Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

BASIL WOLVERTON E QUEL FETENTONE DI AL CAPP (versione ampliata)

Al capp

Ancora Al Capp, poi abbandoniamo l’argomento pun po’, ci scuseranno i visitors ai quali non importa niente del grande autore blandamente satirico (sta bene definirlo così?) al quale abbiamo dedicato un po’ di attenzione in questo luglio.

Poster Li'l

Cominciamo con l’evidenziare quanto Sauro Pennacchioli aveva scovato, circa le accuse sessuali (suffragate da fatti, a quanto pare) nei suoi contronti, e che macchiarono comunque il supposto nitore della sua attività come fumettista.

Certo, si fatica a non tener conto di questi comportamenti, che nulla tolgono alla genialità della sua arte fumettistica, okay. Ma certo ce lo fanno stare antipatico, a dir poco.

Al capp SHMOO

Ordunque (traduzione surreale, automatica):

Le molestie di Al Capp richieste da Elisa si possono leggere qui (sono peggio di come le ricordavo):

http://www.american-buddha.com/NAZIS.foiparequestalcapp.htm

E questa è la traduzione automatica:

Sulla base delle nostre interviste e dichiarazioni giurate, ecco cosa è avvenuto: Capp arrivato a Tuscaloosa domenica 11 febbraio 1958, a fare un discorso come parte del festival annuale di arti dell’università.

Nel tardo pomeriggio, una studentessa, attivo nel programma di arti andò nella sua stanza presso la Stafford Hotel per consegnare un annuario universitario e di altri materiali che aveva richiesto per il suo discorso la notte successiva.

Capp ha detto la giovane donna che era [illeggibile] con lei e divulgato [illeggibile] e di altri materiali che aveva richiesto per il suo discorso la notte successiva.

Appear-little-abners-shmoojpgCapp ha detto la giovane donna è stato impressionato con lei e ha discusso la possibilità di noleggio di lei per aiutare a produrre la “Capp on Campus” serie radiofonica, allora in corso.

Ha cominciato a fare progressi forti verso di lei e di esporre se stesso a lei. Lei ha cercato di lasciare, ma scoprì che non poteva ottenere la porta aperta. Lei finalmente si liberò e si chiuse in bagno fino a quando ha accettato di lasciarla andare.

Anche se lei non è stato ferito, era sufficientemente sconvolto dall’esperienza di essere ammesso pochi giorni dopo in infermeria università dove è rimasta sotto sedazione per diversi giorni.

Quella sera, un’altra studentessa, il cui compito era quello di salutare la visita relatori, è andato a vedere Capp al suo albergo. Si è esposto a lei e fatto commenti suggestive. Anche lei ha trovato che non poteva aprire la porta, ma lui la lasciò andare quando ha minacciato di aprire una finestra e urlare.

Il pomeriggio successivo Capp è stato introdotto nella sua stanza per un altro studente donna che ha appena completato una intervista registrata con il suo staff per una trasmissione programmata chiamato la moralità [illeggibile]. “Si Capp esposto a lei e ha fatto commenti suggestive. Lei subito lasciò.

Più tardi, quella notte, ha portato un altro coed in camera sua, dove ha detto una festa è stata pianificata. Non c’era nessun partito, tuttavia, e Capp ha fatto un successo [illeggibile] la ragazza.

Esodo da Città

La mattina dopo, i rapporti dei quattro episodi avevano [illeggibile] l’amministrazione universitaria e il dottor Rose inviato [illeggibile] alla camera di Capp. “Egli [illeggibile] per uscire e lui [illeggibile] fuori e andò a Bir [illeggibile],” ci ha detto Lee.

[Illeggibile] perché non sono accuse contro Capp, Dean [illeggibile] ha spiegato: “Le ragazze non erano fisicamente [illeggibile] e abbiamo ritenuto che la [illeggibile] e notorietà dovrebbe [illeggibile].”

Lena0001

Le immagini di questo post si riferiscono massimamente alla figura di Lena the Hyena, di Basil Wolverton. Si tratta della più racchia donna del mondo. La sua storia è qui, non sto a ripeterla…

Ma qui sopra ce n’è una versione animata, posted by un tal Necrofinger

Lena_hyena_wm

Ma le prime immagini del post sono di diretta derivazione dalla Biblioteca delle Nuvole.
Grazie a Claudio Ferracci per avercele inviate scrivendo:

Reazionario, probabilmente, ma alcune opere sono classici (gli Shmoo, Fosdick….), leggerli oggi è come leggerli allora. Nessuno mi pare ha parlato dell’edizione del Club Anni Trenta di Scotto (tra l’altro in questa parlano tutti italiano, purtroppo…).

Lena0002

Per evitare la semplicità di lettura, le tavole sono in ordine sparpagliato, ma arricchite da altre illustrazioni di Wolverton, e una sua copertina.

Lena0003

BasilW0004

BasilW0013

BasilW0009

ALCUNI LINK CORRELATI

UN NUOVO LIBRO SUI MISTERI DI AL CAPP!

IL PESSIMO CARATTERE DI AL CAPP

AL CAPP (CHE SU LINUS NON C’E’)