Successivo » « Precedente

NELL'URBE L'AUDACE BONELLI

L'audace Bonelli a Palazzo Incontro-1

LAudace-Bonelli-LAvventura-del-fumetto-italiano-fa-tappa-a-Roma-620x350

Eccoci a una nuova tappa dell'esposizione, dedicata, naturalmente, alla più prestigiosa casa editrice di fumetti made in Italy, la gloriosa Sergio Bonelli e ai suoi vari marchi.

Una mostra che Cartoonist Globale non definisce "mitica" solo perché ha eliminato dal suo dizionario questo temine bisunto e consunto, fastidiso a tratti, al pari di "apericena", "sinergia", "valido", "gossip" e altre anglicità da orticaria che risparmio anche in questa sede.

Completamente rinnovata rispetto alle tappe precedenti, questa nuova mostra è dedicata a Gianluigi (si è appena celebrato il centesimo anniversario della nascita) e soprattutto a Sergio. Tra i protagonisti dell’evento ci saranno tutte quelle serie/personaggi che hanno reso leggendaria la casa editrice: Tex, Dylan Dog, Martin Mystère, Magico Vento, Julia, Dampyr, Nathan Never, Comandante Mark, Piccolo Ranger, Zagor. C’è spazio anche per Saguaro, Dragonero e Gli Orfani.

92_1334481194

10

La mostra è promossa dalla Provincia di Roma nell’ambito del Progetto ABC Arte Bellezza Cultura, organizzata da Napoli COMICON (sotto, nell'immagine, un reminder con le date della manifestazione, imminente) e Civita, sarà allestita nelle sale di Fandango.

03-angelostano-per-dylandog

Di origine settecentesca, il Palazzo che ospita la mostra bonelliana venne edificato nel 1765 da Giovanni Paolo Burij sulla proprietà dell’Ordine dell’Ospedale di Santa Maria della Pietà dei Poveri Pazzi.
Per chi non lo conoscesse, Fandango Incontro è un luogo molteplice nel centro di Roma dove convivono editoria, cinema, esposizioni e teatro. La libreria e il caffè, la grande sala per gli eventi e lo spazio lettura, dialogano con la zona espositiva al primo e al secondo piano e con il laboratorio teatrale.

A Fandango Incontro è possibile leggere in poltrona, assistere alla presentazione di un libro o ad un evento di cinema, prendere un tè seduti in sala o un aperitivo, fare un pranzo di lavoro consumando cibi di qualità e prodotti tipici della provincia. Vedere una mostra dedicata alle arti figurative, alla fotografia o al design. Partecipare ad un laboratorio teatrale curato da Giorgio Barberio Corsetti e dalla sua compagnia Fattore K.

Al suo interno è disponibile il collegamento Free Wi-fi per l’accesso a internet.

90_1364559197

Il tutto avviene a Palazzo Incontro (via dei prefetti 22), ed è visitabile dal 20 aprile al 9 giugno 2013, dal martedì alla domenica dalle 11.00 alle 19.00, mai di lunedì, mentre resterà aperta il 25 aprile e il 1° maggio.

Gli appassionati della saga di Tex dovrebbero invece appuntarsi sul taccuino che martedì 16 aprile, alle ore 22:30, e in replica sabato 20 aprile, alle ore 15:15 e alle 22:40, il canale di cinema Iris (visibile sul canale 22 del digitale terrestre) manda in onda “Storie di Cinema - La saga di Tex Willer”, uno speciale di mezz’ora dedicato all’eroe della Bonelli.

Ci sarà un’intervista al nostro anico e contributor Giancarlo Soldi (regista di Come Tex Nessuno Mai) e spezzoni di varie produzioni filmiche legate al personaggio.

Tex1st

Così, nell'ormai lontano febbraio 2010, veniva annunciata in questo blog la mostra napoletana (poi trasportata in autunno a Lucca, a Palazzo Guinigi a cura del MUF - Museo Italiano del Fumetto diretto da Angelo Nencetti, che aveva provveduto a scrivere un'introduzione al testo per la tappa lucchese, e quindi a Brindisi e su altre piazzedello Stivale).

Tex

La mostra, promossa nella sua prima ediuzione dall’Assessorato alle Politiche Giovanili, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli e il PAN, a cura di Napoli COMICON e Sergio Bonelli Editore, è inserita nel progetto VisioNa 2010, e s’intitola L’Audace Bonelli. L’avventura del fumetto italiano.

Il percorso espositivo si articola in circa 200 tavole originali dei maggiori artisti che hanno lavorato e lavorano per la Bonelli, in una collettiva che prevede opere di decine di disegnatori, attraverso alcune sezioni tematiche incentrate in particolare sulla storia e i primordi della Casa editrice, sui grandi personaggi, sulle firme prestigiose, italiane ed estere, sui progetti attuali e le prospettive future, e infine sulla nutrita "scuola campana".

