Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

L’INFAME MONDO DEL SUPERBEASTO

El-superbeasto-blu-ray-560x755

Non ci sono soltanto i film animati per ragazzi a invadere la scena cinematografica e dvddistica contemporanea.

Dopo un rush negli anni Settanta, determinato soprattutto dal successo planetario ottenuto (nel bene e nel male) dal cosiddetto “pornogatto” Fritz, di Robert Crumb (con regia di Ralph Bakshi e produzione di Steve Krantz), il trend dei lungometraggi animati per adulti aveva subìto un rallentamento forse fisiologico: il quantitativo di spettatori sufficiente a pagare i conti di produzione e afar guadagnare qualcosa non sembrava garantito.
Perché, allora, rischiare?

In tempi recenti, il mercato dei dvd e i ricavi di qualche passaggio su pay-tv hanno dato per fortuna del nuovo fiato a questo settore produttivo; ergo, qualcuno tenta di nuovo la carta del sexy animato. Così, se ho ben capito nelle sale statunitensi questo nuovo film,
The Haunted World of El SuperBeasto, debutterà il 12 prossimo, mentre in dvd sarà disponibile subito dopo, dal giorno 22.

Sexysuperbeasto Superbeasto In questo articoletto privo di arte e con ben poca parte, ho il piacere di presentare a voscienza alcuni fotogrammi della pellicola, rimpinzandolo con oggetti di merchandise lussuoso (statuette da collezione dei due protagonisti: la bella e il bestio) e il trailer del film, concepito da Rob Zombie e prodotto dalla Film Roman, nota soprattutto per aver collaborato alla realizzazione della serie televisiva dei Simpson.
.
Le immagini che gli autori si sono sentiti di mostrare all’audience più ampia degli appassionati sono decisamente “purgate” rispetto al contenuto effettivo del lungometraggio, molto ben animato direi, almeno nei migliori standard televisivi. Qualcosa di più si può visionare in questo sito, per soli adulti dedicato al SupeBeasto!
Elsuperbeasto6
Beasto_pic2
Beasto_tura
La tipa bionda

Per chi non lo conoscesse, Rob Zombie, che di vero nome Robert Cummings, nasce il 12 gennaio 1965 ad Haverhill, in Massachusetts (USA) e intraprende la sua carriera artistica come musicista metal formando i White Zombie, gruppo attivo dal 1985 al 1998.

Dopo lo scioglimento della band, il cui nome compare tra gli altri nella colonna sonora di Matrix e di Matrix: Reloaded, intraprende la carriera da solista e si avvicina al cinema, in particolare all’horror un po’ pacchiano di qualche decennio fa.
Nel 2003 dirige La casa dei 1000 corpi col quale si pone subito all’attenzione degli amanti del genere dell’orrore.
E il resto è vita, come diceva quell’altro corifeo dell’orrore che è Maurizio Costanzo!