Successivo » « Precedente

UN BLOG SCOMPARE PER VARI MOTIVI

Cabujpg

Da tempo molti altri mei colleghi hammo smesso di scrivere post in questa "nuvola" di blog(s) del Sole 24 Ore, delle due piattaforme legate a TypePad collegate alla versione web del più importante quotidiano economico dello Stivale: Nòva e Agorà.

Essendo del tutto inesistenti, da anni, i contatti con la redazione, l'organizzazione, i tecnici del Sole e altri, alcuni hanno pensato bene di abbandonare la nave, lasciando in rete solo le "spoglie" di quello che furono i loro blog, come certi insetti che lasciano la crisalide vuota fra l'erba o sulla corteccia di un albero prima di cambiare vita.

Mentre altri migravano, Cartoonist Globale indomito restò.

Il pubblico di appassionati di fumetti, animazione e arti visive assortite era (è) consolidato, legato al sottoscritto blogger e alle sue peripezie (non certo al quotidiano economico) e ha continuato a seguire, tenendo questo blog fra i primi in classifica (specifica) a dispetto di quanto facesse Nòva, che cominciava a metter su le zampe di galline, e Il Sole, eclissantesi dietro le colline.

Ma ieri notte, approssimativamente verso le 21:30, qualcuno, senza comunicare niente (come al solito), dimostrando le consuete (in ordine alfabetico) Correttezza, Educazione e Rispetto, ha stoppato i commenti a tutti i blog di Agorà e Nòva.

Perché mai?

BOH!

Se qualciuno lo sa, lo scriva privatamente al sottoscritto, oppure nei social network che frequenta, o su un foglio di carta, o dove meglio crede, dato che non potrà farlo sapere a noi e agli altri del Sole che stanno rimbalzando, quest'oggi, le loro mails l'un l'altro per cercare di darsi una spiegazione.

Forse Il Sole sta smantellando tutto in silenezio, poiché l'esoperimento Nòva si è rivelato fallimentare e questo è il primo passo?

Forse.

Anzi: questa è la sola spiegazione che mi sto dando, condivisa con gli altri.

Una ragione di più per lasciare il giornale col fagottello in spalla, come Charlot o Serafino.

Serafino

A cosa si riferisce l'immagine di Cabu in apertura?

Inutile che ve lo scriva qui, io.
Qui si legge l'intera storia in Inglese, che Il Sole 24 Ore non merita di amplificare accumulando contatti che poi pagano la pubblicità alla baracca tramite banner.

Commenti

I commenti sono tornati.

Anch'io ho provato e finalmente ce l'ho fatta. Ma qualcuno ha capito cosa sia accaduto?

Anch'io ho provato e finalmente ce l'ho fatta. Ma qualcuno ha capito cosa sia accaduto?

Ero in crisi d'astinenza.

Mi sa che il sistema si era addormentato come Serafino...
Speriamo che regga.

Ecco, sono sempre l'ultimo a saperlo!
:-)
Grazie a Sauro, sempre all'erta, che per primo ha scoperto questo "sblocco", inspiegabile e inspiegato come il blocco stesso. Vediamo come commentano gli altri bloggers del Sole 24 Ore (e scopriamo anche quanti se ne sono accorti, data la latitanza dei più).


Grazie anche a tutti gli amici che hanno mostrato solidarietà scrivendomi personalmente o altrove, e i cui messaggi mi sono stati girati: Tomaso Turchi, Caterina Morelli, Verbena De Angelis, Loris Cantarelli, Giorgio Trinchero, lo stesso Andrea Cara che ha scritto anche qui poco fa.


Sempre più impellente, comunque, rimane la ricerca (e il "ritrovamento") di una soluzione alternativa a questa piattaforma evedentemente bucherellata, dato che imbarca acqua.

A tra poco, qui e altrove.

Abbiamo tergiversato davvero troppo.

Do you like posts??two words more about Adelchi Galloni.http://mashadutoit.wordpress.com/2009/08/25/ernest-in-the-wild-west-by-adelchi-galloni/

La gabbia l'ho lasciata per congenita distrazione aperta: la tigre a scacchi è fuggita!!!
Adelchi Galloni che dirà???

