Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

ECCO I BONELLI KIDS

Bonelli Kids - immagine estesa

Da ieri praticamente tutti i siti e blog fumettisticamente oriented ne parlano, non per questo eviteremo di farlo noi oggi, con un po’ del consueto ritardo, dovuto questa volta a impegni insormontabili nell’ambito del pregevole Ordine dei Giornalisti al quale il presente blogger si onora di essere iscritto da decenni, pur tifando per la sua soppressione, in linea con iniziative radicali e pentastellate nonché con gli auspici dell’ex primo ministro Renzi Matteo.

La notizia, non secondaria, è che finalmente, quasi per la prima volta una serie umoristica di Sergio Bonelli Editore viene dedicata ai lettori più giovani e per la prima volta viene lanciata tramite Internet. Una risposta ai Disney Babies, non dimenticati.
Altre esperienze umoristiche, come sappiamo, la Casa editrice di Via Buonarroti le aveva sperimentate (albi-volumetti speciali con Antonio Terenghi, Massimo Bonfatti, Franco Benito Jacovitti e Nedeliko Balajaka, Claudio Nizzi, Bonvi, Alfredo Castelli, o la collana dedicata al televisivo Doctor Beruscus) e a suo tempo aveva stretto anche un accordo con Silver e Francesco Coniglio per la pubblicazione di Lupo Alberto e di Cattivik.

Beruscus

beruscus ZIO BORIS

Ma questa è “musica nuova”: la Sergio Bonelli Editore lancia sulla rete la prima serie umoristica dedicata al pubblico più giovane e interpretata dai protagonisti dei suoi albi a fumetti in una veste del tutto inedita.
Evviva!

Bonelli_Kids_0220_lunedi

I “Bonelli Kids” sono un gruppo di ragazzini appassionati dei fumetti della Sergio Bonelli Editore al punto di vestirsi come i protagonisti delle loro serie preferite e assumerne i nomi. Fanno parte di un club davvero esclusivo. Pochi possono accedervi: non basta semplicemente abbigliarsi come gli eroi delle varie testate come ìin uno dei tanti stupidi cosplay che ammorbano le fiere otaliane, ma occorre, cosa ben più difficile, serve rispecchiarne le caratteristiche psicologiche e fisiche.

Bonelli Kids - immagini varie

Giudice inappellabile dell’idoneità degli aspiranti è il disegnatore Art, coadiuvato da un ineffabile assistente canino di nome Kirby (come il “King”). Gli iscritti al Club sono già undici; gli eroi ancora mancanti entreranno a far parte del gruppo quando ad Art si presenterà qualcuno con i giusti requisiti.

Bonelli_Kids_0221_martedi

La serie Bonelli Kids è firmata da Alfredo Castelli, il papà (secondo alcuni “il nonno”) di Martin Mystère, Sergio Masperi & Tino Adamo – ufficialmente grafici presso Sergio Bonelli Editore, ma segretamente possessori di numerosi e insospettabili talenti – e Luca Bertelè, disegnatore di fama internazionale tra gli autori della serie a fumetti di Star Wars – The Clone Wars. I colori sono di Manuela Nerolini; il lettering di Marina Sanfelice.

Bonelli_Kids_0223_giovedi

Per la prima volta in assoluto, una serie inedita di Sergio Bonelli Editore viene lanciata sulle pagine di Internet anziché sulla carta. Fino al 26 febbraio, tutti i giorni esclusa la domenica, potrete leggere sul sito sergiobonellieditore.it e sulla pagina facebook dedicata ai “Bonelli kids” le strisce di presentazione dei vari personaggi.

Il 27 febbraio avrà invece inizio la regolare pubblicazione della serie, con nuove strisce ogni lunedì, mercoledì e venerdì. Sulla pagina facebook “Bonelli Kids”, oltre a rileggere le strisce (“slittate” di un giorno) i gentili navigatori avranno modo di visionare e scaricare materiale sempre inedito.
Tra il 3 e il 5 marzo a “Cartoomics”, la Fiera del fumetto che si tiene, come ormai accade da qualche edizione presso la Fiera di Milano-Rho (www.cartoomics.it), ancora olezzante di afrori dell’Expo (era da quelle parti) potrete conoscere meglio questi nuovi personaggi, o miei cari.

Alcuni Bonelli Kids