Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

RAY BRADBURY, I FUMETTI, IL VIDEO (E LUI CHE SE LO GUARDA)

ART-F166-456-203-204

Bradbury A quanti di voi interesseranno, effettivamente, questi articoletti un po’ fuori dai canoni?
Chissà…
In ogni caso, avanti il prossimo. Il notisssssssssssssimo scrittore di fantascienza Ray Bradbury (a destra in una foto antica, con Blackie), da poco novantenne, è comparso spesso in storie a fumetti in veste di autore. Oppure lo è stato in modo inconsapevole, quando dei fumettisti hanno attinto a piene mani da sue storie, magari senza accreditarlo.

Se non sbaglio (in un blog è possibile essere poco scientifici, sometimes, concedetemelo) è accaduto che William M. Gaines, editore di Mad, ma anche di tanti altri eccezionali comic books della linea EC Comics, sia stato spinto ad accreditare Ray Bradbury da lui stesso dopo aver realizzato fumetti con sue storie senza citarlo.

Trattasi di verità o di leggenda? So di averne conversato a lungo con un fan greco, correva l’anno 1998, isola di Naxos. Ma questo, appunto, non è un dato scientifico (né, peraltro, fantascientifico).

Craig- Feldstein - Bill Gaines

In apertura di post, due pagine di uno di questi storici, leggendari, fumetti, con un bel po’ di testo da leggere, tratto dal n. 17 dell’albo Crime SuspenStories. La storia è Touch and Go, disegnata da Johnny Craig, immortalato nella foto coeva in piedi a sinistra, vicino all’editor della EC Al Feldstein. A sedere, un Billy Gaines ancora lontano dall’esibizione di barba. baffi, capelli (e credo peli) che lo avrebbe caratterizzato in seguito.

BillGaines

La bella foto sopra, scattata a Gaines nel cinquantennale di Mad, è © Anton Fig.

Gainesmadworld

Qui è l’oggetto di un quiz televisivo: To Tell the Truth.

Cover

Ma torniamo a bomba su Ray Bradbury!

Jackhijinx04_017

No…
Questo è JACK Bradbury, non c’entra…

Recente, e poco noto, è il brano, con tanto di video, che riguarda il grande scrittore.
Manco a dirlo, è un atto di amore, come si può ben ascoltare.

Lo interpreta Rachel Bloom, mentre a quanto pare il suo amico Matt Edward (che si vede in parte nell’inquadratura a sinistra, ultima immagine del post) lo è andato a recapitare, come un qualsiasi Valerio Staffelli, al domicilio del “letterato di genere”.

Dice lei (Rachel) di lui (Ray): “The No. 1 thing I am earnestly attracted to is intelligence,” she said. “Writers are thus the pinnacle of intelligence. While actors are great and awesome, writers literally create new worlds from scratch. What is sexier than that? Personally, I don’t know why every person out there isn’t dating a writer.”

“Orpo!” è stata l’espressione reattiva dello stesso.

Fuckmeraybradbury

Read More: http://www.wired.com/underwire/2010/08/rachel-bloom-ray-bradbury/#ixzz0zAhpqmL2