Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

“STRRRIPPIT!”, STRISCE COMICHE ITALICHE AL MELBOOKS DI FIRENZE

Fra gli appuntamenti di questa settimana che mi riguardano, mi permetto di raccomandarne uno a Firenze, che potrebbe far piacere a tutti gli amanti del fumetto, dirò di più, a quelli del fumetto comico, dirò di più, a quelli del fumetto comico a striscia, dirò di più ancora (mi voglio rovinare, cosa ti ci vado a mettere, sono completamente impasìttooo…): a quelli del fumetto comico a striscia italiano.

Piccola

Prima di tutto, i dati tecnici: venerdì 7 marzo 2008 alle ore 18, presso la Libreria Melbookstore, Via dei Cerretani 16r, Firenze, yours truly (che vorrebbe dire “”il tenutario del presente blog”) presenta stRRRippit! – Comic strip italiane. Grrrzetic Editrice, giovane etichetta da poco (ma con profitto) presente nelle librerie italiane sulla natura del cui impronunciabile nome, risultato di un gioco con le radici, ci faremo spiegare di persona a Firenze il senso profondo.

La scelta è stata fin da subito quella di pubblicare fumetti, per amore e per appartenenza. stRRRippit! è il quarto volume pubblicato.

Contemoricuore

Trattasi di una raccolta della produzione italiana di comic strip alla presenza declamante del curatore del volume Max Olla e dei disegnatori Sauro Ciantini, Lido Contemori (a cui appartiene l’illustrazione “Cuore”, per un calendario, ammirabile qua sopra), Fabrizio Mischiati, Gabriele Montingelli, Giuseppe Scapigliati, la generosa editrice genovese Silvana.

Gli autori eseguiranno disegni in diretta.

E adesso, clikkando dove è indicato, un discorsetto riepilogativo.

Striscia_palmiro_big

Le comic strip sono state portate alla conoscenza del vasto pubblico italico soprattutto dalla tramite serie come The Peanuts, Calvin & Hobbes o Doonesbury, che hanno consegnato a tale forma espressiva (insieme a tante altre opere di cartoonist oscuri da questo lato dell’Oceano) una piena dignità letteraria e giornalistica.

Anche nel recinto del fumetto italiano, oltre alla vignetta e alla graphic novel, esiste una produzione di qualità di questo genere (lo sapevate?). Dopo Sturmtruppen, il primo Lupo Alberto e poco altro (come per esempio il dimenticato Pasquino, di Massimo Mattioli) eccone una densa raccolta che si propone di rilanciare la “Striscia dello Stivale” all’attento ed entusiasta lettore.

Non sono noccioline, infatti ben duecen-
toquaranta pagine raccolgono nel volume dodici autori, diversi per età, stili e contenuti, e già noti per collaborazioni con riviste, giornali ed un intensa frequentazione del web.

Sono (elenco tutto il gruppo, compresi i già citati): Marco Arnaudo, Lorenzo Chiodo Grandi, Sauro Ciantini (subito qua sopra, a destro, un esempio di storie del suo paperotto Palmiro), Lido Contemori, Lele Corvi, Elisabetta Decontardi (sua la striscia al femmnile qua sotto), Paolo Di Tonno, Roberto Gionta, Fabrizio Mischiati, Gabriele Montingelli, Giuseppe Scapigliati (furibondo collezionista di tavole originali, del quale evidenzio una strip di Vincenzina), Roberto Totaro.

Breve_incontro

Afferma nell’introduzione l’infaticabile Massimo Olla:

“ (…) La strip per sua natura ha una vita divertente ma fulminante, più breve di quella delle farfalle. Si affaccia qua e là, spersa in giorni e momenti diversi, sparsa su fogli differenti e ora, nell’era di internet, anche su pagine web. Tra notizie, articoli, pubblicità, strappa un sorriso al lettore, lo riporta nel tempo di un sospiro ad un piccolo e familiare cosmo parallelo. Distorce la realtà e ci gioca un po’ su, regala una riflessione, distrae con una nuova gag, un nuovo punto di vista. Ma poi subisce la fine dei pezzi di carta sui quali si era poggiata: nei cestini, ad involgere fiori quando va bene, in qualche rivolo di macerazione e riciclo. Sparpagliate, disperse, forse destinate all’oblio, è il loro destino. Ci vuole passione e amore per riportarle insieme e regalare loro la nobile vita delle raccolte. Le raccolte si mettono su per questo. (…)”

Qui sotto, i pregevoli visitors possono ammirare una striscia di Vincenzina, di Dei e Scapiglati.

Vincenzina1

Concludendo (o quasi), cito i passi finali della recensione che su Linus ha fatto del libro Michele Serra.

“Chi si diverte a leggere Strrrippit! potrà trovare molto materiale sul web: consigliato, come punto di partenza, il sito www.lastriscia.net, oppure, per chi ha tempo e vuole fare un giro alla ricerca di perle sommerse nel mare della rete, www.nuvolelettriche.it.
È sempre necessario leggere un bel po’, prima di giudicare una striscia. Perché ogni singola strip è frammento di un universo ben più ampio, costruito per addizione, con regolarità, vignetta dopo vignetta: solo quando ognuno dei tasselli riesce a trasmettere la potenza dell’intero mosaico, ci si può dire sicuri che il lavoro sia compiuto. Per arrivare a quello scatto, forse non c’è bisogno del genio assoluto di uno Schulz, ma di talento sì. Chissà che il futuro non ci riservi sorprese: forse un talento così l’abbiamo in casa, e ancora non ce ne siamo accorti.”

Riepilogando, i dati tecnici:
Gatto_pub
AA.VV, stRRRippit!
240 pagine, 25 x 21, oltre 500 illustrazioni, bn e colore, € 15,00
Distribuito da Alastor, Pan Distribuzione e NdA
Grrrzetic Editrice
Vico Valoria, 40 r.16123 Genova
Tel.: +39-347.2947214

http://www.myspace.com/grrrzetic

E-mail: grzetic@alice.it