Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

BABBOSKI NATALEFF, IL SECONDO PUGACOFANETTO E ALTRE AMENIITA’ REBUFFIANE

Pugacofano2

Da circa un mese tento di mettere on line un post che segnali una nuova iniziativa sul Lupo della Steppa Pugacioff, indubbiamente uno dei miei personaggi preferiti da molti anni, una sorta di icona per migliaia di bambini che sulle sue storie hanno iniziato a coltivare la passione per i fumetti.

Finalmente l’occasione è arrivata, o meglio, ne è arrivata una aggiuntiva.
Oltre ad aver “licenziato” un secondo cofanetto con tre volumi che raccolgono le storie di Pugacioff, integrali, restaurate, introvabili, l’etichetta genovese Annexia si è inventata una promozione natalizia un po’ di tutto il materiale prodotto da Giorgio Rebuffi con l’aiuto di Luca (Laca) Montagliani e della sua band.
A destra vedete riprodotte le copertine dei tre nuovi Pugacioff e dintorni e quella “frontale” del cofanetto, realizzato in cartoncino un po’ più “sostenuto” di quello del primo lotto.

Questo post, in sostanza, va letto come una spudorata propaganda dei tre nuovi Pugacioff, i cui contenuti (vale la pena sottolineare) non sono la semplice (si fa per dire) riproduzione di altrettanti volumi pubblicati a suo tempo dalle Edizioni Alpe nel ciclo Le avventure di Pugacioff.

Rebuffi e Puga 1 blogjpg Mentre il cofanetto che riuniva la prima triade ristampava infatti, in modo pedissequo, i sommari dei vecchi volumi Alpe, più volte riproposti negli anni Sessanta, i tre Pugacioff stampati di fresco raccolgono storie uscite sul pocket Cucciolo che la Alpe non aveva mai riunito in volume.

Per questo, sono ancora più interessanti per gli appassionati, che con tutta probabilità, oltre ai testi a corredo, scopriranno anche qualche avventura mai letta, a cominciare da quella che inaugura il primo volume, esclusa dalla Alpe nel ciclo Le avventure di Pugacioff perché era soprattutto incentrata sul villain Bombarda e il lupo vi compariva solo di striscio.

In cambio di questo “lancetto” (per quel che può valere), il Grande Giorgio ci offre un paio di inediti (grazie!), a cominciare dalla tavola pubblicitariàski sotto.

Puga pubblicità

Amici d’Italia (così apostrofa la popolazione della Penisola il portavoce ufficiale del Maestro Giorgio Rebuffi, alle cui parole alate vi affido), anche quest’anno giungiamo lemme lemme verso il Natale.

Ed anche quest’anno ci sentiamo buoni, tanto che fino al 6 Gennaio 2010 (l’anno del contatto, oramai sdoganato anche da Beppe 16°) vi doniamo la possibilità di avere il nostro catalogo con forti riduzioni.

Ci vogliamo proprio rovinare, anche perchè dobbiamo saldare la tipografia (eh eh eh…), quindi mano al portafogli alla faccia della crisi.
Tiè!
Paggio reb
Dunque, vediamo… le offerte sono 3 (in lettere: sempre tre):

1 – IL NUOVO COFANETTO DI PUGA 1965/1965 A 30 € anziché 35 €

2 – TUTTI E DUE I COFANETTI DEL LUPOSKI A 50 € anziché 65 €

3 – I DUE COFANETTI più IL VOLUME STRENNE A 60 € anziché 80 €

Chi aderisce all’offerta N° 3 (quella da 80 €) verrà donato in più, anche l’albo AMARCOMIX e il profilo di FOX LO SCERIFFO.
Andatevi a vedere lo SHOP della Casa Editrice Annexia, se non ricordate di cosa parliamo…

A cui aggiungere le solite spese di spedizione, come da copione.

Dovete anche sapere che assai recentemente, dall’Orchestra Bailam & Don Zauker, è stata presentata in anteprima mondiale la canzone di Pugaciòff.
Un brano inedito che, non appena avremo registrato in studio, metteremo gratuitamente on line per la gioia delle vostre orecchie.

Per l’intanto accontentatevi del VIDEOPROFILO di Giorgio Rebuffi. Dieci minuti che potrete gustare cliccando il video qui sotto.

Buona visione.



Sotto, ancora il Giorgio in azione, mentre disegna un Tiramolla per un fan su un tavolo del ristorante rapallese U Giancu (dove è stato premiato un paio di mesi fa in occasione della manifestazione Rapalloonia).
In chiusura, la primizia più curiosa: Rebuffi ritrae, in una storia di ambientazione rinascimentale rimasta inedita, i suoi due colleghi dello Studio Bierrecì, Carlo Chendi e Luciano Bottaro. Ci piacerebbe proprio leggere tutta la storia!!!
CLIC sopra per ingrandire l’impagabile vignetta.



Barbagianni