Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

DUE INCONTRI SU BUFFALO BILL

Buffalo_Bill_Cody_ca1875

Chi, nei prossimi giorni, uscito dall’ufficio o a zonzo per i viali bolognesi, si trovasse nel capoluogo emiliano intorno alle 18, e se il giorno fosse anch’esso il 18 (gennaio), una mezz’oretta dopo, alle ore 18.30, potrebbe recarsi presso il Megastore Mondadori, in via Massimo d’Azeglio n. 34 (in pieno centro a due passi dalla Torre degli Asinelli!).

Buffalo Gaspa Bill PierLuigi

Potrebbe ascoltare, senza pagare biglietto, una conferenza – presentazione, tenuta da Pier Luigi Gaspa, del suo dotto (e scorrevolissimo) saggio biografico e anche bibliografico su Buffalo Bill, il cow-boy più famoso e anche più fanfarone, icona mediatica costruita a tavolino, ad onta della verità storia.

Il giorno dopo, esattamente in circostanza analoghe, ma nella fu Capitale morale d’Italia, poi capitale immorale e ridimensionata a Tangentopoli, quindi leggermente un po’ rimoralizzata e per qualcuno “orgoglio dello Stivale”… Chi si trovasse alla luce della rilucente Madunina, insomma, pottebbe recarsi (parimenti), il 19 gennaio alle ore 18.30, presso il milanese Megastore Mondadori di via Marghera 28.

.
Anche lì si parla di Buffalo Bill con Pier Luigi, galoppando attraverso i vari media e, data la vena preferita dello scrittore, in buona parte esplorando il territorio del Fumetto. Interviene con le sagaci declinazioni della sua sapienza western il critico Loris Cantarelli.

.

.

.

-nº-39-Buffalo-Bill

Pier Luigi parla, tra le altre cose, degli anni eroici del fumetto, anche italiano. Nell’immaginifico quanto rigido dopoguerra la leggenda di Buffalo Bill resta inamovibile come nei primi decenni del Novecento. Qui sotto eccolo in una versione disegnata da Clario Onesti (l’immagine ci è stata fornita dall’inossidabile Felmang).

Buffalo Bill-Clario Onesti

Anche se le collane da edicola a lui dedicate, spiega Pier Luigi, riscuotono un successo limitato, chiudendo generalmente dopo pochi numeri.

Darei a lui la parola, dato che sa gestirla molto meglio in materia.

Buffalo-Bill-300x336

“A disegnare le gesta del nostro si cimenta anche negli anni Cinquanta un disegnatore ancora sconosciuto, destinato a grande fama: Guido Buzzelli. Nel 1955, infatti, pubblica i primi otto numeri della collana Celebri eroi dell’avventura, editore Gioggi.”

Dopo aver esposto tutta una serie di uscite fumettistiche di Buffalo Bill, Pier Luigi accenna alle “saghe che furoreggiano negli anni Cinquanta sul settimanale Intrepido della casa editrice Universo, scritta da Luigi Grecchi e disegnata da Carlo Cossio. Si tratta di Bufalo Bill. Pur con una “f” soltan-to, il personaggio che imperverserà per tredici anni (dal 1951 al 1964) sulle pagine del settimanale, seguendone anche i diversi cambi di formato, è ispirato proprio a William Cody.

Bufalo Bill Intrepido

Questo è, infatti, il nome dell’aitante protagonista, anche se nella versione italica il giovane inizia le sue avventure cercando vendetta contro gli assassini del padre, Silver Cody. Il resto è un susseguirsi di vicende avventuroso-sentimentali nello stile della pubblicazione della Casa Editrice Universo, dai testi ridondanti e pomposi, mentre il look del cacciatore di bisonti nostrano non si discosta da quello “ufficiale” dell’originale, con tanto di baffetti, pizzetto e giacca con le frange.
Ovviamente, data la fama del personaggio, le sue apparizioni non si fermano certo qui…

buffalo-boule-cover-heroic

“E comprendono anche serie e personaggi che da Buffalo Bill hanno tratto il nome, modificandolo magari un po’. Come Buffaletto Bill, che narra le avventure di un ragazzino nel West, oppure il parodico (e non poteva essere altrimenti, dato il nome) Buffalo Brill disegnato dal disneyano Giuseppe Perego.”

6a00d8341c684553ef0120a8de6121970b-pi

buffalo Bill foto