Nova100
25 Maggio 2013

PAPERINO E IL LIBRO DI WILLIAM WARD!

Ward cover Pirma bozza

Mentre sta lentamente raggiungendo le edicole italiane il nuovo volumetto bandellato della collana Disney Anni d’Oro, con la copertina di Giorgio Cavazzano che vedete sotto e un’escursione nelle profondità di Atlantide immaginata da Jerry Siegel (sotto in un paio di foto d’epoca insieme a Joe Shuster, quello seduto), un ben diverso approccio con l’universo dei Paperi sta per essere dato alle stampe.

Annidoro

Siegel-Shuster_3

Jerry Siegel Shuster_movies-com

Lasciamo da parte il bimestrale, che si avvale anche della partecipazione del sottoscritto e di Alberto Becattini, con un piccolo portfolio dedicato al genio di Walt Kelly (in versione disneyana).

Annunciato qualche mese fa, ecco la copertina del libro sull’artista Disney, inglese meno pubblicato in Italia da sempre!

A disegnarla è stato il grande Alessandro Gottardo, il terzo da sinistra nella foto sotto, scattata proprio quando si prendevano gli accordi per realizzare tale opera, dopo il sottoscritto, e Giorgio Cavazzano. Alla destra di Gottardo, Massimo De Vita.

Luca, Cavazzano, Gottardo, De Vita blog

Hr-2.phpIl libro si chiama: PAPERINO – LE INEDITE FOLLIE INGLESI
di William A. Ward

a cura di Massimo Bonura, Federico Provenzano, Luciano Tamagnini.

Parliamone.

Di William Albert Ward, dicevamo, si è sempre saputo molto poco, da noi, e visto ancora meno.

Vignettista e animatore inglese, fu autore disneyano quasi per caso, dal tratto molto personale e senza dubbio uno dei più originali per il genere di storie bizzarre da lui ideate e disegnate per Donald Duck, fra il 1937 e il 1940.

Questo volume, edito dall’Anafi (Associazione Nazionale Amici del Fumetto e dell’Illustrazione) per i propri soci, colma dunque una lacuna evidente nel repertorio disneyano noto e disponibile nel nostro Paese.

Contiene 12 storie di Paperino (mai più ristampate finora, tranne qualche tavola su un volume americano e un remake in Italia, fatto da Michele Rubino: quello le ccui copertine delle due edizioni mostriamo in questa zona mediana del post: Paperino e i 40 ladroni) uscite originariamente a puntate sul Mickey Mouse Weekly dal 15 maggio 1937 al 4 maggio 1940. Sono storie insolite e fantasiose, ambientate fra il West e la Baghdad delle Mille e una notte, fra il fondo del mare e lo spazio, sulla Luna e su Venere.

Hr-3.php

Completano il volume una corposa sezione critica e informativa (con il contributo di Alberto Becattini) e una ricca sinossi degli episodi narrati. La copertina originale è di Alessandro Gottardo.

Il volume sarà disponibile a partire dal 1° giugno p.v. e sarà presentato in questa data alla 50a edizione della Mostra mercato del Fumetto di Reggio Emilia;, della quele vi parleremo meglio nei prossimi giorni.

Per averlo, bisogna essere (o diventare) soci dell’Anafi, pagando la quota sociale 2013 (75,00 euro) che dà diritto a ricevere – oltre a questo volume – i 4 numeri della rivista trimestrale Fumetto e il volume L’Asso di Picche dall’Argentina, che contiene 4 storie inedite del giustiziere mascherato disegnato da Hugo Pratt.

Info: www.amicidelfumetto.itinfo@amicidelfumetto.it – tel. 392 9806784.

Parlando di Paperino e Zio Paperone, non guasterà sottoporre alla spettabile clientela di Cartoonist Globale il breve video con Jerry Beck, Scott Shaw e Chad Frye che ricordano le principali tappe del lavoro di Carl Barks nell’animazione e nei fumetti.

Ma il lavoro fumettistico di Barks è successivo a quello un po’ delirante di Ward, del quale, sotto, mostriamo due tavole (courtesy of Paolo Gallinari), una in inglese e un’altra tradotta e letterata in italiano.

In quella sotto, nella terzultima vignetta appare un marinaio che Ward non può aver disegnato senza avere in mente Popeye.

Popeyano

Tavola 5000 fathoms

Tavola Hill-Billies