Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

ÉMILE BRAVO, I SETTE ORSI E RICCIOLI D’ORO (A BOLOGNA) – Seconda parte

COVER-RICCIOLI-DORO

Riprendiamo il discorso lasciato in sospeso su Émile Bravo, iniziato in questo post.

Orsi a Bologna

Sono Jean, Spirou, Fantasio e i sette orsi nani i personaggi che animano la mostra di questo fumettista e illustratore parigino, realizzata in collaborazione con Napoli Comicon.

Quali sono i piccoli segreti mantenuti da Jean e non svelati da Michèle? E le bugie raccontate dagli adulti?
I libri di Bravo, avventurosi e pieni di humor, conducono i lettori alla scoperta di un mondo in cui anche i grandi non potranno fare a meno di riscoprirsi bambini.

In concomitanza con l’uscita italiana di Riccioli d’oro e i sette orsi nani per Bao Publishing, una selezione di stampe tratte dal libro è stata sin dalla settimana scorsa in mostra a Bologna in occasione di BilBOlbul, alla Libreria Feltrinelli Galvani.

Il contenuto della storia: sette orsi nani trovano la loro abitazione occupata da una principessa addormentata e si mettono alla ricerca di un principe per liberarsene, ma il giovane nobile anticonformista si rifiuta di baciarla. Una storia che riporta alla memoria le fiabe della nostra infanzia, ma stravolgendone la trama, con un tocco originale e irriverente.

04 Di origini spagnole, Émile Bravo nasce a Parigi nel 1964 e nel 1992 si trasferisce nello studio collettivo Nawak con Lewis Trondheim, Christophe Blain, Emmanuel Guibert, David B., Joann Sfar e Fabrice Tarrin. Con alcuni di questi autori Bravo fonda nel 1995 l’Atelier des Vosges.

Nel 1999 esce per l’editore Dargaud la serie a fumetti Épatantes aventures de Jules, dove Bravo affronta temi attuali e a sfondo scientifico come la relatività, la clonazione, la storia delle origini dell’umanità e la morte.

Nel 2008 riprende i celebri personaggi creati nel 1938 da Robert Velter nel libro Aventures de Spirou et Fantasio, tradotto in italiano nello stesso anno.

Sempre nel 2008 Ma maman est en Amérique, elle a rencontré Buffalo Bill, uscito l’anno precedente su sceneggiatura autobiografica di Jean Regnaud, vince il Premio “Essentiel” ad Angoulême. Nel 2010 il libro viene pubblicato in Italia da BAO Publishing.

Attualmente Bravo lavora all’Atelier La Piscine in compagnia di Marc Boutavant, Delphine Chedru, Manu Boisteau e Nine Antico.

Biancaorsa

Sotto, la videointervista con Émile Bravo che ormai gira abbastanza vorticosamente nel web. Con Michele Foschini al suo fianco è stata raccolta alla fine dello scorso anno al Treviso Comic Book Festival.

Interview réalisée par “la Chaîne de chiostroromanico”

Qui, invece, una seconda intervista, per i francofoni, raccolta al Festival della BD di Angoulême nel 2009.

E la fiaba ricomincia!

Sette orsi