Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

JORDI BERNET OSPITE SPECIALE ALLE FIERE DI REGGIO EMILIA

Little Nemo

Per la gioia di tutti gli appassionati, ritorna come è tradizione, nel week end del 5 e 6 dicembre 2015, la Mostra Mercato del Fumetto di Reggio Emilia.

Il sottoscritto si scusa, ennesimamente, per non aver (ancora) potuto dare spazio a foto, immagini ricevute, richieste di recensioni e varie incombenze che dovrebbero avere uno sbocco naturale in questo blog.

Il tempo è pochissimo, è un assoluto miracolo che già questi smunti ed esangui post riescano ad andare online, credeteci!
Faremo (noi, io) il possibile quanto prima, evitando del tutto di dormire da ora in poi per far fronte a tutto. E’ un patto che faccio fra me e me, perfettamente conscio che (c’è poco da fare), di solito uno di noi due non rispetta i patti.

L’immagine di apertura non riguarda Bernet, ovviamente, bensì Il Magico Mondo di Walt Disney : Memorabilia and arts, organizzata da Little Nemo (Sergio Pignatone).

Si tiene sabato 12 dicembre 2015, dalle ore 11,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 18,00
CALENDARIO D’ASTA
Sabato 12 dicembre 2015 Ore 11,00
Prima tornata: Libri in edizione originale: una collezione; Libri italiani-anteguerra, lotti 1 – 64
Ore 12,00
Seconda tornata: Fumetti anteguerra e dopoguerra, lotti 65 – 146
Ore 15,00
Terza tornata: Fumetti Dopoguerra, figurine, varia curiosa, lotti 147 – 293
Ore 16,30
Quarta tornata: Tavole originali maestri Disney, lotti 294 – 379
Ore 17,30 Quinta tornata: Le grandi fiabe e merchandising, lotti 380 – 448
Per informazioni: casadaste@littlenemo.it

310

Il catalogo è stupendo, con molte immagini di oggetti poco noti o semisconosciuti, prelibati per i collezionisti.
Peccato per uno dei “soliti” errori, dovuti al revisionismo intellettuale diffuso nei decenni scorsi, che confonde Lucca Comics con il (ben diverso) Salone Internazionale dei Comics organizzato da Immagine, manifestazione nel corso della quale, il Maestro (e caro amico) Giorgio Cavazzano fu insignito dello Yellow Kid alla carriera (Lucca Comics, come è noto, non era ancora nella mente degli dei, all’epoca). Quando riusciremo, finalmente, a dirimere questa diatriba?

statuetta_yellow_Kid

La fiera di Reggio Emilia la celebriamo senza tanti fronzoli, né bold o corsivi soverchi per rendere l’editing più rapido, ricordando che, giunta alla sua 55a edizione, questa kermesse fumettistica reggiana è come sempre organizzata dall’Anafi (Associazione Nazionale Amici del Fumetto e dell’Illustrazione) e dall’Arci di Reggio Emilia nei padiglioni delle Fiere di Reggio, in via Filangieri 15, nell’ambito della 27a edizione di Cambi & Scambi, fiera reggiana del collezionismo.

La Mostra mercato del Fumetto di Reggio Emilia è comunemente riconosciuta come il paradiso per tutti coloro che collezionano e scambiano albi, giornalini, riviste, fascicoli di un tempo, il cosiddetto “fumetto antiquario”. È per questo motivo che a Reggio in occasioni come questa convergono i collezionisti da tutta Italia, visto che si tratta di uno straordinario e ‐ ormai nel nostro Paese ‐ unico momento di incontro di domanda e offerta di piccoli tesori, preziosi per ognuno in modo diverso, a seconda anche del significato e dei ricordi, delle emozioni che essi suscitano in tutti gli amanti di questo settore di quella che Hugo Pratt chiamava “letteratura disegnata”.

In questa mostra si possono trovare fumetti e serie complete ormai introvabili altrove, grazie alla presenza di circa 150 fra espositori e collezionisti privati, con numerose case editrici amatoriali che stampano, o ristampano, le avventure degli eroi popolari del periodo Ante e Dopoguerra, come Tex, Zagor, Capitan Miki, Blek Macigno, il Piccolo Sceriffo, e altri ancora, ma anche naturalmente, gli eroi di carta più recenti, come Dylan Dog o Martin Mystère, Orfani o Dragonero, l’intramontabile Diabolik, e poi i manga e i supereroi, gadget e miniature, album, figurine e manifesti cinematografici.

BernetChiararagno170

Nell’ambito delle due giornate, grande protagonista della rassegna sarà Jordi Bernet, uno dei grandi maestri del fumetto europeo e mondiale, ospite speciale che ritorna a grande richiesta nella nostra città dopo la sua prima volta nel dicembre 2014.
Nato a Barcellona nel 1944, figlio d’arte, Bernet disegna fin dall’adolescenza, affinando il suo stile, formatosi leggendo i famosi cartoonist che disegnavano sui grandi quotidiani americani. Il suo capolavoro, sceneggiato da Enrique Sanchez Abuli, con cui entrambi assurgono alla fama internazionale, è Torpedo, killer apagamento di origini siciliane, che comincia a disegnare dal secondo episodio dopo l’abbandono della serie da parte di Alex Toth; divertentissime le sue tavole comico‐erotiche con protagonista la spassosa e umanissima prostituta Chiara di notte. Nel 1996 realizza con Claudio Nizzi il Texone n.10, L’uomo di Atlanta. Tantissimi sono stati i personaggi e le storie cui Bernet si è dedicato nella sua lunga carriera, ma sicuramente la crime story e il western sono i generi che preferisce e in cui eccelle il suo fulgido tratto in bianco e nero. Jordi sarà a disposizione dei fans sabato mattina e domenica mattina per autografi, dediche e schizzi.

