Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

DAAN, I’ VORREI CHE TU E IVAN ED IO FOSSIMO PRESI PER INCANTAMENTO…

Gaultier_Reference Qualche giorno fa, questo post ci aveva mostrato una parte del servizio, commissionato da Disneyland Paris a Ulrich Schröder per la rivista Elle, relativo al lavoro di vari stilisti, da Donatella Versace a Sonia e Nathalie Rykiel, da Marc Jacobs a Alber Elbaz, da John Galliano a Jean Paul Gaultier.

Oggi Ulrich ci mostra, a mo’ di tutorial, alcune fasi di lavoro necessarie per giungere a quel risultato, focalizzando l’attenzione su una di quelle illustrazioni, omaggio a Gaultier (con il topo Ratatouille incluso, in posizione centrale).
Hanno partecipato all’opera anche l’artista olandese Daan Jippes e Ivan Boix (per la colorazione).

© Disney per le immagini.

Gaultier 1 US
Dopo che il bozzetto generale è stato impostato da Ulrich, Daan Jippes ha “migliorato” o, per usare un neologismo molto amato dai cruscanti, “cleanuppato” l’espressività di Jean Donald Gaultier (disegno sotto).

Gaultier 2 DJ

Gaultier 3 US

J-P Gaultier 4 DJ

Dopo il ricalco su tissue paper (“carta burro”) e il nuovo disegno della composizione su un altro foglio di cartoncino, tramite il tavolo luminoso, Ivan Boix ha suggerito i toni cromatici più adatti, ispirandosi a quelli dei “figurini” di moda.

Ivan Boix Gaultier #20128F4

Gaultier_Reference
Sopra, un po’ delle referenze grafiche usate per i vesytiti di Minni e Clrabella, per le ambientazioni parigine e i toni cromatici.
Sotto, il lavoro finito.
Et voilà.

Gaultier final color

PS: Naturalmente, il titolo (bisogna spiegare tutto) allude alla magìa della moda che ha coinvolto i nostri eroi, stimolati da Ulrich; è la riscrittura di un verso dantesco che recentemente ha incamerato qualche positiva attenzione critica.

Mi pare che dica…

Guido, i’ vorrei che tu e Lapo ed io

Guido, i’ vorrei che tu e Lapo ed io
fossimo presi per incantamento
e messi in un vasel, ch’ad ogni vento
per mare andasse al voler vostro e mio;

sì che fortuna od altro tempo rio
non ci potesse dare impedimento,
anzi, vivendo sempre in un talento,
di stare insieme crescesse ’l disio.

E monna Vanna e monna Lagia poi
con quella ch’è sul numer de le trenta
con noi ponesse il buono incantatore:

e quivi ragionar sempre d’amore,
e ciascuna di lor fosse contenta,
sì come i’ credo che saremmo noi.

(Dante, Rime)