Sauro, pensavo che tu scherzassi. Se vuoi, fammi avere uno stralcio. Personalmente sono alla ricerca di uno scrittore dalla "vena malata"!
Ciao e speriamo che questo blog continui. E' proprio destino che in Italia le cose buone debbano essere distrutte!

Nestore, scherzavo davvero.

Anche se il mondo farebbe bene a essere pronto per il mio grande ritorno come sceneggiatore, tra mille o duemila anni almeno.

Appena trovo l'editore che mi dà carta bianca.

Complimenti per il coraggio, i precedenti di Quinto e Blasco non ti fanno fare una piega.

Ma tu disegni ancora fumetti?

Dì a Luca Boschi di fare uno speciale per mostrarceli!

Il tuo disegno che preferisco è quello della madonnina di Milano, te l'avevo pubblicato solo perché non l'avevo visto bene.

Tanto per dire la mia professionalità.

Che tipo di fumetto vorresti disegnare?

Mi spargo il berretto di lapilli ardenti.
Da tempo, forse più di un anno ho il materiale, inviatomi dell'ottimo Nestore, per uno "special" sulla sua arte spigolosa di fumetti artistici/eccelsi.

Lo farò, certo.
L'idea di aprire l'ALTRO blog si rafforza in questo periodo, già esiste, devo solo organizzare vettovaglie, arnesi, lucidare gli scarponi e affilare la piccozza per entrare nella cordata.

Ma anche su questo saprete cosa bolle in petola insieme alle cotiche e ai borlotti.


Faremo una bella ribollita saporosa, veh!
V'invito al party d'inaugurazione, che si terrà sulla piattaforma della "Tormenta 60 Minuti". Non ci sarà bisogno di tenere lo spumantino in frigo. Semmai ordino al catering dei ponci al r(h)um.

Nestore, senza attendere lo special mi è venuta in mente una storia tipo quelle di Zio Tibia, che potresti disegnare in quattro pagine. Non ci sono mostri, però lo stile dovrebbe essere meno astratto possibile. Come la prima storia che mi avevi fatto, meglio se ancora più realistica.

La sceneggiatura te la posso mandare pezzo per pezzo in questi commenti, tanto è corta: solo quattro pagine.

Magari te la mando a pezzi da lunedì, perché io lavoro soprattutto nel fine settimana, mentre gli altri si divertono.

Prima ti farò un riassunto per vedere se ti piace.

Ecco perché negli ultimi giorni di tutti i commenti che ho scritto, ne apparso solo uno nel post "OPEN DAY A STUDIOSTORIE, CON SERGIO BADINO E GIANCARLO ALESSANDRINI"! Maledetti
Caro Luca ti conviene migrare finché sei in tempo, la piattaforma wordpress ti aspetta a braccia aperte!

Ma come siamo messi?
Oggi non funzionava Skype, ora non funziona You Tube.
Ma allora è tutto Internet bloccato, non solo le piattaforme!
Se l'andassero a pigliare nel culo.

Prima di migrare però, fai di tutto per esportare in un formato leggibile da WP, tutti i post che ha qui, (immagini comprese).

Sauro, a volte mi sconcerti! E questo è positivo: vuol dire che i mostri sono sempre dentro te, di noi!

Devi scrivere di contenuto: fantastico, mostruoso, realistico, agghiacciante...e chiusura....

Siccome non ho la tua mail
Luca potrebbe dartela. Ma dai, te la scrivo qui'. Ne ho tante ma ti do' questa: [email protected]

Luca, che la sorgente della pazzia che ci nutre sia sempre incandescente!

Luca, che la sorgente della pazzia che ci nutre sia sempre incandescente!

Sauro,

attualmente ho molti impegni dovuti anche alla questione terremoto che mi sta dannando l'anima. Scappa di qua, scappa di là...pensa, sono stato costretto persino a rifiutare un lavoro qui in Francia.

Sono stato chiamato anche a partecipare alla creazione di una casa editrice, ma la mia vita è sempre in subbuglio...alla fine del mese debbo ritornare in Italia per questioni burocratiche che sono mesi che non riesco a risolvere. Burocrazia lenta, inefficace...ma anche i privati...mamma mia che disastro! Quando ascolto i dibattiti politici in Tv è da esaurimento nervoso! Mai al dunque, sempre il bastian conrario, il ricatto politico...gente senza dignità...blà, blà, blà...


