Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

CIBO E FUMETTO, PRANZETTO PERFETTO

bonvi Parkenjpg

Perfetto per gli occhi e per l’intelletto (per riempirsi, infatti, lo stomaco, bisogna rivolgersi alla trattoria sotto casa).
Bando alle ciance, oggi, sabato 3 ottobre, alle ore 16:00, al Bonvi Parken e 18:30 alla Biblioteca Delfini si tiene… Leggete più sotto.

Tom e Jerry (e Soldino)

Nell’anno del discusso Expo milanese non poteva mancare a Modena un omaggio al cibo e ai fumetti (qualcosa di meglio, direi sommessamente, rispetto all’iniziativa lombarda, vetrina delle multinazionali del junk food, ma questa è un’opinione personale del solo del presente blogger, gli organizzatori di questa mostra fumettistica non c’entrano; chiusa parentesi): due ambiti che in modo diverso hanno reso la Città emiliana una capitale del buon cibo e della letteratura umoristica disegnata. Si inaugura, infatti, “Food&Comics. Fumetti per tutti i gusti”, una mostra, nell’ambito delle iniziative del Mese della Scienza, che raccoglie i disegni originali dei più grandi personaggi, tra cui Sturmtruppen, Nick Carter, Lupo Alberto e Nicoletta, tutti “iscritti” all’anagrafe modenese, e autori di fumetti sul tema del cibo, con un prestito importante di opere di “U Giancu”, lo storico “ristorante dei fumetti” di Rapallo.

Nicoletta di CLOD

La mostra, curata dal cartoonist Clod e da Claudio Varetto, verrà introdotta anche dall’attore e comico Gianni Fantoni e vuole celebrare Modena come “Città del fumetto”.

Nell’occasione, oggi sabato 3 ottobre alle 16:00 (tra poco!) presso il Bonvi Parken, verrà installata la nuova sagoma del Cuoken delle Sturmtruppen che si aggiunge agli altri personaggi che popolano il parco cittadino. L’omaggio al maestro del fumetto Bonvi, verso il ventennale della sua scomparsa che ricorrerà il prossimo 10 dicembre, raccoglierà presso il parco, oltre alle autorità, Gianni Fantoni, il regista Guido De Maria, Sofia Bonvicini, figlia di Bonvi e architetto, che ha progettato nel 2011 lo spazio verde nei pressi di Via Amendola.

La cerimonia sarà allietata da una performance dell’artista carpigiana Marika Benatti che eseguirà un repertorio di Edith Piaf, artista particolarmente amata da Bonvi.

Inoltre, sempre sabato ma alle 17:00, alcune opere giovanili inedite di Bonvi del primo periodo, realizzate presso “La Città dei Ragazzi”, il più grande oratorio della città di Modena, verranno presentate dallo storico dell’arte Stefano Bulgarelli e da Luigi Spaliviero, presidente dell’istituzione.

Tutti i luoghi del percorso bonviano, il parco, “La città dei ragazzi” e la Biblioteca Delfini, saranno collegati da un servizio navetta.

La mostra “Food&Comics. Fumetti per tutti i gusti” rimarrà aperta fino al 21 novembre 2015, mentre gli eventi collegati sono promossi e sostenuti dalle principali istituzioni cittadine tra cui il Comune di Modena, il Museo Civico d’Arte, la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, le Biblioteche del Comune di Modena oltre a la “Città dei ragazzi”, il Bonvi Parken, Sofia Bonvicini Architetto, l’Università UNIMORE, l’Orto Botanico, “Il Mese della Scienza”. Durante il periodo dell’esposizione con la consulenza dello chef executive Silvana Baranzoni, verranno organizzati laboratori per le scuole con la realizzazione di ricette ispirate alle tavole esposte i cui ingredienti verranno illustrati attraverso schede scientifiche curate dai ricercatori dell’Orto Botanico.

Più in dettaglio sulla mostra /e scusate le ripetizioni)
La mostra “Food&Comics. Fumetti per tutti i gusti” comprende una trentina di tavole originali realizzate dai più grandi autori del fumetto a livello mondiale con i loro notissimi personaggi. Nata da un’idea di N+V Comics, si avvale della collaborazione di Fausto Oneto, del noto ristorante di Rapallo “U Giancu”, il “ristorante dei fumetti” che da decenni collabora col soggettista Carlo Chendi, organizzatore dagli anni ’70, con Luciano Bottaro e Giorgio Rebuffi di una manifestazione ligure dedicata al fumetto che ha ospitato l’olimpo fumettistico a livello italiano e straniero.

ratman

Tra gli artisti si potranno ammirare opere di Crepax, Manara, Bottaro, Luzzati, Cavandoli, Andrea Pazienza; oltre agli stranieri Wolinski, scomparso a inizio 2015 nell’attentato a Charlie Hebdo, Will Eisner, Aragones e Mordillo. Mentre gli autori modenesi o riconducibili a Modena sono Bonvi, Guido De Maria, Paul Campani, Silver, Clod e Renato Berselli.

Il percorso espositivo inizia con quattro tavole originali del Cuoken delle Sturmtruppen. Si prosegue poi con Braccio di Ferro, in esposizione un originale del creatore E. C. Segar, morto nel 1939, e nell’interpretazione di Sandro Dossi. Segue la strip Ziggy di Tom Wilson, Martin Mystère, Geronimo Stilton e Nicoletta. Nelle bacheche centrali un omaggio ad U Giancu dai grandi autori italiani: Valentina (Crepax), lo Scimmiotto (Manara), Lupo Alberto (Silver), Pon Pon (Bottaro), il Cuoco (L. Luzzati) e La Linea (Cavandoli). E dagli stranieri, tra cui Spirit (Will Eisner), Mort Walker (B. Bailey), Mad (S. Aragones), il Cuoco di Mordillo e una tavola di Wolinsky. Uno spazio è dedicato al cibo nella pubblicità: la storia del parmigiano con Nick Carter (Bonvi-De Maria-Berselli); i nanetti Loaker (De Maria-Berselli); il Merendero (P. Campani, sotto in un video animato), Lancillotto (Biassoni, altri due video, a seguire).

Chiude la mostra un piccolo capolavoro incompiuto che saluta il pubblico, un “Brindisi” a tutti i visitatori rivolto da un giovane in abiti rinascimentali disegnato da un maestro come Andrea Pazienza.

“Ogni singolo “fumetto”, ogni tavola riflette il tratto inimitabile di un maestro e le caratteristiche di un personaggio. Questa è la fatica della letteratura disegnata: essere in ogni momento segno e significato, e nel caso di Bonvi, ogni tavola delle Sturmtruppen è un irriducibile sberleffo alla guerra e al militarismo. Pur rispettando le vocazioni di tutti, autori e personaggi, abbiamo voluto accostare, sullo stesso tema – il cibo -, mondi lontani e diversi fra loro. Un dialogo sul tema ma soprattutto un simposio di maestri che hanno regalato alla letteratura disegnata generi molto diversi, ma sempre godibili.
Tutto questo in vista del ventennale della scomparsa di Bonvi, che prevede tra l’altro la pubblicazione, da parte di Mondadori, di tutte le sue opere, a partire dalle Sturmtruppen.

La descrizione dettagliata delle opere riportata sopra si deve a Claudio Varetto, co-curatore della mostra, e che Cartoonist Globale ringrazia, insieme a Maria Grazia Neri.