Coriolano e Pantaleo, o in quelle pubblicate a puntate sui giornaloni di Mondadori (tipo La farfalla filosofale).

Questo Faccini adotta un’ansiogena e perfetta linea chiara, usa qualche fisionomia di derivazione steinberghina, dialoga con Dubout e Novello. A parte il testo che con le sue illustrazioni è deputato a commentare, meriterebbe una ristampa solo del suo lavoro, svincolato dal testo.

Chissà che in futuro non si possa fare…

680632960_3_Big

Facendo CLIC su alcuni dei link correlati, in coda a questo post, chi vorrà potrà vedersi riassunta la situazione, sempre ammesso che i video e le immagini dei vecchi post siano ancora attivi.

Umberto Randoli invia un po’ di immagini nuove di Walter Faccini, trovate cercando in rete, anche per avere maggiori lumi circa la presunta (ma inesistente) creazione da parte sua del Gatto Felix.
Umberto ha trovato un libro del 1951 dedicato a Faccini, del quale riproduco sotto la cover e qualche immagine.

Il libro s’intitola Walti und seine Figuren aus dem Nebelspalter.

Umberto nota: Trovo che nella copertina compare un gatto nero… Che possa essere questo il gatto Felix di cui si parla?

28197_gr-1

G104536-1

E prosegue: Poi, vedo che questo gatto che compare anche in altre vignette...

1963.52.12_hotelkueche_web

1956.37.19_hut3_web

Comunque, è da tempo evidente che questo interrogativo, circa la supposta creazione di Felix da parte di Faccini, è del tutto privo di senso.

Riassumendo ancora un po’ di più, su un altro punto della disamina, discettavamo di illustrazioni ritrovate da una nostra lettrice, Paola Lanteri. Sono illustrazioni dai toni un po’ sbiaditi a causa delle ingiurie del tempo. Quella sotto ricorda moltissimo le vignette che Carl Barks produceva per la rivista umoristica Calgary Eye-opener.

F.W  01

Paola affermava:

Vedrò di fare le scansioni dei 2 disegni. Sono disegnati direttamente con pennino e colorati ad acquarello su quello che sembrerebbe carta ruvida Fabriano per acquarelli.

Farò anche la scansione del retro dei disegni dato che ci sono scritte le barzellette (non so se scritte da mio padre, zio o l’autore), le misure dei foglietti, la scritta “colore” preceduta da numeri che non riesco a decifrare, tutto in matita.

Ecco, infatti, le scansioni, che pubblichiamo di seguito. Il retro di questa prima illustrazione, con lo scambio di battute dei due personaggi, che risultano essere i nostri pro-pro-pro-pro-pro-pro-pro-pro-pro-pro-pro-pro-pro-pro-pro-etc.genitori Adamo ed Eva.

F.W  01A

EVA: Che mi dici di questa volpe argentata delle caverne?

ADAMO: Dico che quello è appena appena un gattosauro nichelato!

F.W 01

F.W A

Tutti hanno confermato la paternità delle illustrazioni di Walter Faccini, autore anche delle frasi manoscritte.
Mistero risolto!

ALCUNI LINK CORRELATI

IL “GRANDE WALTER” E LO JACOVITTI VERO E FALSO

WALTER FACCINI, LE CICCIONE VOLANTI E FELIX THE CAT di Eli McBett

WALTER FACCINI CREATORE DEL GATTO FELIX?

ALTO GRADIMENTO E TUTTE LE COVER DI WALTI

ALTRE COPERTINE RARE DI WALTER FACCINI

UN LIBRO RITROVATO DI WALTER FACCINI (WALTI)

ANCHE JACOVITTI ALLA FIERA DEL LIBRO!

JACOVITTI A CASTEL SANT’ELMO (NAPOLI)

SERGIO TULIPANO INTERVISTA CARTOONIST GLOBALE, SU JACOVITTI, GOTTFREDSON E SUPERGULP. CON UN CONGRUO BONUS SU DUBOUT

IL “MIO” JACOVITTI SU RAI TRE

Book_CV8320_1

Faccini da Randoli

Incredibile!

Dopo questa prima segnalazione, l’amico collezionista Umberto Randoli ci seppellisce di copertine realizzate da Walter Faccini (Walti) per l’editore Elmo. Tutti titoli apparsi intorno al 1952.

Kelly Katejpg

Passaporto