Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

RUDY SALVAGNINI & STEFANO INTINI: MEN AT WORK

Cop Men At Work

Due grandi autori disneyani dello Stivale sono all’opera con qualcosa di molto personale…
Sul sito di http://www.lulu.com è presente una loro raccolta di strisce e vignette, ovviamente scritte dal buon Rudy Salvagnini e disegnate da Stefano Intini.
Il titolo del fascicoletto è Men at Work (sì, proprio come il gruppo musicale) e, col significativo sottotitolo “Come non guadagnare lavorando”, raccoglie le strisce e le vignette fatte per l’inserto satirico settimanale dell’Unione Sarda dedicato al mondo del lavoro.

Male parecchio

L’inserto era organizzato dall’autoctono Silvio Camboni e raccoglieva firme di prestigio quali il Camboni stesso, Corrado Mastantuono, Alessio Coppola, Lele Corvi, Francesco Artibani, Frago e Mazza, Luca Usai, Piero Tonin, Bruno Olivieri, Fabrizio Lo Bianco, Ignazio Fulghesu, Cesare Dattena, Marco Meloni, Gino Felino, Bombo!, Luca Usai, Andrea Pecchia, Fabio Lai, Paolo Madeddu, Lapix, Matteo Demontis, Eva Rasano, Roberto Barga, Antonio Vincenti, Daniele Mocci, Ursula Littarru.

Le caratteristiche tecniche del volume sono le seguenti: Libro a copertina morbida, €8.90, 76 pagine, 22,86 cm x 17,78 cm, rilegatura termica, B/N inchiostro interno.

Di seguito, una recensione del libro di di Emanuela Vizzarro (grazie!)

Chi non ha mai sognato di vedere disegnata la caricatura di un collega di lavoro o del proprio capo?
La compagna di scrivania svampita, il saputello di turno, lo sfigato, l’ebete, lo scansafatiche, il capo despota e padrone…
La galleria di personaggi di
Men at Work raccoglie il peggio della caratterizzazione in negativo dei moderni lavoratori (o dei lavoratori di tutti i tempi?).
In ogni striscia e situazione possiamo riconoscere noi stessi e gli altri, in un collage di esperienze che molti di noi (forse) hanno già vissuto :)
Un grazie agli autori per questo bell’esercizio di immedesimazione, per la qualità dei disegni, il tono delle battute, l’atmosfera allegra e a tratti amara, ma soprattutto per le grasse risate!!
Buona lettura a tutti
.