Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

ETA BETA SU “GLI ANNI D’ORO DI TOPOLINO” ORA IN EDICOLA!

10 Ecco: anche questo post, perso per i nuovi lettori di Nòva, esce dall’oblìo, con qualche piccola modifica e aggiustamento di tiro.
Mentre va online, in edicola è già arrivato da giorni il decimo volume de Gli anni d’oro di Topolino, il primo di un arco di tempo interessantissimo, perché segna il ritorno delle storie a strisce di ampio respiro, scritte da Bill Walsh e disegnate da Floyd Gottfredson.

Come si può vedere dal tassello pubblicitario con i titoli delle storie in sommario, in queste pagine troviamo in ritorno di Eta Beta, straordinario personaggio sul quale non mi dilungo in questa sede.

Quando avevamo presentato per la prima volta il documento sonoro che ritorna in questo post, erano in distribuzione le strisce di Mickey Mouse dell’anno 1938, raccolti in una parte del terzo tomo de Gli anni d’oro di Topolino.

Vignetta verdina

Di nuovo, i volenterosi possono anche ascoltare la voce dello stesso Topolino (e di Pippo, Clarabella, Orazio, Chiquita, Paperino e gli altri membri della gang) registrata in quello stesso anno.
Si tratta di un’audizione sensazionale, a quanto mi risulta mai inserita in disco, in audiocassetta o in cd.

Radiomirror

Sotto, tutti i particolari in cronaca, insieme ad altre risposte ai lettori e necessarie informazioni che vanno comunque fornite. Consapevoli che sono sempre poche, rispetto a quante ne servirebbero (ma il tempo scarseggia e il sole spunta, per fortuna, da dietro i vetri, benché a scacchi).

Walt Disney's Comics & Stories #103 - 42

Prossimamente fiancheggeremo con delle news il percorso quarantacinquennale al fianco delle strisce di Floyd Gottfredson disponibili tutte insieme in un solo anno per la prima volta al mondo, grazie all’iniziativa edita da Corriere della Sera e Gazzetta dello Sport in collaborazione con The Walt Disney Company – Italia.

Parte seconda Macchia

Per il momento, una risposta implicita a chi chiedeva di vedere qualcosa della rara puntata del remake dell’episodio di Macchia Nera avvenuto su Walt Disney’s Comics and Stories, in particolare della puntata disegnata da Bill Wright (mentre tutte le altre si devono a Dick Moores), che non era “citata graficamente” nel volume con Macchia Nera.
Ecco la prima tavola della stessa.

A seguire, l’elenco completo dei titoli, preceduto da un cimelio: la copertina di un raro numero di The Comics Journal che riportava una lunga intervista a Gottfredson, che tradussi e sintetizzai in italiano (penso) alla fine degli anni Ottanta o all’inizio dei Novanta per Comic Art.