G.Bonelli

Questi sono anni di ferventi celebrazioni per il mondo del Fumetto, nel mondo e in Italia. E il fumetto italiano ha spesso un cognome ricorrente, Bonelli. Gianluigi (foto sopra), in primis, di cui da poco (2008) si è celebrato il centesimo anniversario della nascita e di cui in questo 2010 si celebrano i 70 anni dall’acquisto delle Edizioni Audace.

Questa etichetta si sarebbe evoluta, attraverso varie tappe, nell’attuale casa editrice milanese sotto la guida, nel dopoguerra, della moglie Tea, quindi del figlio Sergio, il cui nome significa da più di trent’anni garanzia di pubblicazioni popolari di qualità e successo.

Negli anni, Napoli COMICON ha sempre collaborato con la storica Casa milanese, per mostre, ospiti ed eventi.

Era giunto, però, il momento di omaggiare la Sergio Bonelli Editore con una grande esposizione a 360 gradi che possa fare il punto su un fenomeno editoriale decisamente unico nel mondo della Nona Arte mondiale.

Si darà largo spazio ad alcuni dei personaggi e delle saghe più note tra gli appassionati, e non solo, della Letteratura Disegnata, che hanno attraversato decenni di storia italiana, mantenendo inalterata la qualità: innanzitutto Tex, naturalmente, e Dylan Dog, Martin Mystère, Magico Vento, Napoleone, Julia, Dampyr, Brendon, Nathan Never, Zagor, Mister No, Comandante Mark, Piccolo Ranger, fino ai recenti Brad Barron, Volto Nascosto, Caravan e Greystorm.

È fondamentale rimarcare la peculiarietà tutta italiana dell’ormai paradigmatico albo popolare bonelliano, un caso che non ha raffronti al mondo e che vede serie “aperte”, con cadenza quasi sempre mensile, affidate a valenti sceneggiatori, e a un’enorme fucina di talenti e a molte affermate matite, nella maggior parte di autori italiani.

Zagor

Gli albi sono rigorosamente in bianco e nero, tranne alcuni numeri dichiaratamente “speciali”. Una vera industria del fumetto, insomma, che ha anche il paradosso di essere gestita in maniera “familiare”, mantenendo un’umanità e un’umiltà che si ritrova, ad esempio, nello scarso sfruttamento commerciale del proprio prodotto, per volontà di Sergio Bonelli in persona e dei suoi fidati collaboratori.

Particolarmente curato sarà l’apparato informativo della mostra, sia nel ripercorrere l'aspetto storico, che per la descrizione bio-bibliografica. Larga parte sarà poi dedicata agli albi e alle pubblicazioni, italiane ed estere, con un intenso lavoro di ricerca tra storici e collezionisti.

Il tutto incastonato in una evocativa cornice scenografica, che colpisca lo spettatore anche con apparati multimediali e contenuti interattivi, con l’ausilio di computer e filmati, materiali già esistenti e prodotti per l’occasione.


LINK CORRELATI:

IL COMICS JOURNAL RICORDA SERGIO BONELLI

SERGIO BONELLI: NEL FUMETTO ITALIANO NIENTE SARA' PIU' COME PRIMA...

LE CANZONI DI TEX (UN CD)

IL MIO TEX (WILLER) IN MOSTRA

L'OLOGRAMMA DI TEX WILLER AL MUF?

ECCO "TEX" N. 600...

L'AUDACE BONELLI: TEX E GLI ALTRI IN MOSTRA A NAPOLI

SU "L'AUDACE BONELLI" J. WELLINGTON WIMPY SI CHIAMA "GIGIONE"

FENOMENOLOGIA DI BONELLI (AL PAN DI NAPOLI)

GIARDINO GIANLUIGI BONELLI: L'INAUGURAZIONE!

TEX IN DIRETTA

SERGIO BONELLI, GINO GAVIOLI, SERGIO TOPPI E PEROGATT, DA CARTOOMICS

MISTER NO E IL RE DEL SERTÃO

JOE ZATTERE, FOTOGRAFO DELLE NUVOLE

Commenti

Bella l'illustrazione di Saguar, fumetto che trovo però datato, da fine anni Settanta. Voi che ne pensate? Senza togliere niente all'abilità degli autori, soprattutto Bruno Enna è un ottimo sceneggiatore ma in Disney funzionava meglio.

Avevo lasciato la "o" di Saguaro, scuse a tutti.

Dato che parlàmo de Roma, al Teatro Ambra alla Garbatella in Roma, dal 16 al 18 aprile 2013, alle ore 21.00,
ALBERTO FARINA in “STO ASPETTANDO CHE FACCIA EFFETTO...”
-
Uno strabiliante spettacolo con la sua inconfondibile aria da giovane scapestrato capitato lì per caso, Alberto Farina, ci racconta gli aneddoti più o meno verosimili della sua stravagante famiglia e della sua controversa vita di coppia.

