Successivo » « Precedente

BUON COMPLEANNO, GIORGIO (Rebuffi)!

Giorgio Rebuffi 1984jpg

Per celebrucchiàre il compleanno 2013 dell'Immenso Giorgio Rebuffi ho recuperato un fotogramma dell'Anno di Orwell, quando all'Hotel Napoleon in Lucca, durante una delle coinsuete serate festose dell'indimenticabile Salone Internazionale dei Comics, giravamo un programma che sarebbe poi stato trasmesso dalla Rai.

Ecco un primo piano di Giorgio, intervistato dal sottoscritto, ovviamente su Pugacioff e su altri suoi personaggi, che oggi rivivono (sia monumentato sempre Luca - Laca Montagliani) in un volume eccezionale, inperdibile e immediatamente (e doverosamente acquistabile) presso la Annexia, che ha restaurato e ripubblicato il grosso dell'opera di Giorgio.

Tiramolla2013

Laca spiega benissimo, nel sito dell'Ottag, come questo stupendo Tiramolla 60 + 1 si colloca nel panorama del programma di uscite di quest'anno.

I volumi in cantiere per il 2013 sono due (egli afferma).

In primis farà la sua comparsa, in autunno, l'auspicato secondo balenottero di 336 pagine dedicato a Tiramolla dal titolo TIRAMOLLA 60+1 che completerà la cronologia rebuffiana sul personaggio, conterrà l'ennesima valanga di copertine d'epoca e un trittico di storie ad opera di Umberto Manfrin con la prima apparizione del cane Ullaò, del nipotino Caucciù e del maggiordomo Saetta.

Serafino

Per il secondo titolo siamo lieti di annunciare un nuovo guerriero giunto a rinforzar le fila dell'Ordine dei Combattenti del Sacro Comico Fumetto: SERAFINO di Egidio Gherlizza.
Un agile volumetto cronologico, di lunghezza non ancora definita, con le prime avventure del poetico canguro vagabondo dall'atavica fame, comparse sugli albi delle Edizioni Alpe di Giuseppe Caregaro sin dal lontano 1948
.

Gherlizza

Per il 2014 vogliamo esagerare...
Siamo già al lavoro su un cartonato "mostre" di oltre 800 pagine (salvo imprevisti) sulla storia di CUCCIOLO attraverso una ponderata scelta delle migliori storie rebuffiane (più qualche superchicca, of course) suddivise per capitoli e argomenti.

Un progetto sì ambizioso ma doveroso e quantomai necessario.

Come negarlo?

Gaie Fantasie G. Rebuffi

Un po' d'immagini abbastanza festose.

Reggio Emilia con Laca

Eccoci qui a Reggio Emilia con Laca (nell'ambito della Mostra Mercato del Fumetto organizzata dall'Anafi). Alle spalle del suddetto s'intravvvvvvvvvede un conversevole Luciano Tamagnini.
© della foto dell'Avente Diritto (che potrebbe essere la rivista Walhalla, o forse Annabella Bottaro).

Luca e Giorgio Rebuffi

Qui, invece, siamo a casa di Giorgio, in quel di Lavagna.

Caucciù

Ecco, sopra, la prima apparizione di Caucciù, dovuta alla matita e alla penna di Mik Seccia.

Dove mai sarà finito questo fumettista del quale si sono perse le tracce da circa sei decenni?

Qualcuno ne sa qualcosa?

A volte questi appelli hanno funzionato.

Per festeggiare ancora un po', ecco una breve storia in due pagine, mai ristampata da più di mezzo secolo e nota a pochissmi, uscita seul terzo numero del Mensile di Michelino, del 1963.

Il merito va al collezionista (e amico, com'è notorio) Silvio Costa, proprietraio e attualmente non possessore (nuestra cuelpa) dei Michelino mensili in questione, dove Giorgio disegnava con piglio pittorico diverse serie in vignette, talvolta su testo di Cesare Solini.

Alice-1 - Mic 3

E' di scena Alice, che pur chiamandosi così per esigenze di rima, ha dei punti di contatto con la giovanissima Liddel raccontata da Lewis Carroll.

Infatti, sogna anch'essa, come il Piccolo Nemo, come la biondina processata da quelle "toghe rosse" delle carte da gioco.

Alice 2- Mic 3

Commenti

Slurp! (Ed ho detto tutto)

Ti rilecchi per la torta di compleanno di Giorgio Rebuffi?
O intendi azzannare Bombarda?

A parte gli scherzi, auguroni al signor Rebuffi e grazie per tutto il divertimento che ci ha donato con i suoi fumetti. Eterna gratitudine da parte mia!

BUON COMPLEANNO.
AUGURONI!

Auguri anche da parte mia. Il blog ha avuto un problema nelle scorse ore, come si rileva da qualche altra parte, probabilmente si saranno persi molti interventi di lettori, ho visto qualche protesta su FaceBook. Speriamo che non si ripetano questio disastri.

Semmai spedisco direttamente a Luca i miei messaggi e me li faccio mettere online da lui in modo diretto.

Di chi è la meravigliosa copertina di arte moderna con Tiramolla e le varie teste dei personaggi?

