Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

BUON COMPLEANNO, TOPOLINO! (con una replica sul Rififì!)

Quelli del Rififì- canto

Cartoonist Globale giunge per ultimo a porgere gli auguri di compleanno al personaggio che forse vanta il massimo numero di partecipazioni in questo blog.

A questo link la seconda parte del programma di Rai 4 andata in onda domenica scorsa.

Naturalmente, si tratta di Fumettology!

E a questo link, la prima parte, per chi se l’è persa.

44

Un ottimo compleanno si festeggia anche acquistando in edicola, ancora per quelache giorno, la lunga avventura della Banda dello Sternuto!

Per tornare sul contenuto dell’ultimo post, Andrea Cara, impossibilitato a inserire da solo il commento in coda al post (poiché, come è noto, Il Sun 24 Hours ha deciso, unilateralmente, di ammazzare ogni commento a tutti i blug, facendo scomparire un vero e proprio patrimonio di informazioni, a danno di di migliaia di followers) mi ha inviato personalmente il suo contributo.

Per evitare ai sedentari escursioni nei post precedenti, ne riporto qui il contenuto saliente, quello in cui si discettava della nuova collana I Migliori Anni, in edicola da un paio di settimane, lanciata da Panini e dedicata al 1960, anno in cui il Topolino libretto acquistava la sua periodicità settimanale.

Le storie in sommario (per chi ancora non le conoscesse):

Zio Paperone e l’ultimo Balabù
Topolino 243 del 24 luglio 1960
Testo e matite di Romano Scarpa
Chine di Rodolfo Cimino

Pippo e la fattucchiera
Topolino 236 del 5 giugno 1960
Testo di Luciano Bottaro e Carlo Chendi
Disegni di Luciano Bottaro

Lupetto e il bullo mercenario
Mickey Mouse 68 dell’ottobre 1959
Pubblicata su Topolino 245 del 7 agosto 1960
Disegni di Jack Bradbury

Paperino e quelli del Rififì
Topolino 229 del 25 febbraio 1960
Testo di Guido Martina
Disegni di Pier Lorenzo De Vita

La Banda Disney e l’espresso di Natale
Almanacco Topolino 37 del gennaio 1960
Testo di Guido Martina
Disegni di Giulio Chierchini e Luciano Bottaro

https://www.youtube.com/watch?v=LTU2FUS14mI

Chi mai saranno “quelli del Rififì”? La bizzarra denominazione è una trovata umoristica dello sceneggiatore Guido Martina, che parafrasa il titolo della canzone Noi siamo quelli dello sci sci, alla quale si allude espressamente in una vignetta della storia disneyana. Intonato da Bruno Rosettani, ma anche dalla coppia Teddy RenoLelio Luttazzi, il brano è scritto nel 1948 dal compositore napoletano Pasquale Frustaci, definito “il Cole Porter italiano”, per la rivista teatrale Grand Hotel.

Sotto possiamo ascoltare il brano nell’interpretazione del Quartetto Stars, sotto insieme a la Maestro Pippo Barzizza.

Il re 3

Le parole sono di Pietro Garinei, della celebre firma Garinei&Giovannini: i due maghi della commedia musicale italiana.

Il termine rififi, pronunciato alla francese con la “i” finale accentata, indica in origine una rissa tra gente di malaffare, in particolare nelle bische e nei vicoli di Parigi. Ma i malavitosi che nel secondo dopoguerra prendono questo nome, “Rififì”, compiono i loro colpi soprattutto fra Lione e Marsiglia, menando le mani, facendo vibrare i coltelli e lucrando sulle scommesse clandestine.

Il merito di aver divulgato il termine va allo scrittore Auguste Le Breton, che nel 1953 pubblica il romazo Rififi, con abbondanza di toni crudi e termini gergali. Pier Lorenzo De Vita, grande disegnatore di storie dal taglio realistico come Saturnino Farandola (1938), La Primula Rossa del Risorgimento (1938-39) e Il diamante azzurro (1939), ritrae con il suo caratteristico approccio caricaturale i tre lestofanti parigini, nerovestiti come gli esistenzialisti.

Albo Rosa Rififì

Lo copio e lo ringrazio.

Nell’introduzione di Andrea Pinketts all’edizione del 2003 del romanzo di Le Breton, che il nome Rififi è stato un omaggio al suo cane, Rififi, appunto. Ma il romanzo è del 1953, mentre la canzone di Fred Buscaglione “Le Rififi” è del 1956.

Il testo è un classico di Buscaglione, e te lo metto di seguito. L’avrei messo nel blog, ma non si può…

“Io ve lo dico sono un dritto
a me nessuno fa dispetto
lo sanno tutti che e’ cosi
perche’ mi garba il rififi
La mia bambina lascia stare
se t’interessa di campare
se no t’agguanto e proprio qui
ti faccio un colpo al rififi
Lei s’intromette e vuol parlare
le dico “fila bella
lasciami fare”.
Poi se rincaso nella notte
non sorride e sono botte
sul momento li per li
me la seduco al rififi.
Ma gira al largo per piacere
se t’interessa non sapere
cos’e’ il rififi
non e’ un problema ti diro’
nessuna scuola le faro’
cos’e’ il rififi
per me funziona a perfezione
ci vuol coraggio e decisione
perche’ il rififi
non far il furbo non scherzar
se no ti vado a dimostrar
cos’e’ il rififi

per me funziona a perfezione
ci vuol coraggio e decisione
perche’ il rififi
non far il furbo non scherzar
se no ti vado a dimostrar
cos’e’ il rififi

cos’e’ il rififi!!!”

rififi

http://www.imdb.com/title/tt0048021/