Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

MAX FREZZATO A SALERNO COMICON

Memories-3
Foto

Disegnerà valendosi delle mani come in questo ammiratissimo post, il nostro amico Max Frezzato in quel di Salerno, indimenticata città della Scuola omomonima (quella di Salerno), che diede i natali a fior di fumettisti, una parte dei quali sparpagliatisi per la penisola?

Non lo sappiamo, se gli girerà, forse sì.

In ogni caso, Massimiliano porta mostra, per il sollucchero generale dei visitatori di Salerno Comicon, tutte le oltre 40 tavole del fumetto MEMORIES OF SAND, ancora inedito in Italia, pubblicato in Francia dall’editore Mosquito.

Memories-2

Un lavoro nel solco recente del tratto originale e riconoscibile di Max-Massimiliano, che immagina e racconta l’amore in alcune storie brevi dalle precipua caratteristica di essere senza balloon, nell’universalità del linguaggio della pura immagine silente ma sonora al tempo stesso, onirica quanto espressiva, sensuale quanto poetica.

E facilissima, istantanea da tradurre in altri idiomi.

Un libro che lo stesso autore si premura di portare in giro per Festival, interagendo con il lettore in quel suo modo schietto e istrionico che ne fa un unicum del panorama fumettistico stivaliano. Anzi, stivalettiano.
Frezzato2

Memories-1

Cecil McKinley ne parla su BDZoom, e lo fa alla sua maniera, vale a dire in francese:

Pour bien comprendre le personnage, il faut avoir au moins une fois assisté à l’une de ses séances de dédicaces. Contrairement à certains fonctionnaires de la BD enquillant dédicace sur dédicace dans une sorte de réflexe systématique qui – finalement – enlève tout sens à l’intention et à la rencontre avec leur public, Frezzato, lui, aborde cet exercice en ramenant l’humain et l’intention au premier plan, au centre de tout, n’accouchant pas d’un «dessin de plus».

Pour lui, la personne qui vient lui demander une dédicace, c’est avant tout l’instant d’une rencontre, d’un échange, et le dessin qu’il lui fera dépendra des ondes et de l’énergie en jeu.

Loin d’être dans un acte programmé, il alternera les techniques selon les moments, passant du feutre aux craies, de la peinture appliquée avec les doigts aux techniques mixtes, se donnant sans compter et finissant souvent les mains couvertes de peinture…
Bref, une dédicace de Frezzato est toujours passionnante, surtout lorsqu’on voit avec quelle virtuosité l’artiste élabore ses dessins devant nous ; un véritable spectacle où il est en représentation – sans jamais tricher avec sa folie créatrice.

Perfetta ricostruzione, che mi suscita all’istante una domanda, peraltro ricorrente. Come mai i francesi lasciano sempre uno spazio nelle loro frasi, prima di ogni segno dei punteggiatura?

Memories-5

Questa mostra, pregevolissimo in sé, è appena un assaggio di Salerno Comicon, manifestazione ludica e culturale alla quale stanno lavorando alacremente sino a un attimo prima della sua inaugurazione i miei colleghi partenopei, che in questo sito scrivono tutto ciò che c’è da sapere con molti più particolari di quanto possa fare io da qui, Perth, eseendo questa città praticamente un po’ lontanina.

Memories-4

Questa mattina (6 dicembre 2012), alle ore 11.30, nel Salone del Gonfalone del Comune di Salerno si presenta la seconda edizione della Mostra-mercato del fumetto e del gioco, l’evento organizzato da COMICON e VISIONA, in collaborazione con Doppiavù Studio, Edizioni NPE, Legacy Distribuzione e il Comune di Salerno, che ha concesso anche il patrocinio oltre che il contributo di partner e aziende locali.

A presentare l’evento ci sarà il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, con l’Assessore alla Cultura Ermanno Guerra; ad illustrare i particolare della tre giorni saranno Claudio Curcio, direttore generale COMICON, e Roberto Policastro, direttore artistico Salerno COMICON.

32_1354711456

Quest’anno la manifestazione raddoppia le sedi: tutti gli appassionati potranno usufruire non solo del Complesso Monumentale di Santa Sofia (con quattro sale in più disponibili per l’Area Ludica e il mercato) ma anche del Teatro Augusteo che con i suoi 700 posti accoglierà il programma di proiezioni, gli eventi musicali e l’atteso Comicon Cosplay Challenge.

In questo modo COMICON si lega ancora di più al centro di Salerno garantendo un programma diffuso in città, anche grazie alle attività collaterali che avranno luogo in altre sedi e che comporranno un vero e proprio cartellone OFF.

Anche quest’anno il pubblico potrà incontrare grandi disegnatori che si produrranno in workshop, incontri e sedute di autografi durante tutta la manifestazione. Come sempre sarà nutrita la squadra di autori salernitani e campani al Salone, tra cui Bruno Brindisi, Nardo Conforti, Pasquale Qualano, Licio Esposito, Paolo Pantalena e tanti altri.

Per info e dettagli: www.comicon.it /salerno

E domani… Da Salerno a Napoli! Anzi, a Paris!