Ho pubblicato diverse storie con te e Pedrocchi, tutto il periodo che sei stato all'Universo: '92 e 93. Feci anche una copertina, se ricordo bene. Le storie che disegnai negli anni a seguire, anche quando non ci fu nemmeno più Pedrocchi, non furono belle come quelle del "nostro periodo". Non avevo più la libertà che necessitavo. Tra l'altro, prima che tu andassi via (c'era grande frizione tra te e Pedrocchi), mi chiedesti di creare un personaggio ispirato ai manga. Lo feci, ma tu non eri più all'Universo.


Comunque, da allora, tanta acqua è passata sotto i ponti. Il mio stile cambia in continuazione: mi annoio disegnare sempre allo stesso modo. Meno male che ho la pittura che mi dà grande soddisfazioni.
Pero', la prima volta che ho pubblicato sull'Intrepido, fu, se ricordo bene, nel '77 con una sceneggitura che mi passo' Gianni Bono.


Tra l'altro, pochi mesi fa ho ricevuto una fregatura da parte di una casa editrice italiana che mi aveva chiesto un libro di mie illustrazioni con storie a fumetti comprese, ma che dopo, per motivi di crisi, tutto è saltato in aria.

Sarebbe affascinante trovare un editore che abbia voglia di investire su una nuova rivista tipo Creepy, Mystery...oppure Crypt!

Storie brevi ma di grande forza e fascino!

Ma non è che, per caso, diamo, fastidio a qualcuno???

In Italia possiamo aspettarci di tutto!

Fastidio a qualcuno??' Io penso di no.
Credo alla ingovernabilità di questo complesso mondo telematico, al fatto che il motore di tutto sia l'eventuale profitto, al disinteresse, all'indifferenza di chi muove le leve, nei confronti della cultura, che sia fumettistica o no.

Luca, quante volte ti ho detto di mollare questo sperduto e misconosciuto angolo del web (il Sole 24 Ore? Ma cosa c'entra con dei blog?) e farti un normalissimo Wordpress su un normalissimo dominio tuo personale come tutte le persone di questo mondo? :-)))

Se finalmente ti decidi sai dove trovarmi! ;-)

Nestore, lasciamo perdere.

L'idea che mi era venuta lì per lì era una specie di gioco, non avevo neanche pensato a come vendere il fumetto.

Anche perché in Italia un prodotto come quello, una storiella tra Vittorio Giardino e Zio Tibia, non avrebbe mercato.

Comunque, se vuoi scrivermi per altri motivi:

[email protected]

Perchè potremmo dare fastidio? Forse perchè questo blog non ha espresso, se non raramente, una linea confindustria-conforme. Oppure di non essere allineato a poteri "d'emergenza" o a chicchessia si voglia.
Invece di preoccuparsi di come fare una politica d'investimento, in Italia si pensa solo a distruggere. Siamo arrivati ad un livello di guerre tra bande che non produce nulla. E c'è poco da fidarsi di chiunque! Ci chiediamo come mai molta gente voti ancora mister Berlu...vi racconto un episodio...

Nei primi anni '80, dalle mie parti, fu inviato dall'allora segretario regionale del PCI un funzionario. Era un nulla facente: ebbe l'incarico per arrabbattare un salario (e che salario) in quanto amico del segretario.
Era rigido e stalinista, ma nei comportamenti aveva atteggiamenti molto mussoliniani: testa all'insù, braccia ai fianchi, petto in fuori...persino quando viaggiava (ancora oggi) in macchina. Forse anche perchè soggetto ad un'altezza di stile berlusconiano. Ebbene, mi attaccava sempre perchè ero di stampo riformista, perchè parlavo di difendere ed incentivare la piccola e media impresa, etc,etc...Finito il funzionariato, dovemmo creare una cooperativa tipografica per creargli un posto di lavoro, moglie compresa. Rimasto sempre all'interno del partito nelle sue varie trasformazioni, oggi è addetto culturale alla provincia sponsorizzato dal Pdl e soprattutto dalla vicepresidente! Ma questo non è avvenuto adesso con il governo d'emergenza ma già da un paio d'anni osono. A dimostrazione di quanto scorre sottotraccia al di là della facciata recitata nelle Tv. Non metto tutti sullo stesso piano, riconosco che all'interno del Pd possano esserci persone in gamba...ma se tanto mi dà tanto...non dobbiamo meravigliarci se in mezzo a tante nefandezze, abituati al marcio, molti non si fanno tanti scrupoli nel votare un Berlu!