Questo blog ieri si è mangiato qualche commento... forse distratto dalla torta di festeggiamento per il compleanno del grandissimo maestro Giorgio Rebuffi :)
Anche se con un giorno di ritardo, ri-posto i miei auguri a Giorgio!

Ciao, Orlando, come la va?

E' vero, dei commenti si sono dissolti nel nulla. Non sono nemmeno stati depositati in strane aree antispam come a volte accade.

Magia dell'economia italiana. Oltre a evadere tasse a tutto spiano, gli industriali si mangiano anche i commenti al post di Giorgione (e di altri).


Evviva Ivan Ilià, evviva Pugacioff, ha da turnà Baffone!!!


(naturalmente scherzo, ma va precisato sennò mi danno anche dello stalinista; qui chi è a favore della legalità passa normalmente per bolscevico, e non vale invocare Labriola e compagnia liberaleggiante: cancellati dalla Storia!)


Sul fatto che gli industriali in massima parte rubino e ci abbiano derubato invece non scherzo. Lo si sa, spesso non lo si dice.

Si fa, poi si rifà.
E chi l'ha fatto tace, lo nega e fa il mendace, e non ti dice mai la verità.

Si veda:
http://www.youtube.com/watch?v=n6K3cqg549I

a Giorgio
GRAZIE
per tutto quello che ci hai donato

Auguri, Giorgio! E grazie!

Ciao a tutti...!
Giorgio ringrazia degli auguri e vi saluta uno per uno.
Per i programmi 2014 ce la metteremo tutta, come sempre, nel comporre un volume cucciolesco dal titolo provvisorio di DONNE, FANTASMI E... FANTASMAK nonchè il già annunciato SERAFINO & DINTORNI...
Restate sintonizzati di tanto in tanto sul nostro sito per gli eventuali slittamenti, news e cose così...
Ciao...!

Auguri a Rebuffi :-) I due balenottera sembrano molto interessanti, quasi quasi ...
(spero che questo mio commento poi appaia, invece di scomparire nell'oblio come altri scritti in questi giorni)

Auguri a Giorgio Rebuffi e tanti elogi alla Annexia :-)
Se non mi sbaglio Rebuffi collaborò con Cesare Solini anche su "Selezione dei Ragazzi", dove con tratti indiscutibilmente rebuffiani comparve una storia decisamente "tintiniana" per tipo di storia e di protagonisti ...
Riguardo agli appelli che certe volte funzionano, un esempio: qualche tempo fa su un blog dedicato al "Corriere dei Piccoli" ricordai l' "Alias" di Jambo, grazioso fumetto fantascientifico senza nuvolette ma con le descrizioni a fondo quadro che il "Corrierino" pubblicava metà anni '70.
Dopo due anni si fa vivo proprio l'autore:
Claudio 15 giugno 2011
"Non so se il blog è ancora attivo comunque ... io sono Jambo!".
Il blog non era purtroppo più attivo, nè ho altre informazioni su questo autore che meriterebbe una maggiore notorietà.
E mentre arrivano giornate piovose se ne va il Commissario Zuzzurro, scompare Gianni Ferrio ...
Saluti.

Su Selezione dei Ragazzi vennero pubblicate tre storie disegnate da Rebuffi: "Quattro passi nell'universo", "Alla scoperta... della Terra" e "Le sette gemelle di Flauto Spinetta", per un totale di ben 288 tavole. Si tratta di materiale di altissima qualità (mai ristampato, che io sappia), che meriterebbe la riproposizione in un prossimo volume.

Aumaldo mi ha preceduto nella risposta (in questi giorni sono molto occupato altrove). Quelle storie, scritte credo nella totalità da Solini, e dipinte a tempera diluita direttamente sulle tavolo, sono molto interessanti e curate in modo insolito per l'epoca.

Tutto sommato sono l'unica ragione per cui valga davvero la pena acquistare quel periodico curato dai Fratelli Fabbri che non si può dire di grande reperibilitò, anche se il suo costo è basso al mercato dell'antiquariato (dico bene, Aumaldo)?

La ragione è che i ragazzi lo odiavano, ricordava troppo i sussidiari scolastici, non era divertente come altri "giornalini", a parte Rebuffi, Solini e qualche rara storia disegnata da Giancarlo Gatti.

A proposito, da anni ho il tuo materiale, Aumaldo, per scrivere quel post sul Pecos Bill dimenticato.


Spero di avere ancora quelle immagini in memoria.


Il tempo è ultratiranno, mannaggia!


Luca

Sì, effettivamente i costi per completare questa collana non sono proibitivi, anche se alcuni numeri (soprattutto fra gli ultimi) non sono facilissimi da reperire (pensa che a me manca un unico numerino, della 7^ serie, ma da anni lo cerco invano...).
Oltre alle storie di Rebuffi/Solini ed al Pecos Bill cui sopra accennavi, in questa pubblicazione sono degne di menzione una storia di Davy Crockett (di autore ignoto), un fumetto di Pini Segna e quattro di Missaglia.

Scrivi un commento

I commenti per questa nota sono chiusi.