Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

SIGNORI, PARLA CARL BARKS!

Dall’emailbag oggi, tarda seconda domenica di aprile, traggo anche il regalo speditomi da Sebastiano: lustratevi gli occhi!

BUL

BUL3

A Sofia, un misterioso pittore bulgaro, artista di strada, ha trasformato un pomposo bassorilievo sovietico militarista (di nauseabondo afrore sapore fascio-zen) in un gruppo quasi robbiano dove si mima una carica di The Justice League all’opera.
Si intravedono un Superuomo afroamericano, Santa Claus, il Jolly Joker travestito, un soldatino gigantesco in pvc dele Tide e altri insulsi salvatori del Globo.
Non è uno spettacolo?

BUL2

Veniamo all’argomento annunciato nel titolo!

Carl Barks e Jack Hannah

Oltre che sul consueto bimestrale UACK! presenta Paperopoli, Carl Barks (sopra fotogragato con Jack Hannah) sarà presente anche sul prossimo numero (il settimo) di Tesori International. Il volume, che non ha eguali (sinora) al mondo, è dedicato principalmente all’artista olandese Daan Jippes (sopra un “lavori in corso” della copertina, così com’è uscita su un Anteprima, la versione da edicola sarà più sontuosa). Ma il contenuto si bilancia fra le interpretazioni totalmente jippesiane e le sue reinterpretazioni di storie di Carl Barks, con vari stadi di interventi suddivisi per capitoli.

Di Barks, il volume comprende anche uno storyboard inedito ottenuto dalla scansione dei fogli di carta leggerissima sui quali l’Uomo dei Paperi l’aveva abbozzato ormai quasi (GULP! Non pensiamoci) quasi mezzo secolo fa. La qualità è quindi migliore rispetto allo storyboard, comunque interessante, pubblicato sull’ultimo numero di UACK! presenta Paperopoli, che era invece ripreso (e restaurato) da fotocopie prodotte all’inizio degli anni Ottanta da un collezionista americano e conservate dal redattore di questo blog in questi decenni dentro una scatola “blindata” per avere la certezza che i neri non svanissero nel frattempo.

Tesori in corso

Andrea Cara mi invia una nota di qualche interesse:

Curiosamente la copia stampata ha una spillatura in prima pagina diversa da quella che è presente nella copia che hanno venduto su ebay qualche anno fa, ma invece uguale alla copia stampata su un volume tedesco.
Ti allego entrambe le pagine
.

Una sciocca curiosità ma andava risolta.

Giovani Woodchucks Disastro_Script

Script Giogani Marmotte

Penso che la risposta stia nella tempistica. Da oltre trent’anni possiedo le fotocopie di quello script-storyboard, mentre l’originale dal quale erano state ricavate ha cominciato a circolare molto dopo, per essere stato aggiudicato solo pochi anni fa. Hai voglia a spostare spillature e magari a fare piccole cancellature o modifiche per rendere le pagine più vendibili (o almeno appetibili)…

Intanto, un piccolo regalo visivo, poco noto, risalente all’anno 1994, quando incontrammo Barks e il sottoscritto lo introdusse alla stampa e ai fan, alla Fiera di Milano, insieme a Philippe Daverio e al Presidente di The Walt Disney Company – Italia Umberto Virri.

.
All’epoca si registrava con videocassette o con audiocassette. Qualcuno, probabilmente Steve Geppi, patrono della casa di distribuzione Diamond, aveva registrato Barks in questa sorta di intervista promozionale (ma sembra quasi che Barks stia leggendo un “gobbo”) legata a una statuetta, The Barkster, un bozzetto della quale, se non vado erra(bo)ndo, è riprodotta all’interno del prossimo Tesori International, in edicola e in fumetteria fra poche settimane e, per quanto riguarda le fiere, disponibile a Napoli Comicon (anche se non ci sarà a firmarlo Daan Jippes, in viaggio in Costa Azzurra in quel periodo).

Spero di essere stato chiaro, altrimenti mi scuso con i followers di questo blog. Tento Kon fhaTyc#@ di esprimerEmi in Italiano il più coretametén poszybjl& M,ah non trat ando$y de£@ mijA prim° linGwa tendo a comneTerE cadau1 erRoRRy. Per farmy conprendere melio eco ke nunca we l’Ispiego de nuevo nel mia primiera language:

Αγαλματίδιο που σχεδιάστηκε από τον Καρλ Μπαρκς και κατασκευάστηκε από τον Ράντι Μπόουεν περίπου το 1994. Στο βίντεο ο Μπαρκς αναφέρει πληροφορίες σχετικά με αυτό. Η εγγραφή έγινε σε ένα βίντεο Philips VR 550, και ο ήχος καθαρίστηκε με το audacity, sacrediable.