Sauro, non preoccuparti, l'avevo immaginato!
Grazie per la mail.

In effetti non me ne preoccupo.

Quanto alle tue vecchie vicende di partito, è la politika italiana bellezza.

Ci hanno sempre preso in giro e alcuni cittadini ingenui ed entusiasti, troppi, sono ancora lì a votarli.

"Se no fai gli interessi di chi è peggio", ti dicono.

Ma andate tutti a...!

nestore:
"come mai molta gente voti ancora mister Berlu"

perchè sperano che un pò dei suoi soldi, un pò delle sue briciole, finisca in mano loro!

perchè c'è ancora la mentalità del raccomandato...
delle "bustarelle" per avere favori.
è la gente è così SCHIAVA di questo stato di cose che non si rende conto di venir FREGATI.

non so da voi ma qui c'è ancora l'usanza di dare la metà della pensione a chi fa le pratiche per fartela avere!
sono talmente abituati a "imbroiare" per sopravvivere che credono nei "santi in paradiso"!!!

e quanti vecchietti ci stanno!
uno con un pò di cultura decise di andar a chiedere perchè la pratica era ferma;
scoprì che mancavano delle carte:
il sindacato non le aveva presentate tutte per BLOCCARNE l'avanzamento...
per far lievitare il suo "compenso"

invece di denunciarlo mi sa che lo premiarono lo stesso:
perchè altrimenti niente paga!
ma si può essere più stupidi?
anche se glielo spieghi che vengono truffati, li ringraziano per... averli berubati.

Massì, Luca... è tempo di migrar! E, se ne hai sempre voglia, possiamo riparlare del nostro progetto comune... :-)

La cultura dei "santi in paradiso" esiste un po' dappertutto. Come le combriccole di potere nelle città e piccoli centri (parlo della Francia). Potrei raccontarti tanti episodi: soprassediamo! Solo che in rapporto a quello che succede in Italia non è paragonabile. Perchè noi abbiamo radicato nel tempo, per varie ragioni, il terribile seme della corruzione.
Il fatto che certi servizi o certi uffici possano funzionare meglio, non elimina certi comportamenti insiti nell'essere umano: favoritismi, clientelismi e via dicendo. Anzi, esistono posizioni più drastiche sia nel bene che nel male avendo una struttura politico-istituzionale molto forte.

Penso che non abbiamo ancora capito che se non facciamo una vera "svolta" verso qualcosa di nuovo e' piu' pulito, l'Italia e' finita.
Lo vedo da come si impegnano per bloccare leggi che impediscono il gioco d'azzardo, perche' altrimenti dove troviamo i soldi per mandare avanti la baracca (dove noi siamo i baraccati), o mandano a 48 il progetto di revision delle provincie, giusto o sbagliato che fosse, perche' cosi' hanno un maggior numero di poltrone da spartire. Oppure la difficolta' che trovano a dx e sx nel mandare via una persona che ormai e' stato giudicato colpevole e basta.
Non trovo niente in commune con questa gente e non so proprio come si possa riuscire a votarli un'altra volta, dx e sx. Il resto dei partiti o movimenti che siano (ma vi rendete conto anche a perdere tempo al bar a discutere se tu sei un partito o un movimento?) non so neanche cosa voglia per fare crescere l'Italia.
Ma per svoltare devi avere un conducente ed un mezzo, e mi sento come sulla Concordia con al volante Schettino.

Per quanto mi riguarda la settimana e' finita bene perche' Russia e USA hanno deciso che forse non e' il caso di fare la Guerra in Siria. Non e' poco di questi tempi.

Al giorno d'oggi non si sa più quali errori commettere per imparare davvero.

gioco d'azzardo?
come mai non fanno utilizzare il codice fiscale quando si gioca!!!?

così da impedire che la gente si rovini?!
dovrebbero stabilire una percentuale massima di "spesa" in base al reddito!

invece cosa fanno?
scrivono:
il gioco può dare dipendenza...
e sono a posto con la "coscieza"

Semplice, Sebastiano, perché sennò lo stato, ipocrita e di merda, non gadagnerebbe. E' come quel cavolo di scritte che fa mettere sui pacchetti di sigarette.
Io sono per lo stato che detta le regole e le fa osservare, non per lo stato berluscoide che è come se s'inchinasse al Profitto dei soliti stronzi.