Dall'infanzia passata tra le ripetizioni di pongo in un malfamato quartiere di periferia dove i bambini rapiscono gli zingari, all'impiego presso un call center dal quale è stato licenziato perchè parlava troppo al telefono; il suo è il più lampante dei casi umani presentati dall’illustre Dottor Wuoz, bislacco psicologo esperto di manie e psicosi.


Attraverso Wuoz, grillo parlante della serata, affronteremo un viaggio nella follia umana e nel delirante mondo di Alberto, ma lungo il cammino, incontreremo anche Massaro&Barletta; due improbabili viaggiatori persi nel loro assurdo viaggio, e la famiglia Sticozzi; strampalati coniugi alle prese con le problematiche di coppia all’italiana. Il tutto accompagnato dall’accattivante musica reggae live di Papaceccio e Pepsee e condito dalla sensualità della danza Tribal Fusion di Sciahina.

Dalla comicità surreale e tagliente Alberto Farina, vincitore della XIX edizione di BravoGrazie , la Champions League della Comicità, è attualmente con grande successo nel cast della trasmissione "Colorado" su Italia 1.

Scusate, ho letto che a Napoli Comicon e non a Roma ci saranno Stefano Casini e Joost Swarte. Del secondo ho letto, ma il primo non mi pare fra gli ospiti del Comicon.

Bello il poster del Comicon se è quello sulla città del futuro.

Cazzo di là non mi ha pubblicato, riprovo qua.
Buonasera, ricompaio giusto per aggiudicarmi il commento n. 100 a questo frequentatissimo post.
Son qui con una domanda: dove diavolo hai letto in una domenica pomeriggio come quela quella storia del 1966, che sembra tu abbia reperito adesso da quello che dici e dalla maniera in cui esponi il fatto?
Grazie.

Luca, visto che l'Audace Bonelli è edito dal Comicon cito uno strano evento che mi è accaduto in questi giorni.

Oggi a Torino Comics compro il primo bel volume di Inside Moebius (a quando il prossimo?) pubblicato da Comicon Edizioni.
Ieri due teatranti ovadesi mi spiegavano che hanno dovuto togliere l'umlaut nei testi per i loro attori dei lavori in dialetto, visto che questi non lo avrebbero saputo leggere correttamente.

Nel volume Inside Moebius in un tuo bel pezzo hai citato l'umlaut, visto che Moebius è (per noi è sempre vivo) lo pseudonimo-alter ego ( scritto senza umlaut) di Jean Giraud.

Due giorni con l'umlaut (da me sempre ignorato e confuso con la ben più nota dieresi), deve essere un segno! :-)

Ciaoissimo
Stefano

Ciao e soprattutto a Stefano.
Com'era Torino Comics? Ci sono stato una volta più di dieci anni fa quando c'era Frezzato, a mpm c'erano molti altri famosi, forse Simone Bianchi.
Voglio dire, c'ernao novità interessanti o era solo un'occasione per incontrarsi e far sfilare il cosplllay?

Non sono andato a Torino Comics quest'anno.
Per Stefano: l'umlaut e la dieresi non sono la stessa cosa tradotta in due modi diversi? Tu ti riferisci alla e mista a o di Moebius, credo.

Credo che il secondo volume di "Inside Moebius" esaca adesso per il Comicon a Napoli e il terzo e forse ultimo dopo l'estate.


Qualcuno me lo conferma?
Forse è scritto sul sito.

Per Attilio: alcuni autori interessanti c'erano (come vari disegnatori italiani che lavorano per gli States, in primis Giuseppe Cammo Camuncoli o Eddie Campbell di From Hell che presentava l'edizione italiana completa del suo Alec), però mi è sembrata una fiera in tono minore, con pochi editori (mancava Panini) pur bene lontana dai livelli di Lucca (come del resto tutte le fiere italiane), penso che quest'anno Cartoomics fosse un po' meglio.

Per Giovanni: la penso anch'io così (io cmq ho sempre detto dieresi), grazie per le info sugli Inside Moebius.

Ciaoissimo
Stefano

Industry Report - nike Looked as An Absolute Must In these days [url=http://www.nikeyasuyi.com/nikeナイキAir-force-c-1.html]ナイキ エアフォース[/url] Concise report discloses the incontestable details about nike and ways in which it might may affect anybody. [url=http://www.nikeyasuyi.com/nikeナイキDunk-c-9.html]nike シューズ[/url] Whatever the specialists usually aren't actually saying on the subject of nike and the way that this impacts on you actually. [url=http://www.nikeyasui.com/]ナイキ スニーカー[/url] nike Reproductions - Ideal mizuno hack That Fools 90% of the end-users [url=http://www.nikeyasui.com/nike-ナイキ-air-force-1-c-3.html]nike air[/url] Unprejudiced page presents you with Ten great new things on nike that no one is covering. [url=http://www.nikeyasui.com/nike-ナイキ-dunk-c-6.html]nike dunk[/url] The Actual Key To Success For mizuno [url=http://www.nikeyasui.com/nike-ナイキ-sb-c-10.html]nike sb[/url]

Scrivi un commento

I commenti per questa nota sono chiusi.