Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

MIJN SCHATJE E TANTI AUTORI INTERNAZIONALI A NAPOLI COMICON 2009

Baby Mermaid

Un breve excursus parlato su Napoli COMICON con il sottoscritto, oggi alle 15:25 nel programma Siamo Stati Uniti, in diretta su Coming Soon Television [SKY ch. 180 oppure Digitale Terrestre oppure in streaming su www.comingsoon.it].
Intanto, la schiera degli ospiti, nazionali e internazionali di Napoli COMICON 2009 si infoltisce ogni dì!

Oltre ai già citati Alan Davis, Isabel Kreitz, Ángel de la Calle, con una rapida carrellata ecco anche quasi tutti gli ospiti internazionali: dagli USA Phil Ortiz, uno dei principali responsabili della serie dei Simpson (che con tutta probabilità simpsonizzerà i presenti, caricaturandoli come se fossero gialli cittadini di Springfield), l’autore di Fables Bill Willingham, (quest’ultimo in collaborazione con Fenice – Nine Arts Festival) e Danjel Zezelj, con Jessica Lurie.

Dall’Italia, tra gli altri, ci raggiungono Vincenzo Cerami, Ivo Milazzo, Monica Catalano, Mario Natangelo, Gipi, Roy Felmang, Roberto Recchioni, Giuliano Piccininno, Fabrizio Mazzotta, Giorgio Franzaroli… mentre Alfredo Castelli ci “regala” una delle sue primizie!

Dalla Cina, arrivano Nie Chongrui e Song Yang; dal Libano Zeina, autrice pubblicata in Italia da BeccoGiallo; dalla Francia Catherine Meurisse, Clément Oubrerie, Bastien Vivès e Alfred, dalla Spagna Paco Roca, in forza al COMICON grazie alla collaborazione con la casa editrice Tunué.

Paolo Gallinari
100_1239647839

Dall’Argentina giunge Eduardo Risso, grazie alla collaborazione con 001 edizioni; infine, ultimi ma non da meno, grazie all’accordo con la rivista XL, allegata a La repubblica, giungono anche Jeremyville e Mijn Schatje.

Proprio su lei apriamo oggi una microscopica finestra, mentre sopra, nel contempo, vi mostriamo un articoletto di Paolo Gallinari spedito oggi nel “giornale web” dell’ANAFI (Associazione Nazionale Amici del Fumetto) a una lunghissima lista di appassionati, lettori e studiosi del fumetto.
Oltre a ribadire la collaborazione con Napoli Comicon, Gallinari annuncia anche la location napoletana della mostra sul Corriere dei Piccoli, che chi non ha avuto modo di godersi alla scorsa Mostra Mercato di Reggio Emilia, adesso di certo non si perderà.

CLICK sopra l’articolo per leggerlo meglio.

In rappresentanza dell’ANAFI, giunge a Napoli forse il più grande collezionista italiano di fumetti: Luciano Tamagnini.

E torniamo a Mijn Schatje (all’anagrafe Marie Blanco Hendrickx) e alla sua arte, con due brevi filmati che riguardano due “vernici” di cui è stata protagonista, alla KochxBos Gallery di Amsterdam, lo scorso anno insieme a Kumisolo e un mesetto fa, il 14 marzo, da sola.
Le due inaugurazioni sono imbottite con il ripieno di una lieve animazione eseguita su un disegno dell’artista per conto di Fornarina.
.


Nata da padre spagnolo e da madre olandese, Mijn Shatje risiede a Parigi, dova ha conseguito la doppia laurea in Fine Art and Graphic design.
E’ attiva da tempo nella scena elettronica parigina avendo creato diverse cover di LP e CD per diverse case discografiche tra cui la Record Markers (del duo della elettro francese Air) e la Ekler’O’Shock. Ha vinto diversi premi per il suo lavoro per l’etichetta TimeRelease (US) e per la Avant Garden (Taiwan).
Si occupa della direzione artistica e delle illustrazioni per il brand Reebok and per la model agency di New York Women Management.
La collezione 08 del brand italiano Fornarina è stata disegnata dal suo stile, portando le protagoniste delle sue opere originali in giro per tutti i Fornarina store del mondo: Los Angeles, Korea, Hong Kong, London, Las Vegas…

In contemporanea collabora come consulente artistico per Playstation/Sony Entertainment e ha recentemente cominciato a tenere lezioni e workshop alla Parsone American School of Design, a Parigi.
Ha una intensissima attività come promotrice di artisti, conosciuti e non, su Secondlife.

Il suo lavoro, sognante e sofisticato, è stato descritto come “digital lowbrow” o “Pop Surrealism”. Un mondo a metà tra il romantico e il surreale, innocente e sofisticato allo stesso tempo, popolato da semi-elfi con enormi occhi, un luogo dove è facile perdersi.
Le sue opere sono state pubblicate da Illustration Now 2 della Taschen, Dazed & Confused, Computer Arts, WeAr, Territory, Die Gestalten Verlag o Pig Magazine, per fare alcuni nomi.

L’artista è rappresentata in Italia dalla MondoPOP International Gallery di Roma.
.