Serafino, il canguro vagabondo, era un gran bel personaggio. Si puo' sperare in una riedizione?

Forse le dedizioni Annexia, che già stanno ripubblicando Pugacioff?

dubito che Laca pensi a personaggi "minori" visto che Pugacioff stenta a decollare!

bisogna attivare il tam-tam

Ciao.
Peccato, io che ho passato almeno vent'anni a pane e manga, ho comprato solo un libro di Pugacioff, che mi ha fatto divertire con la sua freschezza anche se era stato disegnato decine di anni prima.
In che senso bisogna far partire il tam tam?
Martellare con le richieste?

Come forse sapete, venerdì 20 settembre ci sarà come al solito, il 3° venerdì del mese, la pizzata dei fumettisti.
Il ritrovo è al ristorante Capri in piazza Oggioni, 6 a Villasanta.

Dato che non è possibile stabilire il numero esatto dei partecipanti, si puo' mandare a Paolo Telloli una e-mail o chiamatelo ai numeri 039 5962111-039 5962495 oppure al 339 8159160 per la PRENOTAZIONE.
Grazie


Ristorante Pizzeria Capri
20058 Villasanta (MI) - Piazza Oggioni, 6
039 302190


È in edicola il #11 de IL MORTO il nero a fumetti con periodicità bimestrale

È disponibile Il Morto promo #5
Sono ancora disponibili poche copie de Il Morto promo #2 #3 e #4 tiratura limitata in 1000 copie numerate


http://www.inkonline.info/

www.menhiredizioni.altervista.org

Andrea, parole sante!

Siamo senza conduttore e con una carrozza che non ha un goccio di benzina per camminare.

Gente che parla di lavoro e non sa nulla di come si produce, si crea...gente che guadagna milioni e parla di sacrifici alla povera gente...gente, ovvero: politici, giornalisti, ruffiani, zimbelli di corte, giannizzeri, pulcinella e arlecchini vari che parlano, pontificano...Ieri sul quotidiano on line dell'Unità veniva riportato con taglio scandalistico che il fratello di Alfano era stato incaricato, più o meno, responsabile delle poste. Gli ho domandato: E il PD che fa??? Ovviamente non ho avuto risposta e nemmeno me l'aspettavo, solo alcuni "mi piace" da parte di lettori. Basta con questa presa per il culo! Il senso della mia domanda voleva essere: tu giornale dell'Unità, perchè nell'articolo non hai accusato "anche" di responsabilità il partito che hai come punto di riferimento, e cioè il PD? Basta con questo modo di prenderci per coglioni!

Ma che paese è il nostro? Ma non ci rendiamo conto a che punto siamo arrivati?

Stanno trattando con un pregiudicato... barattando le istituzioni di un paese che "dovrebbe" essere civile...mettendolo al ridicolo del mondo intero...E poi ci meravigliamo quando ci dipingono come dei mafiosi? C'è un pregiudicato che ha sottratto tanti milioni al fisco con i quali ha corrotto politici e istituzioni, e che viene sistematicamente difeso...ma chi si sente di destra, in modo pulito, come puo' accettare e condividere una cosa del genere?... Per me la risposta è che siamo un paese ove manca la cultura della dignità, dell'onestà, della vera meritocrazia...abbiamo solo la cultura della contrapposizione ad ogni costo, con qualsiasi mezzo, come seguaci o appartenenti a bande criminali...

All'accusa di aver sottratto vari milioni di euro allo stato, i giannizzeri rispondono: "E' un signore che ha pagato miliardi di euro al fisco italiano...".

Come dire: siccome per tutto l'anno sono stato corretto, un giorno posso permettermi di ammazzare qualcuno!!!

Povera Italia!!!

mi SBAGLIAVO:
Serafino è già in cantiere!
uscirà quest'anno...
e nel 2014 Cucciolo!

