Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

MEL CRAWFORD, UN GRANDE ILLUSTRATORE (R.I.P.)

Mel Crawford

Se n’è andato il geniale Mel Crawford, l’illustratore che, oltre a realizzare memorabili copertine per tanti comic book (come quelli sopra – la cover con Tom & Jerry dirrà qualcosa ai lettori storici della casa editrice Cenisio, impostata con una grafica memore dei cartoons innovativi di Chuck Jones, come quello che embeddo sotto) ha anche il merito inconsapevole di aver ispirato la vena illustrativa disneyana di Giovan Battista Carpi, enucleata nella Collana Carosello alla fine degli anni Cinquanta, quando alcuni libri illustrati da Crawford erano disponibili in versione italiana per i tipi di Principato.

Crawford ci ha lasciato a 89 anni lunedì 23.

Mel Crawford al tavolo

Scrive Jerry Beck, attingendo qualche dato dal collega Darrell Van Citters:
Crawford, who lived in Connecticut, was born in Canada and served in the Canadian Navy as fighter pilot in World War II. After a stint in animation at Disney Studios in the 1950s, Crawford found his talents better served as an illustrator for Disney, doing record albums, posters and Western Publishing‘s Little Golden Books. His association with Western led to drawing and painting hundreds of books and comics – representing almost every animation studio and pop culture icon of the 20th Century.

Among his many art jobs, Crawford painted Howdy Doody, Rootie Kazootie, Yogi Bear, Twinkles The Elephant, Rocky and Bullwinkle, Tom & Jerry, and Gerald McBoing Boing. He was the cover artist for The Golden Magazine and did much work for Jim Henson and <strong>Sesame Street.

FLINTSTONES MEL CRAWFORD

melcrawford

Per chi non lo conoscesse, il personaggio di Rootie Kazootie (appellato anche, talvolta Rooty Kazooty). proveniva da uno show televisivo per ragazzi mai tradotto in Italia. Era una sorta di Topo Gigio, o di Howdy Doody (da noi Bang!, nella versione apocrifa di Massimo Liorni): un pupazzo, o burattino, che interagiva anche con esseri umani, oltre che con “esseri animati” della sua specie. L’ideatore e produttore dello show di Rootie Kazootie era Steve Carlin, praticamente ignoto dalle nostre parti.

A questa pagina trovate alcune informazioni in più, e risalendo i link anche molte altre. Mel Crawford lo aveva trasportato in tre Little Golden Books dal 1953 al 1955, solo uno dei quali gode della traduzione (o meglio, dell’adattamento) in Italiano.

Crawford1

Ordinazioni delle puntate dello show, ripartite in cinque diversi volumes, possono invece farsi Qui.

La tecnica di colorazione a tempera di Mel Crawford impiegata in questo e in altri oltre duecento Golden Books ha fatto da fonte ispiratrice per Giovan Battista Carpi, quando intorno al 1959 ha iniziato a sperimentare sui personaggi Disney un tipo di colorazione sino ad allora inedito, ma che si può riscontrare con cognizione di causa sfogliando i primi volumi della mondadoriana Collana Carosello, sui quali il papà di Soldino e di Paperinik era intervenuto.

Per la verità, il punto di contatto fra Carpi e Crawford non è del tutto automatico, anche se gli studiosi di illustrazione non fanno fatica a riscontrarlo.

Personalmente, come ho già accennato, ne ebbi la conferma dallo stesso Carpi, scovando nella sua collezione di libri proprio alcuni Little Golden Books illustrati da Crawford, delle copie molto “vissute” che il Maestro genovese mi confessò di aver tenuto sotto gli occhi quando sperimentava le nuove tecniche di coloazione che poi avrebbe affinato con i noti Manuali delle Giovani Marmotte, con l’Enciclopedia Disney e così via.

Minni poeta canterino

Sopra, una di queste illustrazioni di Carpi dalla colorazione “aliena”, atipica sino al 1959 per delle pubblicazioni Disney.

Questa povera regina Minni piangente è tratta dall’episodio Topolino poeta canterino, appunto uscito nel 1959 in un volume della Collana Carosello.

Uncle Wiggily

melcrawford-1

Il © di Rootie Kazootie è di Steve Carlin.
Gli altri © sono degli aventi diritto.

LINK CORRELATI

GUSTAF TENGGREN A FIRENZE, VENERDI’ 17
https://lucaboschi.nova100.ilsole24ore.com/2012/02/gustaf-tnggren-a-firenze-venerdi-17.html

UNA GALLERIA DI GUSTAF TENGGREN

SEMINARI SU FUMETTO, ILLUSTRAZIONE E CINEMA D’ANIMAZIONE: DA VENERDI’ 10

UN SEMINARIO ALLA SCUOLA INTERNAZIONALE DI COMICS

STORIA DEL FUMETTO, DELL’ILLUSTRAZIONE E DEL CINEMA D’ANIMAZIONE