L’esposizione a tema di quest’anno, con interessanti e documentati pannelli, è Partigiani e Fumetto. Settant’anni di Resistenza nelle strisce disegnate, curata da Pier Luigi Gaspa e promossa dall’Anpi di Carpi.

Un Lupo Alberto che Silver ha vestito da partigiano porta in bici la gallina Marta staffetta: questo il prologo alla bella mostra che traccia un itinerario che dal 1944 si snoda sul filo della memoria fino ai giorni nostri. In questo percorso sfilano alcuni grandi nomi del fumetto italiano: Paul Campani, Guido Crepax, Hugo Pratt, Sergio Staino, Alfredo Castelli, Mario Uggeri, Mino Milani, Ferdinando Tacconi, Giorgio Trevisan.

Oltre ai numerosi espositori collezionisti privati, e ai negozi specializzati, anche la mostra di quest’anno si caratterizza per un’importante rappresentanza di piccole ma agguerrite case editrici: come ReNoir e Nona Arte, 001 e Allagalla, Mencaroni e Fumo di China, Mercury e Grifo, Nicola Pesce Editore e Cosmo, per non parlare di significative associazioni come lo storico GAF di Firenze o Cronaca di Topolinia di Torino. Ognuna di queste realtà porta in dote alla Mostra reggiana un ricco elenco di novità prodotte per l’occasione: Mencaroni presenta il secondo volume di Immaginario Sexy e di L’era dei Super eroi Corno; 001 porta il sesto volume di Valerian e Laureline (di Mezieres e Christin), Gotho Namite di Alonso Rojas, ed Elfquest vol. 1 (di Richard e Wendy Pini); Cosmo solleticherà il palato degli intenditori con Flash Gordon: Valkir la regina delle tempeste, quarto volume delle tavole domenicali (di Moore e Briggs) e con le strisce giornaliere di Dan Barry, il nuovo episodio di Snowpiercer, l’integrale di Battaglia (di Recchioni e Leomacs) e le giornaliere e domenicali di Tarzan disegnate da Russ Manning; Nicola Pesce sforna per l’occasione, fra le altre cose, The Graveyard Book (di Gaiman e Russell), Brian the Brain l’integrale (di M. Angel Martin) e la biografia a fumetti di Bruce Springsteen ‐ Spiriti nella Notte; ancora, Nona Arte ci delizia con le nuove uscite di fumetto franco‐belga con gli integrali di Yoko Tsuno, Jehan Pistolet, Buck Danny e Tanguy e Laverdure. Segni d’Autore presenta l’anteprima del graphic novel sulla storia delle Reggiane, con gli autori Alberto Guarnieri e Leonardo Marcello Grassi. Infine, Cronaca di Topolinia presenta il nuovo numero di Than Dai e Sexy Tales n. 4 (presente l’autrice Elena Mirulla).

Naturalmente l’Anafi non poteva mancare di presentare nell’occasione il numero 96 della sua rivista Fumetto, strumento indispensabile per gli appassionati e i collezionisti che hanno a cuore gli aspetti storico‐filologici delle nuvolette, il 4° lotto della nuova serie della Collana Inedistrips, che propone una nuova uscita in tre albi di storie a strisce sindacate dei personaggi americani, inedite in Italia, e soprattutto il primo volume riservato ai soci per il 2016, “Gli eroi di Troia”, una storia completa inedita di Martin Mystère, scritta da Sauro Pennacchioli e disegnata da Roberto Revello nel lontano 1987 e rimasta in un cassetto fino a oggi; a firmare le copie del volume, per i soci Anafi che rinnoveranno per l’occasione la quota annua per il 2016, nella giornata di sabato 5 dicembre ci sarà Alfredo Castelli in persona. Ma le sorprese non finiscono qui, perché ecco che dal cilindro spunta un volume di Gallieno Ferri (noto ai più come il principale disegnatore di Zagor) dal titolo Jim Puma, che contiene due storie inedite del personaggio disegnato per la Francia da Ferri nel 1958/1960; Jim Puma è un trapper dallo spirito liberale, leale e protettore dei più deboli che si muove, caccia e vive nella foresta, si tratta insomma di un personaggio che anticipa caratteristiche, temi e ambientazioni che poco dopo si ritroveranno nelle storie dello Spirito con la Scure, e che quindi i fan zagoriani non potranno che apprezzare.

Appuntamento dunque a tutti i collezionisti e gli appassionati di fumetti alla 55a Mostra mercato del Fumetto di Reggio Emilia, sabato 5 e domenica 6 dicembre 2015, sabato dalle ore 9 alle 19 e domenica dalle ore 9 alle 13, alle Fiere di Reggio in via Filangieri 15, nell’ambito di Cambi & Scambi. Biglietto omaggio per i soci Anafi che mostreranno la tessera 2015 in biglietteria.

martin