Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

SERGIO BADINO E SERGIO COFFERATI PRESENTANO “TAVOLE DI RESISTENZA”

Cover resistenza web

Se quanto leggo e sento corrisponde al vero (e non vedo perché dovrei dubitarne), sembra che la Lega stia riscrivendo la storia dell’Unità d’Italia e il PdL quella della Resistenza.

In epoca di “revisionismo nevrotico e frenetico”, siano strabenvenute tutte le iniziativa che riportano l’attenzione su momenti fondanti della nostra storia, anche solo per riaccendere il dibattito e per fare muro contro svariate falsità che circolano a tutto fuoco. Silvano Sarti, in un servizio televisivo di qualche giorno fa ha detto: “Per ricordare come sono andate le cose, i partigiani non ci saranno sempre”. Come dar torto a lui e all’anagrafe, impietosa?

Alla vigilia della ricorrenza del 25 aprile (vale a dire oggi), ore 18.00, alla libreria Porto Antico Libri (Area Porto Antico, Palazzo Millo, 16124 Genova, tel. 010 2518422) i genovesi e chi vuole recarsi nel capoluogo può cogliere un’occasione significativa per informarsi e discutere.

L’appassionato lettore di fumetti Sergio Cofferati e lo sceneggiatore disneyano Sergio Badino, insieme alla giornalista Enrica Guidotti, presentano il volume Tavole di Resistenza – Fumetti e scritti sulla Lotta di Liberazione a cura di Badino stessi, con una nota dell’appena citato Cofferati.

Immagine-139 «Tavole di Resistenza» nasce dall’esperienza degli allievi di Badino nell’ambito di un corso di sceneggiatura all’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova.

Gli studenti si sono confrontati con i valori della Resistenza e della lotta di Liberazione per trasformarli senza retorica in brevi storie a fumetti.

Dopo ben due esposizioni sul tema (che ahimè, non ho fatto in tempo a segnalare, ma in cuor mio le tenevo ben presenti) questo libro le raccoglie tutte con l’aggiunta di materiale inedito.

Non solo: travalica il confine di semplice catalogo di mostra, divenendo un vero e proprio libro consultabile di per sé, acquistabile comunque e… con profitto.

I lavori dei ragazzi sono integrati e arricchiti da interventi saggistici di illustri personalità, che hanno scritto pezzi quasi sempre in chiave personale, alcuni molto toccanti e “veri”: Silvio Ferrari, Pier Luigi Gaspa, Ettore Maggi, Carlo Chendi, Emilia Marasco, Fabio Morchio, Giacomo Ronzitti

TavolaCome dice la nota dell’Ufficio Stampa dell’iniziativa, questi interventi completano la forza del messaggio e lo rendono adatto, per mezzo del volume in cui confluiscono, a farsi araldo nelle scuole, nelle biblioteche, nelle fiere, nelle librerie. Prova che Resistenza e Liberazione veicolano tematiche sempre attuali, profondamente sentite dai giovani in quanto alla base del nostro vivere civile quotidiano.

Sono giovani di particolare sensibilità, in grado di assimilare, metabolizzare e trasmettere ad altri coetanei, e non solo, ciò che sentono. Tavole sceneggiate e illustrate dagli allievi dei corsi di Sceneggiatura e di Grafica dell’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova: Marina Bozzano, Giulia Bracesco, Matteo Ciangherotti, Erika Corgiolu, Davide Costa, Rudy Dore, Ksenja Laginja, Alessandra Longobardi, Chiara Maddalo, Francesca Margagliano, Roberta Marino, Matilde Martinelli, Simona Marzagalli, Elisa Navacchi, Lisalinda Ozenga, Sara Parodi, Barbara Pastorino, Daniele Pompa, Mirko Risso, Valeria Rivetti, Gian Michele Scarsi, Andrea Scirè, Chiara Siciliano, Gianluca Sturmann, Maurilio Tavormina, Laura Tuvo, Stefano Veggi.

Con la partecipazione dei disegnatori professionisti Matteo Anselmo, Andrea Ferraris, Federico Franzò. Info: Tutte le informazio in merito al libro e alle mostre sono coagulate nel sito dell’associazione Rapalloonia.

Genova

«Tavole di Resistenza – Fumetti e scritti sulla Lotta di Liberazione»
Associazione Culturale Rapalloonia! Onlus – Deus Editore – Tunué 2010 – Fuori Collana
cm 21 x 26; pp. 64 in b/n con un sedicesimo in quadricromia
Copertina 4 colori, plasti. opaca con bandelle; vol. rileg. a filo refe
Euro 12,00
Nel libro-catalogo c’è anche un interessante fumetto per intero sulla Liberazione di Genova (vignetta sopra), tratta da un numero del Pioniere. Ma nessuno è stato in grado di individuarne il disegnatore, quasi sicuramente qualcuno all’opera per l’etichetta inglese Fleetway. Un giovane Tacconi? Qualcuno del “giro” di Bellavitis? Il valente Piffarerio?
Grande professionista, comunque. Sarebbe interessante scoprirlo.


LINK CORRELATI

LA RESISTENZA: COME LA PANCIA DI MIMMO CRAIG

UNA STORIA PARTIGIANA

TAVOLE DI RESISTENZA, a cura di Sergio Badino