Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

WALT DISNEY E JERRY LEWIS INSIEME (nel 1956) CON GROUCHO MARX E FARMER ALFALFA

Don Brockway ha meritoriamente inserito di fresco su YouTube, appena tre giorni fa, un pezzo di televisione impagabile e sinora sconosciuto, che farà sobbalzare sulla sedia sia gli appassionati disneyani che quelli di televisione in genere.

E’ di scena nientemeno che Walt Disney, ospite nel programma What’s My Line? in onda nella veste di “personaggio misterioso” da indovinare, la sera dell’11 novembre 1956.

.
Sono presenti John Daly (moderatore) e Arlene Francis, Bennett Cerf e Dorothy Kilgallen.
Jerry Lewis è ospite fra i concorrenti-chiacchieratori.

What’s My Line?, programma piuttosto ignoto per il pubblico italiano, era un quiz settimanale in diretta prodotto da Mark Goodson e Bill Todman per la rete americana CBS. Il suo debutto era avvenuto il 2 febbraio 1950 alle otto di sera: una sorta di “seconda serata” per la programmazione dell’epoca.

Per i (pochissimi, suppongo) interessati, qui c’è un link con la sua programmazione completa.

.
A seguire, in questo post alcuni altri cimeli e qualche curiosità in tema.

Per esempio, questa: nella vignetta con Donald Duck, sotto le spoglie di questo tal dettagliante Mr. Schultz si nasconde in realtà il disegnatore Al Taliaferro, in autocaricatura. Sotto, la firma dell’autore ingrandita.

Taliaferro_selfportrait

Segue un’altra firma, quella del Maestro Floyd Gottfredson, in uno dei rari disegni disneyani che gli è stato concesso firmare, dedicato a un fan, Charles Roberts, che se l’è incorniciato.

Abbondando, per la gioia dei suoi fans, un altro ospite a sorpresa da What’s My Line: Groucho Marx, in onda il 23 aprile 1967.
Si tratta di un’altra gemma televisiva, la famosa performance durante la quale Groucho (il “sosia” della spalla di Dylan Dog, per intenderci) dichiara che non aderirebbe mai a un club che lo annoverasse fra i suoi membri.

Quadro_floyd.

Infine, appena visto sul meraviglioso blog collettivo Cartoon Brew, ecco embeddato e riproposto per voi Dinner Time (1928) dello studio Van Beuren, di Paul Terry e John Foster.
La pellicola è arricchita da un commentario dello storico di cinema d’animazione Jerry Beck, che chiacchiera con Mark Kausler.

Amid Amidi lo definisce “perhaps the most significant cartoon in animation history that no one has ever seen. It was one of the few synchronized sound cartoons produced before (though released after) Disney’s Steamboat Willie. It played a small but pivotal part in Walt Disney’s creation of his first Mickey Mouse sound cartoon. It was this film, shown to Walt in New York on the cusp of recording his track for Steamboat Willie, that gave him the confidence to press on with his plans.”

E scusate se è poco!

.

.