Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

REFERENDUM SUNDAE

15-womens-everyday-problems-that-perfectly-sum-up-the-life-of-a-woman-19

Davanti al seggio elettorale un signore che non parla quasi italiano, con il documento in mano mi ferma e chiede: “Una domanna: frego matita su ‘no’ no si deve, va messo su ‘sì’? Dove ‘sì’?'”. E con la mimica intende: “Ho capito bene che si fa così a votare?”. Mi ripete il quesito tre o quattro volte con qualche differenza nella forma.

Tento di spiegargli con parole semplici che cosa significa il referendum e che si può segnare una delle due posizioni con una croce, ma non è questo che vuol sapere e taglia corto: “Vado chiedo dentro” e si infila nell’aula scolastica, dove frequentai la II Elementare, in direzione degli scrutatori.

Chi era costui?
Chi ha inviato questo sprovveduto a votare per il “sì” in un Comune il cui establishment si è espresso per il “sì”? Il suo datore di lavoro?
Ricordando le schiere di cinesi che hanno votato quel certo candidato del PD alle primarie per “ritoccare” i risultati, per un attimo mi balena il sospetto che qualcuno lo abbia pagato (e forse aveva davvero bisogno di soldi).
La domanda del sottoscritto è, invece: possibile che sia capitata solo a me una cosa simile nei cinque minuti in cui ho stazionato in un seggio?

screen696x696

L’esempio di De Luca e della sua frittura di pesce si è esteso alle altre regioni tramite qualche maggiorente del suo partito?

A parte questo, quella di oggi è una giornata triste. Per diverse ragioni.

Modern-Cat-Lady-Comics-Hannah-Hillam-fb__700-png

I disegni di questo post sono di Hannah Hillam.

15267616_1270559559681176_2458287495879723537_n