Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

DANTE A FUMETTI A POGGIBONSI; SABATO MATTINA!

Dante Dorè

Da sempre la parola scritta, il nero di inchiostro sulla pagina suggerisce un’idea di fissità, di nobile, statuaria immobilità.

Eppure, e al tempo stesso, nulla di più mobile, volatile. Le parole scritte sanno diventare parole lette a voce alta, dette per essere recitate in teatro, al cinema, alla radio, possono essere cantate e visualizzate.

Di questo transito dall’inchiostro alla voce e all’immagine si occupa la quinta edizione de “Le parole, i giorni”, con l’aiuto di Stefano Bartezzaghi e Alessandro Bergonzoni; il tutto nel famosissimo Teatro Politeama di Poggibonsi, sotto gli auspici di Dario Ceccherini, una decina di giorni dopo l’incontro con Tanino Liberatore e la chiusura della mostra Inside Moebius.

Luca_boschi=dante
Ebbene, il prossimo sabato 17 nel corso della mattinata Dante Alighieri, noto “Ghibellin fuggiasco”, sarà il protagonista di una serie di incontri e proiezioni (“Inferno”, il grande lungometraggio del 1911, introdotto da Marco Luceri), con ospiti come Luca Boschi (“La Commedia a fiumetti, da Topolino ai Manga”) e Marco Santagata (presentazione di Dante. Il romanzo della sua vita, Mondadori).

Dante Alighieri - Bioletto

Nel pomeriggio, invece, la radio “conquista” il teatro con “Ad alta voce” un incontro con Lorenzo Pavolini e Anna Antonelli, curatori della storica trasmissione di Radio 3 Rai: Sandro Lombardi leggera’ pagine di Elsa Morante, Marcel Proust, Giorgio Bassani, Edward Forster, e in sala verranno presentate “Installazioni radiofoniche” a cura di Mirco Ruoppolo.

HM2i6D59Ebvd65d8L0HJFGAk_500

Questo sopra, per la cronaca, è un disegno del Dante di Marcello Toninelli dedicato alla nostra (ex?) lettrice Skiribilla.

Caronte_2-1

Sempre il 17 novembre appuntamento con la storia del rock.
Dopo 15 anni, Francesco Magnelli, Gianni Maroccolo e Massimo Zamboni (ex CSI) torneranno a suonare insieme al Teatro dei Varii di Colle di Val d’Elsa: gli artisti saranno impegnati nell’esecuzione live di musiche inedite e basi di Kodemondo in sincrono con la proiezione de “Il fantasma dell’opera” di Rupert Julian: un capolavoro indiscutibile del cinema muto del 1925, con Lon Chaney, star del cinema dei primi del Novecento.

Per informazioni, prenotazioni e biglietti: www.sonarlive.com.

Dopodiché scendiamo più nel dettaglio.

Beatrica

Sabato 17 novembre

Teatro Politeama
DANTESCA
Ore 09:00

Saluto delle autorità

Ore 09:15 Proiezione de l’Inferno di Francesco Bertolini, Adolfo Padovan, Giuseppe De Liguoro (1911). La grande produzione del cinema muto italiano recentemente restaurata e edita dalla Cineteca di Bologna. Interverrà Marco Luceri, critico cinematografico (“Corriere Fiorentino”) In collaborazione con Cineteca di Bologna

G-DanteSpillaSagomata Ore 11:00 Luca Boschi (giornalista, Direttore Artistico di NAPOLI Comicon)
La Commedia a fumetti da Topolino ai Manga
Uno dei più grandi esperti italiani di fumetto e illustrazione in un divertente e sorprendente racconto per immagini dedicato alla straordinaria fortuna della Commedia nel mondo dei comics.

Ore 12.00 Marco Santagata presenta
Dante. Il romanzo di una vita (Mondadori, 2012)
con letture di Martino Montomoli (“Arsenali delle Arti”)

Il libro di Marco Santagata costituisce una novità.
Perché è, prima di tutto, l’appassionato racconto, il “romanzo” appunto, della tormentata e semisconosciuta esistenza di un uomo che si sentì sempre “diverso e predestinato”, che in ogni amore e in ogni lutto, nella sconfitta politica e nell’esilio, e in particolare nel proprio talento, scorse “un segno del destino, l’ombra di una fatalità ineludibile, la traccia di una volontà superiore”.
Ed è, insieme, il documentato ritratto di un Dante profondamente calato nella vita pubblica e culturale della sua città, Firenze, e nella storia italiana tra Due e Trecento.

Grazie al sapiente intreccio di vicende storiche e private, Santagata raggiunge il duplice obiettivo di ricomporre il quadro più completo possibile del Dante padre di famiglia, filosofo, poeta straordinario, uomo di partito e di corte.

Ingresso libero

Dante_alighieri

Libreria “il Mondo dei libri”
Ore 16.30 Lorenzo Pavolini presenta il suo ultimo romanzo Tre fratelli magri (Fandango, 2012). A cura dell’Associazione “Amici di Romano Bilenchi”

Lorenzo, Emanuele e Marco sono tre fratelli talmente magri che potrebbero stare in uno stesso letto.
Sono educati a non invocare il soccorso dei genitori, tanto meno quello delle divinità, e nelle notti di bufera si rassicurano a vicenda, vivendo gli ultimi giorni di unione sotto lo stesso tetto, forse stringendo i nodi più profondi del loro legame. Una volta cresciuti, ciascuno ha preso una strada diversa e i loro destini si sono irrimediabilmente allontanati.

Chi è andato per mare, chi ha scelto la montagna, chi ha deciso che restare aveva più senso che partire. Ora il passaggio all’età adulta li coglie nel punto di massima distanza dalle promesse che credevano di essersi scambiati con la fine dell’adolescenza. E quando gli errori si trasformano in drammi personali e il paesaggio intorno si popola di rovine occorre prendere la storia da capo e ricominciare.

Ma basterà riunirsi nel vecchio rifugio dell’infanzia per fare pace con il mondo e con se stessi?

Tra invenzione e molta realtà, Lorenzo Pavolini torna, dopo il successo di Accanto alla tigre, con un romanzo che si nutre di epica familiare e storia contemporanea, attraverso una lingua limpida e suggestiva che racconta di memorie, di viaggi e di vita.

Teatro Politeama – Sala SET
Ore 17:30

Al termine: Ad alta voce
Incontro con (come si è accennato sopra) Lorenzo Pavolini e Anna Antonelli, curatori della storica trasmissione di Radio 3 Rai.
Sandro Lombardi legge pagine di Elsa Morante, Marcel Proust, Giorgio Bassani, Edward Forster.
In sala “Installazioni radiofoniche” a cura di Mirco Ruoppolo
In collaborazione con Radio 3 Rai, Radio 3 Network, Ass. traparentesi
Dpodiché, si passa alla consegna del riconoscimento “Le parole, i giorni”.

Ingresso libero, ma prenotazione consigliata.
E non è finita!

Bioletto -Inferno Topolino