Successivo » « Precedente

QUANDO IL GATTO NON C'E', IL TOPO BALLA

1512612_557827297625014_1328791700_n

Tutto congiura contro il fatto che in questo 1913, anzi, 2014 volevo dire... OH, BELLA, in che anno siamo? Quando mi sarà comunicato avrò ancora più chiara la difficoltà di trovare il tempo di tenere gli ormai divenuti consueti seminari presso la Scuola Internazionale di Comics.

Per il momento è negativo.

Tom-Jerry-Gene-Kelly-Anchors-Aweigh

Quindi, bisognerà limitarsi a vedere in rete alcuni i capolavori che talvolta mostro alla folta e attenta platea di studenti.
Uno dei brani che da qualche anno non mostro, ma che riveste importanza seminale, è quello con Gene Kelly e Jerry Mouse che ripropongo sotto.

130481471403

E' preceduto da una versione a fumetti della carriera di Gene Kelly che rinnovella quel film, dall'abo delle misconosciute edizioni Ziff-Davis intitolato FAMOUS STARS, del 1952 (ma con © dell'anno precedente), forse con i disegni di Ogden Whitney, il disegnatore di quel grande personaggio che fu Herbie, tradotto su Puck negli anni Sessanta e... dal sottoscritto una volta, in un episodio realizzato dal "revisionista" John Byrne (qualcuno se lo ricorda ancora?).

130481475508

Il brano, mutilato della parte iniziale dove appare il gatto Tom nei panni di un maggiordomo è tratto dal film musicale Anchors Aweigh (1945) e il brano è noto come The King Who Couldn't Sing and Dance.

Su YouTube il pezzo è monco, mentre per seguirlo per intero bisogna ricorrere alla versione ancora successiva, pubblicata tramite Daily Motion.


tom and jerry with gene kelly ; rare movie di marius1693

1148-1622-1230-1-tom-amp-jerry-summ

Commenti

Stupenda copertina di chiusura di post!
Chi l'ha disegnata? Mi ricordo di averla vista pubblicata in Italia, è la più bella che possa ricordare perché mi fa venire in mente quella di Barks del Re della limonata che è anche uscita sulla Grande Dinastia dei paperi.

Questo è lo stesso post che era uscito il 1° novembre scorso, ma non lo trovo più dove stava. C'è stato un trasferimento?

Ragazzi, amo la Pausini.
C'è una cura?

La tavola di chiusura non e' di Barks, ma dentro c'e una storia con Droopy (Fido) come protagonista con testi (scribble script?) di Barks e disegni di Harvey Eisenberg. Mai pubblicata in Italia, che io sappia.

(LA NOSTRA ULTIMA NOTIFICA PRIMA CHE IL PREMIO VIENE ANNULLATO)

Siamo soddisfatti di informare il destinatario di questa comunicazione, riguardo la pubblicazione dei tanto attesi risultati dell'estrazione relativa al nostro programma internazionale di lotterie promozionali tenutasi il 13/01/2014. I risultati sono stati resi noti il 10/12/ 2013. Questo programma ha lo scopo di promuovere ed incoraggiare la partecipazione internazionale a lle lotterie dello Loteria Nacional (Presidenza della COMMISSIONE INTERNAZIONALE del LOTTO). Il programma è stato presentato alla L.A.E. da BARCELONA in collaborazione Con TELEFONICA alle associazioni .

filantropiche, alle organizzazioni umanitarie e con l'aiuto delle Camere di Commercio e Industriali dell'Alto Commissariato delle Regioni Spagnole. Usando un sistema EMAIL BALLOT SYSTEM di selezione casuale. il calcolatore (COMPUTER BALLOT SYSTEM) ha sorteggiato il Vostro nominativo, abbinandolo al tagliando numero Batch: 8912763 vincitore del premio di terza categoria della somma di €960.000.00 (Nove centosessantamila euro), il vostro numero di codice di sicurezza necessario per reclamare il premio aggiudicato è: Ref Number 090984612BQ La vincita sarà assicurata per l'intero valore onde evitare situazioni inattese. Il certificato di assicurazione dovrà essere presentato dal Vostro agente alle nostre casse prima che l'incasso dei fondi venga sbloccato dal Banco Nazionale di Spagna per il trasferimento a vostro credito a seguito delle verifiche di corrispondenza del premio col Vostro nominativo abbinato al codice di sicurezza: 090984612TT La scadenza per il reclamo dei premi vinti è il 30/03/ 2014.

