Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

TARA McPHERSON SU ILLUSTRATORS

Tara McPherson e Gatto

Il grande successo del Gatto Cappuccino spinge i responsabili dell’intero newsgroup a elemosinare un’altra sua immaginetta votiva in apertura del nuovo post che mette al corrente, per la prima volta, i visitors di Cartoonist Globale dell’esistenza di una eccezionale rivista, elitaria anzichenò. Scritta in Inglese, essendo essa concepita e redatta nella Perfida Abione, ma comprensibilissima anche a chi non mastica questa indispensabile lingua; per godére basta (infatti) scrutare le figure!

Protagonista principale di questo quattordicesimo numero è la bravissima Tara McPherson, illustratrice e pittrice surreal-pop (artista in genere, va’) che, penso, non è mai stata invitata in festival e conventions italiane (dovremmo rimediare! E’ andata solo e sempre in gallerie) e che lo scrivente non vede dall’ormai lontano Salone portoghese di Amadora, con il buon Claude Moliterni, Tanino Liberatore e gli Alini.

.
Ho una tovaglietta di ristorante disegnata con lei e con Tanino a sei mani, riposta da qualche parte. Volendo, prima o poi la posterò (avendo tempo di cercarla nella casa delle reliquie, dove essa giace, sotto flat iron building di cataloghi di fiere.

.

Illustrators5Cover.jpg

.
Fortunatamente, Tara è stata invitata a Roma nel 2015 con il progetto I Know It By Heart alla Dorothy Circus Gallery, come si vede nel vidro sopra (e si ribadisce sotto).

.
La rivista è confezionata a cura del Book Palace, una sorta di Alessandro Distribuzioni inglese che a sede a Lambeth, simpatico sobborgo di Londra somigliante a una periferia americana di qualche decennio fa, con negozietti esotici di cibi incommestibili, casette lignee e palizzate di assi, pratini rasati (all’inglese, giustamente) e con sullo sforndo un fantomatico palazzo di cristallo venerato come un monumento nazionale, forse distrutto in un terremoto o in un irreparabile incendio; di fatto, se anche lo cercate con scrupolo scrutando gli orizzonti nei giorni di scarse brume, non lo individuate affatto. Meno male che invece il Book Palace è una realtà concreta, vi andammo con Catia (che saluto anche da qui) nell’ormai lontano 2004, non fàtemici pensare.

.
Angelo Nencetti sa bene che questa pattuglia di volenterosi accumulatori e venditori di merci disegnate possiede una cospicua quantità di capolavori provenienti dagli antichi archi della leggendaria casa editrice Fleetway.

In sacchi di juta forse non ancora del tutto perlustrati giacciono anche illustrazioni superbe e tavole in vignette create da Maestri italiani come De Gaspari, Nando Tacconi, Mario Faustinelli, Sergio Asteriti, Gino D’Antonio, Sergio Toppi, Dino Battaglia, più o meno tutto il gruppo dello studio di Roy Damy operante a Milano nella palazzina di Via Ferruccio 15.

Ecco cosa contiene il n. 14 di Illustrators.
Tara McPherson: astronomy, astrophysics and a love of anime mean her haunting images reach for the stars
Joe Jusko: pump iron with the legendary artist as he shares his amazing highs and lows
Maurice Leloir: hurtle back to the court of Louis XIV and see the stunning detailed historical art
Adam Stower: gasp with delight at the whimsical worlds of his art
Mike Zagorski and his guilelessly weird art
Fortunino Matania: the Art of Reportage Illustration (taster article)
plus our regular features including The Bookshelf and Letters.

Ma proprio sul napoletano, dimenticato reporter Fortunino Matania vorrei soffermarmi con alcune immagini (quelle che seguono). Ne avevamo parlato in qualche commento di questo blog, tanti semestri fa, citandolo come reporte di guerra. Apprezzato da Alfred Hitchcock, che lo scritturò per suoi progetti cinematografici, Matania è stato forse l’esponente più in vista della famiglia Matania, nota per la figlia Clelia, che i più colti ricorderanno al fianco di Totò o anche (durante la sua senescenza) come madre di Delia Scala nello show televisivo Signore e Signora (1970), scritto da Antonio Amurri e Maurizio Jurgens.

.
Sopra, Clelia Matania è con Paola Borboni (madre di Lando Buzzanca) in quello show.

MataniaNorm

MataniaDenmark

MataniaArrival

MataniaAcre

Torniamo a Tara e a Illustrators.

More like a book than a magazine, illustrators is the art quarterly devoted to the finest illustration art ever published. It guides you through the stories behind the artists and their art, with features written by some of the leading authorities on this important art form.

As well as building into an indispensable reference library, illustrators gives readers an insight into the creative process, from idea to sketch to painting, and from painting to the image seen by millions.

Truly fabulous artwork abounds in every issue, much of the art taken from scans of the original work.

Authors: Diego Cordoba, David Ashford, Peter Richardson; edited by Peter Richardson
Artists: Tara McPherson, Joe Jusko, Maurice Leloir, Adam Stower, Mike Zagorski, Matania
Publisher: Book Palace Books, Spring 2016 First Edition
Number of pages: 96
Format: Soft Cover; Full Colour illustrations
Size: 9″ x 11″ (216mm x 280mm)
ISBN: 9781907081347

Tara uno

Tara due

Tara tre

Tara quattro