Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

UN APPELLO DA MARJANE SATRAPI

M.satrapi

Marjane Satrapi, (مرجان ساتراپی) celeberrima autrice di quello che è considerato il primo fumetto iraniano della storia, Persepolis, chiede di sostenere un appello a favore dei dimostranti in Iran.

Tagliaecucijpeg Taglia e cuci (copertina a destra) è il suo ultimo libro.

Nel momento ìn cui invio questo post nella rete, le firme sono già 11.389. Ma nel giro del Fumetto non manca lo scetticismo rispetto all’efficacia di questa iniziativa, e qualcuno ha voluto esprimerlo direttamente a Marjane, valutando la (purtroppo) consolidata incapacità dell’ONU di far sentire la propria voce.
.

Ecco l’appello di Marjane:

.

Dear Friends,

To all who believe in freedom and democracy,
Please sign this petition to the United Nations to stop the violence, arrests and torture in Iran.
The situation is really really bad.

Please forward it to whoever you know.
Best and lots of love,

Marjane Satrapi

Marjane_Satrapi
.
To: To the people of the world
Open letter to Mr. Ban Ki-Moon, the Secretary General of the United Nations

and

to the leaders of the Free World

Mr. Ban Ki-Moon,

Noble Ladies and Gentlemen; heads of the democratically elected governments of the world,

Over the past few days, following the fraudulent Iranian presidential “elections”, the entire world has been witnessing the uprising of the freedom loving people of Iran against deception, injustice and tyranny of the rulers of the Islamic Republic.
The Iranian people have been demonstrating their outrage against their repressive rulers by the millions and in epic levels throughout Iran. After 30 years of oppressive and despotic rule by the clerics, the great and heroic people of Iran are now determined not to allow their intelligence to be insulted any longer and have decided that ENOUGH IS ENOUGH and are unequivocally calling for an end to the tyrant rule of the clerics in Iran. The Islamic rulers and the clergy not only have no respect for the will of the Iranian people, but have demonstrated their truly fascist essence by resorting to the most barbaric and inhumane crack downs on people’s peaceful demonstrations.
(…)

Qui il testo completo della petizione per chi vuole firmare…

Matteo Stefanelli comunica che non solo alcuni disegnatori iraniani sono stati arrestati:
http://www.comicsreporter.com/index.php/cartoonist_among_arrested_in_iran/
Non solo, come è noto, un quotidiano di una delle principali città (Qazvin) è stato chiuso a causa di una vignetta su Ahmadinejad:
http://www.newswire.ca/en/releases/archive/June2009/15/c6800.html

Non mancano anche tanti segnali di autentica intelligenza comunicativa. Intorno a Persepolis, fumetto senza dubbio simbolico, in questi momenti, si sono accese diverse energie.
L’autrice Marjane Satrapi, saggiamente, ha subito organizzato una conferenza stampa con il regista Makhmalbaf, in contatto con Mousavi:
http://www.spreadpersepolis.com/
Spreadpersepolis è un’ottima sintesi di quanto accaduto.
E un buon modo per utilizzare – insieme – Internet e il Fumetto.

Sotto, l’inizio di una trasmissione dedicata dal canale 3 delle televisione francese all’uscita del film Persepolis. In studio sono presenti, oltre a Marjane, anche Vincent Paronnaud, Catherine Deneuve, Chiara Mastroianni (che da bambina leggeva le nostre cose su L’Eternauta, quando il direttore Alvaro Zerboni gli inviava la rivista a Parigi), il fumettista René Pétillon (papà del detective Jack Palmer), Simon Abkarian, Marc Jousset e Miguel Barceló, durante la trasmissione Ce soir ou jamais (“Stasera o mai”) in onda il 20 giugno 2007 sul tema “L’Iran, l’esilio, le donne”.
Questa è solo la prima parte. Le tre seguenti (chi le vuole) può trovarle facilmente seguendo i link, sempre su Dailymotion.
(sennò, la trasmissione si può anche vedere integralmente qui;
http://ce-soir-ou-jamais.france3.fr/videos.php?id_rubrique=121&type=emission&video=20070620_csoj.wmv)
.

Neda