Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

ECCO “QUARTIERI LONTANI”, DI JIRO TANIGUCHI, PER COCONINO PRESS

QUARTIERILONTANI001

Sono quasi 420 le pagine del romanzo-capolavoro Quartieri lontani, di fresco pubblicato da Coconino Press / Fandango: un ottimo regalo postepifanico, indicabile anche per “iniziare” gli scettici e i riluttanti lettori di fumetti occidentali all’amore per i manga.

Trattasi dell’edizione definitiva del capolavoro del Maestro Jirō Taniguchi (foto sotto), uscito fra il 1998 e il 1999.

Quartier-lointain_film I contenuti sono abbastanza conosciuti. Dopo un viaggio di lavoro, Hiroshi Nakahara capita sul treno sbagliato e finisce nel suo paese d’origine. Mentre visita la tomba di famiglia improvvisamente accade qualcosa di strano e Hiroshi si ritrova nel passato, nel corpo di se stesso a 14 anni.

Una seconda possibilità per rivivere la propria adolescenza con la consapevolezza e la memoria di un adulto, ma anche un’occasione per indagare sui nodi irrisolti del proprio passato e sulla misteriosa scomparsa del padre.

Taniguchi racconta questo particolarissimo romanzo di formazione con una sensibilità, umana e artistica, davvero fuori dal comune (e non per questo “provinciale”; il gioco di parole è da ebeti, lo so, ma mi è scappato).

Quartieri lontani, un successo internazionale, è diventato di recente anche un film, coproduzione franco-belga per la direzione del regista cult Sam Garbarski (titolo originale Quartier lointain), con Pascal Gregory, Leo Legrand e Alexandra Maria Lara. In Francia la pellicola è uscita il 24 novembre, come avevamo annunciato in precedenza.

Sembra interessante e convincente, nel solco della lunga tradizione francofona che indaga sull’infanzia, sull’adolescenza e cosa scuote queste età dell’uomo (e della donna) normalmente trascurate dalla politica e dalla cultura in generale.
In Italia, dove si pensa quasi solo al Soldo e il pavido egoismo incrementato dall’alto a fini elettorali divampa, approderà in questi primi mesi del 2011 nelle sale, dopo essere stato presentato in anteprima all’ultimo Festival del cinema di Roma.

_photo

Pur spostando l’ambientazione dal Giappone alla Francia di oggi, facendo storcere di lato il setto ai puristi che già ce l’hanno arricciato, Garbarski mantiene intatta l’atmosfera fiabesca, riflessiva e malinconica del fumetto.


Quartier lointain – Bande annonce FR
Caricato da _Caprice_. – Serie TV classiche e spettacoli televisivi

Titolo: Quartieri lontani
Autore: Jiro Taniguchi
Editore: Coconino Press – Fandango (e tutto ciò l’abbiamo già scritto)
Euro: 19.50
Note: 416 pagine in bianco e nero, ma con retini grigi assortiti.

Quartier-lointain_laura-martin_leo-legrand

Quartier-lointain

E ora, per la serie Video del mesozoico, secondo l’azzardata tradizione di Cartoonist Globale abbiniamo a Taniguchi These Boots Are Made For Walkin’, eseguita da Nancy Sinatra e già citata in questo post sul Gatto con gli stivali.


Nancy Sinatra – These Boots Are Made For Walkin'
Caricato da kalmar. – Scopri altri video musicali

NOTIZIA BONUS, davanti alla quale Taniguchi fa spallucce

Serata evento al KELLER PLATZ (la città non è pervenuta, ma perlustrando tutte quelle che hanno un locale denominato così, ci si arriva!)
con una formazione del tutto nuova ed una veste del tutto inedita…

HOUSE + POP PARTY
JELLY MORE & MORE
perché due more non erano abbastanza!!!

La sera è quella del 22 gennaio.

Locandina