Comics journal

01 – 1936-37 – Il mistero dell’Uomo Nuvola – 22 marzo
02 – 1937-38 – Il sosia di re Sorcio – 29 marzo
03 – 1938-39 – Il mistero di Macchia Nera – 5 aprile
04 – 1939-40 – La barriera invisibile – 12 aprile
05 – 1941-42 – All’età della pietra – 19 aprile
06 – 1942-43 – Il misterioso corvo – 26 aprile
07 – 1943-44 – Le meraviglie del domani – 3 maggio
08 – 1944-46 – La casa misteriosa – 10 maggio
09 – 1946-47 – Spettri, tesori e bimbi prodigio – 17 maggio
10 – 1947-48 – Eta Beta l’uomo del 2000 – 24 maggio (questo è il volume attualmente distribuito)
11 – 1948-50 – Sul pianeta minorenne – 31 maggio
12 – 1950-51 – Il tesoro di Moook – 7 giugno
13 – 1951-52 – La macchina Toc Toc – 14 giugno
14 – 1952-54 – Topolino contro Topolino – 21 giugno
15 – 1954-55 – Il cervello del secolo – 28 giugno
16 – 1955-56 – Il piccolo Davy Crockett – 5 luglio
17 – 1956-58 – Zie e cugini, piazzisti e malandrini – 12 luglio (come si può vedere il titolo indicato è differente da quello indicato in precedenza; da questo volume in poi, fino al pensionamento di Gottfredson, saranno raccolte solo strisce autoconclusive, per poi riprendere il ciclo delle storie, di Gottfredson e colleghi, a partire dal loro debutto sui quotidiani, dovuto a Walt Disney, Ub Iwerks e Win Smith, prima che il grande Floyd sopraggiunga).
18 – 1958-59 – Topolino, Minni e i nipotini – 19 luglio
19 – 1959-60 – Quel lunatico di Pippo – 26 luglio
20 – 1960-62 – Storie di quotidiana follia – 2 agosto
21 – 1962-63 – Le giornate di Minni – 9 agosto
22 – 1963-64 – Tip e i suoi amici – 16 agosto
23 – 1964-66 – Ogni giorno un’avventura – 23 agosto
24 – 1966-67 – Il medico di fiducia – 30 agosto
25 – 1967-69 – Il venditore di scherzi – 6 settembre
26 – 1969-70 – La ragazza di Pippo – 13 settembre
27 – 1970-71 – Il gioco delle coppie – 20 settembre
28 – 1971-73 – Un pappagallo per amico – 27 settembre
29 – 1973-74 – In città, fuori città – 4 ottobre
30 – 1974-76 – I mestieri di Pippo – 11 ottobre
31 – 1930-31 – L’isola misteriosa – 18 ottobre (da qua prende il via l’ultima parte della collana, le cui storie, iniziando con questo volume da quelle uscite nel gennaio 1930, chiudono con il trentasettasimo, ricongiungendosi esattamente con quelle del volume primo).
32 – 1931-32 – Domatore e saltimbanco – 25 ottobre
33 – 1932-33 – Nel castello incantato – 1-novembre
34 – 1933-34 – Il pirata e contrabbandiere Gambadilegno – 8 novembre
35 – 1934-35 – Alla caccia del Bandito Pipistrello – 15 novembre
36 – 1935 – Il misterioso “S” Flagello dei Mari – 22 novembre
37 – 1936 – Agente della Polizia Segreta – 29 novembre
38 – Cronologia dell’opera omnia di Floyd Gottfredson – 6 dicembre (sorprese, illustrazioni, storie e vignette non legate a Topolino, cotillons; un volume imperdibile, come lo fu l’ultimo de La Grande Dinastia dei Paperi).

L’audio che si può ascoltare in questo reperto radiofonico (magari anche mentre si lavora o si naviga) risale a quando Walt Disney aveva il suo varietà musicale sulle onde radio della NBC: The Mickey Mouse Theater of the Air. Disneynbc Sponsorizzato dal famoso dentifricio Pepsodent con un budget settimanale che andava dai 10.000 ai 12.000 dollari, era trasmesso dal Disney Little Theater, situato all’interno dell’area della compagnia distributrice RKO.

Messo in onda dal 2 gennaio al 21 maggio 1938, ospitava anche lo stesso Walt, che in contemporanea parlava con la sua propria voce e e con quella di Topolino.

Con lui si possono ascoltare fra gli altri Donald Duck (Clarence Nash), Goofy (Stuart Buchanan), Clarabelle Cow (Florence Gill, che altrimenti interpretava anche Chiquita-Clara Cluck) e Minni (Thelma Boardman). Scritto dall’esperto di atti comici Bill Demling insieme all’attore radiofonico Eddie Holden, la serie presentava anche personaggi come i Sette Nani, Biancaneve, lo Specchio Magico e gli altri membri del cast del lungometraggio, che nel 1938 era sulla cresta dell’onda.

Ma curiosamente (ascolterete), tra gli altri personaggi spuntava anche Cenerentola (Cinderella), ben lungi dal far parte del firmamento Disney ancora per tanti e tanti anni. Quindi, questo deve forse intendersi come il debutto della Cenerentola disneyana (scoooooop!).
Cè anche, stranamente, Old King Cole (Billy Bletcher), mentre tra le altre voci spuntano quelle di Mel Blanc e Walter Tetley.

Il tema di apertura era Who’s Afraid of the Big Bad Wolf?, mentre la Felix Mills Orchestra (con ben 33 musicisti) si occupava delle musiche, eseguite in diretta, come avveniva in radio all’epoca, in tutto il mondo.
Per ascoltare il tutto basta fare CLIC sotto e lasciar andare le registrazioni, magari mentre si lavora o si naviga verso altre direzioni.

A questa pagina trovate un po’ di spiegazioni sul tema, elargite dallo straordinario gestore del blog Potrzebie di kurtzmaniana memoria.

Walt Disney's Comics & Stories #103 - 47

© Disney per le immagini.

Maestri