Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

DON ROSA IN DIRETTA SABATO 19 (con Dan Shane)

strip2015-09-13_5 (1)

Sembra proprio che la tavola domenicale di Garfield, quest’oggi intenda rendere omaggio a The Spirit di Will Eisner.

strip2015-09-13_5 (1)

Ma non è di questo che vogliamo parlarvi, come il titolo del post ben sottolinea.

Don Rosa UScrooge

Parliamo di Don Rosa e del suo amico Dan Shane, che dal Kentucky si collegheranno con tutti i fans di Zio Paperone (e parentado) con una speciale conferenza via Skype al Museo del Fumetto di Milano (WOW SPAZIO FUMETTO) in occasione della mostra “Zio Paperone e i segreti del Deposito”.

A questo link tutte le informazioni sulla bella mostra.

Per esempio: dalla piccola cittadina fondata dal pioniere Cornelius Coot si passa alla metropoli di oggi, con l’esposizione di alcuni bozzetti originali dell’amico Blasco Pisapia, che nel 2014 ha illustrato per il settimanale Topolino una guida turistica della città.
Dalla città intera si esamina poi nel dettaglio la vita quotidiana nel deposito, dalla vasca contenente i tre ettari cubici di denaro ai mille sistemi di difesa per difendere il Deposito da questuanti, seccatori e nemici vari. La fabbrica delle miniature modella invece una statua di Paperone e realizzerà un modello del deposito, completo in ogni suo aspetto.

Sabato 19 settembre, nell’ambito di questa mostra, alle ore 17.00, si terrà un evento davvero unico per tutti gli appassionati di fumetto, che permetterà a tutti i presenti di fare domande e chiedere al “grande Don” i segreti della sua arte e di chiarire una volta per tutte i complessi legami familiari che legano Zio Paperone a Nonna Papera, Paperino a Gastone e Paperone a tutti gli altri mebri della grande famiglia!

Don Rosa

Don Rosa (recita il comunicato stampa di Enrico Ercole) infatti è celebre non solo per aver disegnato i Paperi disneyani ma anche per aver cercato di mettere ordine nel loro fantastico mondo! Sarà inoltre presente in collegamento Dan Shane, amico di vecchia data di Don Rosa, che lo ha aiutato nella difficile impresa di creare le piante del deposito che compaiono nella storia Bassotti contro deposito (2001).

A intervistare Don Rosa sarà Luca Bertuzzi, co-curatore della mostra “Zio Paperone e i segreti del deposito”.
In platea saranno presenti alcuni autori Disney, pronti a fare qualche domanda al loro collega americano.

Don Rosa parlerà del suo lavoro e della sua carriera, in buona parte dedicata a raccontare le avventure del papero più ricco del mondo, secondo la lezione del grande Carl Barks, creatore del personaggio. Grazie a Don Rosa gli appassionati Disney nella Saga di Paperon de’ Paperoni hanno finalmente scoperto come Zio Paperone ha accumulato la sua incommensurabile fortuna, partendo dalla Scozia e girando il mondo passando per la celebre corsa all’oro del Klondike. La storia è apparsa per la prima volta in Italia sulle pagine del mensile Zio Paperone. In mostra sono presenti le indicazioni di colore realizzate per le copertine del mensile dal Maestro Disney italiano Marco Rota.

Rosa ha anche messo ordine nel complessissimo albero genealogico della Famiglia dei Paperi, partendo dagli antenati del clan de’ Paperoni fino ad arrivare ai giovanissimi Qui, Quo e Qua. Pubblicato per la prima volta nel 1993, l’albero genealogico dei Paperi è presente anche nella mostra per la prima volta in versione multimediale, ulteriormente arricchito anche dai maggiori contributi italiani alla grande Famiglia.

Con la collaborazione del suo amico Dan Shane, un “vero” architetto, anche lui presente in collegamento Skype, Don Rosa ha poi mostrato per la prima volta anche le cianografie del Deposito, trafugate dai Bassotti per cercare di derubare Paperone nella storia “Bassotti contro Deposito” del 2001. Il lavoro di Don Rosa e Dan Shane è diventato la base per quanto fatto in aula dal professor Luca Sgambi e dai suoi studenti nel corso di laurea magistrale in Architettura – Architettura delle Costruzioni, che durante l’anno accademico 2013-2014 hanno affrontato la progettazione strutturale dell’edificio.
Partendo dalle pagine della storia è stato finalmente stabilito se il Deposito potrebbe essere costruito nel mondo reale, in uno studio della progettazione strutturale di uno degli edifici più famosi del mondo dell’immaginario che non ha precedenti nel mondo e che costituisce la parte finale della mostra “Zio Paperone e i segreti del Deposito”.

LOC-WOW-ZIO-PAPERONE-bassa-724x1024

Don Rosa: l’italoamericano che disegna i Paperi!

Keno Don Hugo Rosa, da tutti conosciuto semplicemente come Don Rosa (Louisville, USA, 1951) è un cartoonist statunitense di origine italiana, che ha saputo riprendere le storie, i personaggi e le invenzioni del suo artista preferito, Carl Barks, l’Uomo dei Paperi, il creatore di Archimede, Amelia, della Banda Bassotti e naturalmente di Zio Paperone e del suo deposito. Il nonno Gioachino Rosa, nativo di Maniago, attualmente in provincia di Pordenone, emigrò agli inizi del Novecento negli Stati Uniti: non a caso Keno è una americanizzazione di Gioachino e Don deriva dal nome del padre di Don, Dante.

Conosciuto e attivo tra gli appassionati di fumetti degli Stati Uniti fin dagli anni Ottanta, Rosa ha iniziato ad essere conosciuto in tutto il mondo grazie alle sue storie prodotte realizzate a partire dal 1987 con protagonisti i Paperi, e in special modo Zio Paperone. L’amore per le opere di Carl Barks e una straordinaria vena creativa lo hanno portato a riprendere alcuni grandi classici dell’artista, oltre a creare tante nuove avventure che ne colgono lo spirito e il sapore.

Nel 1991 Rosa ha iniziato a lavorare a una grande opera interamente dedicata a ricostruire la vita di Paperon de’ Paperoni, anche basandosi sugli indizi disseminati da Carl Barks in tanti anni di avventure. La Saga di Paperon de’ Paperoni, come è conosciuta in Italia, ha riscosso un grande successo in tutto il mondo, vincendo negli Stati Uniti il prestigioso Eisner Award.
Nel 2008, per una serie di motivazioni, Rosa ha annunciato il suo ritiro come disegnatore di storie, ma prosegue a realizzare illustrazioni disneyane e partecipaa sessioni di autografi, sempre prese d’assalto dai fans
.

Don Rosa, Alb, Lidia NA

Nella foto sopra, Don Rosa conversa con Lidia Cannatella, il sottoscritto e Alberto Becattini in una edizione ormai lontana di Napoli Comicon.

Sarebbe proprio il caso di ripetere questa esperienza!

Igor e Don Rosa a Pistoia

E questo è Don Rosa a Pistoia, nel corso della sua ultima visita in Italia, insieme a Igor, il mio edicolante preferito, che è divenuto anche il suo per avergli venduto una statuetta in pvc residua (rimasta dalla distribuzione di qualche anno prima) con un Paperone giovane ispirato a vari episodi legati alla ricerca di pepite d’oro nel Klondike.