Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

UN APPELLO DA GREENPEACE CONTRO I CANDIDATI OPPORTUNISTI…

IlEstTresBienLeDernierLapin

Greenpeace: il nucleare non ferma in alcun modo i cambiamenti climatici.
Candidati che truffano il loro elettorato

Qui si parla di problemi seri, gente, anche se nel posto ci sono delle vignette e uno stupendo cartoon.
Mentre l’appello contro il nucleare di Greenpeace tocca le 60mila firme, Renata Polverini e altri cinque candidati del centrodestra giocano a palla avvelenata con il nucleare, dichiarando che lo vogliono, ma non nelle regioni in cui si presentano.

Oltre alla Polverini (Lazio), lo hanno fatto Formigoni (Lombardia), Zaia (Veneto), Caldoro (Campania), Palese (Puglia) e Pagliuca (Basilicata): sanno tutti che il nucleare fa perdere voti.

«Appoggiare i piani nucleari del governo e poi dichiarare che la propria regione sarebbe esclusa da questi piani, significa prendere in giro i propri elettori con promesse che non si potranno mantenere», dichiara Andrea Lepore, responsabile della campagna nucleare di Greenpeace.

RomanGraphique6_462x462 Secondo la legge 99 varata dal governo nel 2009 e secondo l’ultimo decreto del 10 febbraio scorso, le regioni sono infatti escluse dalle scelte relative all’individuazione dei siti per la localizzazione delle centrali.
Una volta eletti, questi candidati non si schiereranno mai contro il “loro governo” e contro il nucleare che dicono di sostenere. E’ adesso che devono prendere posizione contro piani nucleari e legge 99.

Intanto il Ministro dello Sviluppo Scajola, mentre richiama all’ordine i candidati della sua coalizione (e, aggiungo, fa una marchetta pazzesca al Festival di Sanremo, davvero scandalosa, meno male che la Clerici ne blocca un minimo l’eloquio fluente facendo gli occhi torvi; ma è tutta una “recita in commedia”), continua la campagna di disinformazione del governo, affermando che il nucleare serve a combattere il cambiamento climatico.

Il nucleare è una falsa soluzione per i cambiamenti climatici.
Gli effetti della costruzione di nuove centrali sui cambiamenti climatici sono minimi, dato che se anche si raddoppiasse di qui al 2030 il numero di tutte le centrali presenti al mondo, allacciando un nuovo reattore ogni due settimane per vent’anni, il risultato sarebbe una riduzione di solo il 5% di emissioni di CO2.

Bebdeum

«Il nucleare non è una soluzione al problema dei cambiamenti climatici, che ha bisogno di risposte immediate – Continua Lepore – Misure efficaci sull’efficienza energetica in Italia eguaglierebbero la produzione di 20 centrali da 1000 MW. L’Italia è in ritardo anche sulle rinnovabili che secondo l’Ue dovrebbero produrre altri 50 TWh entro il 2020. Bisogna quindi investire su efficienza e rinnovabili invece di sprecare tempo e risorse col nucleare».

Greenpeace continua la raccolta delle firme per l’appello ai candidati contro il nucleare su www.nuclearlifestyle.it.

Link: Dieci motivi per essere antinucleari
http://www.greenpeace.it/nuclearlifestyle/decalogo-antinucleare.pdf

Hotline

Copertina2

Come si vede in una scen del cartoon, il lupo del sud del cartoon Billy Boy di Tex Avery (qua sotto), usava energia eolica!
Gli appassionati riconosceranno la voce di Daws Butler, prima che fosse creato il personaggio di Huckleberry Hound (Braccobaldo Bau) al quale l’avrebbe fornita in seguito.

Related Posts:

CHE SIANO QUESTI I SITI DELLE PROSSIME CENTRALI NUCLEARI?

TUTTE LE CENTRALI NUCLEARI AD ARCORE!