In caso di richieste di incasso effettuate in ritardo la pratica potrà essere riaperta dietro corresponsione di una penale. Le vincite non reclamate saranno restituite al Ministero dell'Economia Spagnolo. Si informa che il 5% della sopracitata somma dovrà essere versato a LA CAXIA SEGUROS S.A. ESPAGNA dopo l'incasso del vostro premio. Per evitare ritardi e inutili complicazioni, ricordiamo che è fondamentale fare riferimento al codice di sicurezza assegnatole e al número di tagliando nelle comunicazioni con il Vostro agente di reclami autorizzato. A tale scopo tutta la corrispondenza dovrà essere indirizzata verso il Vostro agente di reclami autorizzato e registrato di LA CAXIA SEGUROS S.A. ESPAGNA.

Affinchè si attivi la procedura di riscossione della vincita , voglia mettersi in contatto al più presto con il

vostro agente di reclami Signora, SRA SANGRIA GARCIA Responsabile degli Affari Esteri di DINERO SEGUROS S.A. Madrid-Spagna, Telefono: 0034 632 883 683, Fax: 0034 917 903 750, Email: segucaixa@gmail.com. per tutte le verifiche necessarie prima che il trasferimento della vincita possa essere effettuato. COMPILATE IL MODULO e spedirlo via FAX: Numero 0034 917 903 750 LA CAXIA SEGUROS S.A. Madrid-Spagna, allegando la fotocopia di un vostro documento di identità,

Grazie, Andrea Cara, ma credo che non ci siamo capiti. Io intendevo la bella copertina con Tom e Jerry. Certamente non è di Barks ma penso che chi ha colorato le storie illustrate di Barks sia lo stesso che colorava, credo a guache, questa copertina e le altri di queti giornaletti "Giant".
Adesso ho ricordato dopo un giro in Internet. Uscivano anche in Italia, alemeno alcuni.
Questa stessa copertina con fondo giallo e con Tom che viene strozzato nella tenda era uscita anche in Italia. L'ho vista pubblicata in una fanzine. "Cronaca di Topolinia", edita da Salvatore Taormina. La comprai tanti anni fa a una edizione di Torino Comics. Non so nemmeno se esista ancora. Era interessante e oltre agli articoli su Tex ce n'era uno, che mi ha sorpreso alquanto su queti "Giants" in versione italiana.

Andrea, grazie anche da parte mia.
Sicuramente, il disegnatore della storia di Mastro Scrocco è Ken Champin, ma non è lui l'autore della sceneggiatura.
Vorrei trovare il tempo, probabilmente rubandolo alle ore di sonno, già ridotte ai minimi termini, per approfondire il tutto in un post, non lo escludo affatto.
Gli "sceneggiatori disegnanti" della Dell provengono in gran parte dal cinema di animazione, come anche questo tuo ritrovamento sembra testimoniare.
Possiedo il comic book al quale ti riferisci e vorrei poter mostrare quella storia nella sua versione originale. Non credo che lo sceneggiatore sia Gil Turner. Sembra improbabile che abbia sceneggiato una storia che poi non avrebbe disegnato egli stesso. Non ci riconosco nemmeno Vic Lockman né Dick Kinney (per spararne alcuni dei quali conosciamo sceneggiature così strutturate).
Cal Howard?
Non risulta nei credits conosciuti delle storie da lui prodotte. In quel periodo sembrerebbe essere in esclusiva al Sangor Shop e ai comic book comici della National DC, anche se lo stile di disegno di questo storyboard coincide abbastanza con il suo, anche come spirito narrativo.

La caccia continua, lo sottopongo anche ad Alberto!


Grazie per le dritte grafiche barksiane!

Per chi lo chiedeva: il disegnatore di quella copertina è Harvey Eisenberg, per quanto riguarda le matite.
In Italia la copertina è uscita per un albo gigante edito dalla Cenisio nell'estate 1961.
Non ha data precisa, esce come supplemento al n.14 del mensile (nuova serie). Poiché il suo debutto è nel 1960, la navigazione in edicola per questo Numeto Gigante sarà avvenuta fra luglio e agosto.
Come mostro in una foto di qusto post in via di costruzinoe (http://lucaboschi.nova100.ilsole24ore.com/2014/02/lo-storyboard-di-barney-bear.html) ne possiedo due esemplari: uno "regolare", acquistato in edicola nell'estate 1961. Il secondo è stato distribuito secondo un'atipica modalità per gli albi della Cenisio, che solitamente usava il sistema delle buste chiuste con gli albi di resa.
Questo è invece stato nuovamente distributo con un timbro che ne ribassava il prezzo (lire 100 anziché 200) e una mutilazione nell'angolo sinistro in basso in posizione costola per deprezzarne il valore.

La casa editrice Dardo e la Bianconi facevano di peggio, incollando una orrenda pecetta bianca, francobollacea, direttamente sopra la copertina degli albi con il nuovo prezzo ridotto.


nuova

Scrivi un commento

I commenti per questa nota sono chiusi.