Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

PRIMA DELLA MARVEL VI FU LA ATLAS

E questo lo sappiamo.

marvel-1

DSCN4926

Un bel volume di imminente uscita, pubblicato da Comicon Edizioni, parlerà anche di questo. La copertina sarà quella che potrete vedere sopra appena diverrà di nuovo disponibile (si sta a momenti).

L’apertura, invece, riguarda la strepitosa mostra marvel(l)iana di Napoli Comicon 2015, con opere incredibili, rarissime, preziosissime, delle massime icone della Casa delle Idee (Kirby, Ditko, Romita, Buscema, Adams, McFarlane e via discorrendo).

Facendo un giro nella rete a proposito di queste radici della Marvel, mi sono imbattuto in un uno dei tanti OT di queste pagine: Timely – Atlas Comics, curate dall’incommensurabile Dr. Michael J. Vassallo (docv@prodigy.net ), al quale va tutta la nostra riconoscenza per un meticoloso, impagabile lavoro di ricerca.

Da lì provengono questi materiali di inizio post. Del sito in questione è l’amabile ©. L’interesse è dettato dalla volontà di ricordare e omaggiare un artista ammirato mai abbastanza: Stan Goldberg, velocemente conosciuto in due occasioni ai due lati dell’Oceano.
Intanto, cominciamo con una foto nella quale si misura con l’altro Stan, Lee, a una convention.

Il tutto si riferisce a uno splendido tributo rivolto allo Stan che non è più fra noi dalla Co-CEO Nancy Silberkleit nel suo blog lo scorso 1° settembre.

stan-lee-vs-stan-goldberg

stangoldberg04

Si prosegue con un’altra bella ed enigmatica foto con Stan Goldberg and Jim Steranko (grande autore e ricercatore, escapita alla Houdini), che non ospitiamo in Italia in una convention ormai da un quarto di secolo (l’ultima volta che l’ho visto aveva ancora la “banana” nera, alla San Diego Comic-Con del 1999). I due, spiega la didascalia originaria, stanno comparing notes while looking through original Millie The Model pages at Stan’s table. E noi ci crediamo.

Jim Steranko

Una vignettona d’antan di Stan Goldberg.

Zip (Sept65)

Alcune copertine di Stan.
Poi, a seguire, qualche parola in sua memoria, come le riportava Cartoonist Globale all’indomani della scomparsa del grande fumettista.

Scan-140901-0019

Scan-140901-0034

Scan-140901-0031

Scan-140901-0035

E’ molto triste dover scrivere il ricordo di Stan Goldberg, collega talentuoso, gentile e modesto come solo i grandi sanno essere.
Stan e signora vennero a farci visita, in Italia, nel corso dell’irripetibile (e irripetuta) Lucca Comics di fine ’99, insieme ai tanti altri amici giunti dagli States in visita di questa kermesse e dell’Italia, più in generale.
L’esperienza gli aveva lasciato un ottimo ricordo, e ne parlò nel corso di un’intervista sul leggendario The Comics Journal.

ArchiePunisher

Archie Punisher Face Off

Per alcuni di questi nostri ospiti, come Jerry Robinson, Frank Springer o John Buscema, sarebbe stata l’ultima Lucca.

Stan era molto orgoglioso del suo (ottimo lavoro), dell’apprezzamento ricevuto in seguito allo storico, impensabile incontro fra Archie e The Punisher, che gli aveva fruttato un riconoscimento a San Diego.
Stan era quello che le parole di Mark Evanier, a lui molto più vicino, e per lungo tempo, sanno descrivere molto meglio delle mie.

Scan-140901-0001

Stan was born in 1932 in New York and went to work for Marvel when he was 17, primarily as a colorist. In fact, there were periods at Marvel when Stan either headed the coloring department or was the coloring department. He colored all the early super-hero titles in the sixties. He was the man responsible for Spider-Man‘s costume having the colors it has. He was the man who made the Hulk green and so on. The artists whose work he colored all thought he was terrific.

He also had a long career drawing, usually in what we think of as the “Archie” style. He occasionally did something more realistic but mainly drew comics like Millie the Model for Marvel, Swing with Scooter for DC and Archie for Archie.

Most of these were unsigned and some that were signed were signed with someone else’s name since the Archie company didn’t like to find out their artists were drawing that way for competitors.

No one has ever totaled up how many pages Stan drew of Archie and his friends but the total was certainly well into the thousands. That association lasted for 40 years, ending in 2010 and he was startled and puzzled when it did end. For the last decade or so with them, he was not only kept busy but did many of their most prominent works, including the Archie newspaper strip, the much-publicized Archie-Punisher crossover comic and most covers. He told friends that he honestly did not know why they had suddenly decided to dispense with his services
.

Stan aveva 82 anni, aveva subito un attacco cardiaco il 13 agosto e non si era ripreso. La sera del 31 se n’è andato.

Stan Goldberg - Archie 4

Scan-140901-0004