Nova100
10 Marzo 2011

A CARTOOMICS, IL PREMIO CARLO JACONO!

Manif_35x50_western

Questo è un “post di servizio”, con svariate informazioni che sicuramente oggi compaiono su più siti e blog per annunciare la manifestazione fieristico-fu,mettistico-illustratoria che domani si inaugura a Milano, la longeva Cartoomics.

Il poster sopra si riferisce al premio Carlo Jacono, nasto nel 2008 grazie alla collaborazione tra Il Cerchiogiallo (il cui animatore principale è Riccardo Mazzoni, sotto in una foto di Emanuela Oliva) e l’Archivio Carlo Jacono, con lo scopo di segnalare gli autori che, come Jacono, si sono dedicati all’illustrazione “di genere”.

Riccardo Mazzoni © Emanuela Oliva

Nel 2008 il premio è stato attribuito al grande Marco Soldi (appassionato di fumetti d’antan, dal Monello all’Intrepido); l’autore di tutte le 114 copertine di Julia, la criminologa creata da Giancarlo Berardi edita (a partire dal 1998) da Sergio Bonelli Editore, pubblicate fino a quel momento.

Per l’occasione sono stati esposti alcuni suoi originali e le tavole delle storie a fumetti di Julia da lui realizzate.

Julia120

Soldi è tuttora il copertinista ufficiale della serie e ha firmato più di 150 copertine (sopra, la centoventesima).

Nel 2009 il premio è stato attribuito ad Aldo Di Gennaro (attualmente una sua mostra personale è in elaborazione, sarà visionabile, con squilli di trombe, a Castel Sant’Elmo in occasione della proossima Napoli Comicon).

Autore di grande esperienza e talento, Aldo è stato premiato per la lunga collaborazione con gli Almanacchi (dell’Avventura, del Mistero, della Fantascienza e del Giallo).

Spoelto_fumetto_1_aldo

Nel 2010 la scelta, in occasione della celebrazione dei 50 anni di Segretissimo, è caduta su Victor Togliani. Autore dalla grande fantasia e dalla grande perizia è, al pari di Carlo Jacono, un grande maestro di erotismo-esotismo-azione. Dopo essersi dedicato all’illustrazione classica è passato con leggerezza dalle visualizzazioni de “L’Agglomerato del Nord” immaginato da Salvatores per il suo Nirvana alla creazione del mondo arboricolo di Aida degli Alberi di Guido Manuli alle copertine cariche di promesse di Segretissimo.

Nel 2011 il premio si allontana dal giallo e la spy story per dedicarsi al western e ricordare così la grande produzione western di Jacono, autore di copertine per il sexy western di Renzo Barbieri Wallala scritto da Mario Gomboli e per i romanzi tedeschi della serie Barner.

Il premiato? Non poteva che essere Claudio Villa. Disegnatore di Tex Willer, autore di splendide copertine, oggi Claudio Villa può essere considerato uno dei grandi maestri del “western di carta”.

Disegno-matita

ITALIAN WESTERN – LA MOSTRA

In occasione di Cartoomics, e del premio, sarà possibile visitare una mostra di originali di Carlo Jacono e di Claudio Villa, scoprendo, in questo caso, come nascono le sue copertine.

GLI INCONTRI
Sabato 12 marzo
Ore 15-16 Cerimonia di assegnazione dei PREMI CARTOOMICS 2011 (a cura della Fondazione Fossati) e del PREMIO CARLO JACONO 2011 (a cura dell’Archivio Jacono)

ore 16-17 HORRORWEST: TRA CINEMA E FUMETTO
Presentazione di una anteprima del film western horror “Undead men” di Daniele Statella (disegnatore di Cornelio, Diabolik ecc..) e Alessia Di Giovanni (regista e scrittrice per Sperling&Kupfer), scritto da Andrea Cavaletto (sceneggiatore di Dylan Dog).

Partecipano gli autori e Claudio Villa, protagonista di un cameo (e sotto in una foto di Emanuela Oliva a Slow Comics, lo scorso autunno, in quel di Monza).

Claudio Villa © foto Emanuela Oliva 3406997343 SLOW COMICS (129)

Sotto, la locandina con gli appuntamenti gialli di Cartoomics 2011, anno che per gli amanti del giallo è ricco di anniversari che meritavano di essere celebrati.

Primo tra tutti il centenario della nascita del padre di tutti i cattivi: Fantomas. Ma il 2011 viene anche cento anni dopo il 1911 che ha visto nascere quel Vladimir Giorgio Šerbanenko, meglio conosciuto come Giorgio Scerbanenco, che tanto ha dato al Giallo.

Ovvia quindi la decisione di lasciare da parte Fantomas e dedicarsi al Giallo. Ma alla Milanese. Ma cosa è il giallo alla Milanese? Per scoprirlo sono stati chiamato in causa i giallisti ed ecco allora: una mostra, tanti incontri e… gli aperitivi con gli autori.

Locandina_programma

Tutte le info su Cartoomics a questa pagina. Sotto, i poster di Andrea Domestici e Massimiliano Frezzato.

MANIFESTO-PER-hp-PROVVISORI

WEB-MANIFESTO-800