Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

BRUNO BOZZETTO E DINO ALOI A SINTESI

catalogo della mostra GIORGIO-CAVAZZANO-ART-OF001

Suddenly ricevo la conferma che sarò al Festival della sintesi, che oggi (venerdì 8 marzo, festa antiPillon) propone cinque appuntamenti, tutti nella splendida Chiesa di S. Cristoforo di Lucca che una ventina di anni fa ospitò una indimenticabile mostra di Giorgio Cavazzano, la cui immagine-manifesto, destinata a divenire un’icona senza tempo, apre questo post difficilissimo da gestire, sia perché la rete è un colabrodo (alla faccia delle fibra!), sia perché anche questo programma di creazione di contenuti per la rete è una specie di Cascata delle Marmore, e fa acqua everywhere. Misa si può lavorare così! La chiesa, sconsacrata, è allestita per l’occasione a mo’ di auditorium.

Qui sotto eccoci in quello scenario con Andrea Plazzi, Will Eisner, Fabio Gadducci e Angelo Nencetti. Al posto del Nazareno, The Spirit, nella medesima posizione. Questo reperto è stato rinvenuto casualmente dallo Schliemann.

Plazzi, Luca, Eisner, Gadducci, Nencetti a San Cristoforo

bozzetto-casa

Alle 10: “Dalla committenza al layout finale – Case History: The Lands of Giacomo Puccini” è il titolo dell’incontro organizzato in collaborazione con la Camera di commercio di Lucca. I relatori sono Giorgio Bartoli e Francesca Sargenti, rispettivamente presidente e responsabile delle Relazioni esterne dell’ente lucchese, che racconteranno agli studenti presenti in sala la storia della promozione della Lucchesia come terra di Giacomo Puccini.

Alle 11:30: “La brevità, gran pregio”, con il direttore della Fondazione Ragghianti, Paolo Bolpagni, che illustrerà i benefici della sintesi nella divulgazione in ambito artistico e museale presentando alcuni estratti di “Regola d’arte”, il canale Youtube che raccoglie brevi video in cui Bolpagni stesso racconta l’arte moderna e contemporanea e i suoi protagonisti.

.

.

.
Alle 16, dopo il grande successo del 2018 con la sua opera lirica di otto secondi, torna al Festival il compositore Girolamo Deraco. Da un’idea di Alessandro Sesti verrà eseguito in prima assoluta “The Wagons”: otto composizioni di autori contemporanei provenienti da otto paesi diversi. La sintesi dei brani inediti di Eduardo Caballero (Messico), Luigi Esposito (Italia), Andrzej Karalow (Polonia), Raúl González Guzmán (Messico), Richard Pressley (USA), Diego Sánchez Haase (Paraguay), Philippe Festou (Francia) e Luke Cummins (Australia) verrà eseguita dal trio Etymos Ensemble.

Il comunicato stampa assicura che alle 18, in collaborazione con Lucca Crea e Collezionando, si parlerà della sottile linea che divide collezionismo e mania con “Psicollezionismo, sintesi di affettuose manie”. Interverranno la psichiatra Barbara Carpita, il filosofo Dario Muti, il collezionista Alessandro Orsucci e Luca Boschi, fumettista e giornalista.
A seguire, “Pensare un museo: una collezione pubblica”, con Giovanni Russo (Lucca Crea), esperto di fumetti e cinema di animazione, Andrea Tagliasacchi, sindaco di Castelnuovo Garfagnana e Dario Dino Guida (Project manager di Lucca Crea) che parleranno del progetto del MUF e del museo dedicato a Ariosto.

.

.

Luca Boschi e Bruno Bozzetto

L’intensa giornata di incontri si chiuderà alle 21:15 con l’atteso appuntamento “Carosello – Quei due minuti d’autore” e uno dei protagonisti della storica trasmissione televisiva, Bruno Bozzetto, regista e fumettista di fama mondiale. Con lui anche Dino Aloi, direttore della rivista online “Buduar”, Giorgio Simonelli, storico della TV e della radio, Paolo Taggi, autore televisivo e scrittore, lo sceneggiatore e critico Italo Moscati, Daniela Marcheschi e Aldo Vitali.

Gli incontri sono a ingresso gratuito. Per maggiori informazioni: www.dilloinsintesi.it.