Anna Coralli,
per tam-tan si internde il passaparola tra lettori...
specie per pubblicazioni, come pugacioff che non si trovano nemmeno in Fumetteria ma solo esclusivamente in Fiera o ordinabile direttamete dall'editore.

maggiori notizie su:
http://www.ottag.it/

p.s.
Laca è l'autore di Ottag
...gatto scritto al contrario.

titoli pubblicati:
Pugacioff & dintorni 1/3-cofanetto 1
Pugacioff & dintorni 1/3-cofanetto 2
Pugacioff : Magie & dintorni 1966-1968
Pugaciòff duemilanove
Pugaciòff, Almanacchi & Strenne
il Fantasma Aiace e altre Storie
Amarcomix di Laca-t+m- Girgio Rebuffi-c+correzioni-
Fox lo Sceriffo
Pasol
Pasol ,love Story

p.s.
NUOVO sbaglio:
Ottag non è di Laca
è Pasol il suo!!!
http://www.ottag.it/index.php?section=acquista

Nestore, sono con te, anche a proposito del PD, che ha tradito gli ideali della Resistenza e ha messo a capo di un governicchio il Nipote del Consigliere del Pregiudicato, degno parente, sostenitore di Monti.

Ottag è di Giorgio Rebuffi, no? Alias "Giorgetto Squadratura".

Giona, con l'appoggio al governo i titoli in borsa del pregiudicato sono aumentati oltre i 40 punti: vuol dire che ha guadagnato più di un miliardo d'euro! Pensi che ami far cadere il governo??? Sta cercando di ammorbidire, con la sua poltiglia, in un modo o nell'altro, gli effetti della condanna per trovare "terreno morbido" nella sua battaglia contro la magistratura.
L'obiettivo, quantomeno, è di trovare il modo da farsi considerare un "perseguitato"! Ma, considerata la sua diabolicità, c'è da aspettarsi di tutto! Comunque il problema non è Berlu, ma il livello etico molto scarso degli italiani. In una società umana, c'è sempre qualche donna incinta di un matto. Il problema è che il popolo italiano, non ha le giuste difese culturali. E, mi sembra che con il passar del tempo, l'antidoto si indebolisce sempre più!

Già, l'antidoto verso la stupidità e lo schifo, mi sembra che s'indebolisca sempre più! Stiamo per diventare un cadavere putrefatto!!!

... Però io penso che se uno decide di rovinarsi giocando con le macchinette, per quale motivo lo stato dovrebbe soccorrerlo? Ben più grave se si aumentano le tasse a tutti, sulla benzina ad esempio. Uno che deve andare a lavorare, e non può farlo che in macchina, visto la situazione del trasporto pubblico, si troverà sempre mazziato. Oppure l'Iva, anche quella una tassa che peserà come un macigno anche e soprattutto sui poveri. Francamente, pietà umana per i cosiddetti "ludopatici" va bene. Una pacca sulla spalla, un aiuto psicologico quando serve, in casi estremi. Ma lo stato che mette il cerottino sempre anche ai coglionazzi mi sembra un po' troppo. Allora vietiamo anche il minestrone perchè c'è chi scoppia a mangiarne troppo!

Grazie a tutti per la solidarietà e ad Alessandro (grande disneyano) per quest'ultimo commento.
Tra poco ci rivedremo, penso, in occasione della Mostra Disney a Palazzo Guinigi, a Lucca!

Blogger.com è una piattaforma che non ho mai visto piantarsi. Però non offre spazio per caricare le immagini... occorre farlo altrove (per esempio photobucket.com)

Tornando varie volte sullo stesso post a distanza di giorni, probabilmente mi ripeto.
Grazie, Willi, ho già una piattaforma alternativa a questa, mi serve solo il tempo per attivare il tutto.


Grazie anche a Francesco Spreafico.
Il suo suggerimento è ottimo, è lo stesso che mi ha dato Giorgio Trinchero.


Chi vivrà, vedrà.


Ringrazio pubblicamente Willi anche per il bel disegno di Krazy Kat che comparirà nel prossimo post sull'ambiguo gattO (trattasi infatti di felino maschio anche nella traduzione che verrà, traducendo correttamente Pier Luigi Gaspa al maschile ciò che in inglese è indicato dall'autore George Herriman al maschile, vale a dire con "he", e poche speculazioni peregrine, please) dove si daranno svariate informazioni in più sull'identità dell'editore del prossimo libro di Krazy Kat in italiano e sulle caratteristiche dell'opera.

Scrivi un commento

I commenti per questa nota sono chiusi.