Successivo » « Precedente

GIANNI DE LUCA DISEGNA THE PHANTOM! (courtesy of Roy Mann)

G.DE LUCA89.tif

Come più volte annunciato, tentiamo di affrontare un discorso ampio, ma come sempre assi frammentato, sul Maestro Gianni De Luca, che qualche anno fa è stato riportato sulla cresta dell'onda grazie all'eccezionale mostra allestita a Bologna dal talentuoso gruppo degli Hamelin, in coincidenza con la seconda edizione del Festival BilBOlbul.

Un grande fumettista e illustratore, De Luca, del quale vale la pena di riparlare, per approfondire, certi che non riusciremo mai a sviscerare tutte le insondate sfaccettature di un autore tanto complesso.
Lo facciamo come di consueto con alcuni aficionados, come Roy Mann, che ci invia il cimelio d'apertura, una rara cover dell'Uomo Mascherato immaginata, con delicatezza e molta personalità, da De Luca (sotto, in un autoritratto del 1974, © Eredi De Luca).

Grazie a tutti in anticipo e in posticipo.

RitrattoGianni De Luca

Tomaso Turchi, dal canto suo, affronterà un argomento specifico nei prossimi post.

Roy Mann spiega che nel 1966 il mercato del fumetto romano era in netta crisi. Il Vittorioso aveva chiuso i battenti e i disegnatori andarono in massa dai Fratelli Spada, che pubblicavano in massima parte fumetti statunitensi nati per i quotidiani.

Ci si fiondarono in massa, nonostante i compensi più bassi di quelli del Vittorioso o di altri settimanali come il Corriere dei Piccoli...

De Luca fece solo una copertina per un albo, quella che vedete sopra. O forse ne fece un paio al massimo (sarebbe interessante rintracciare la seconda, casomai).

Sotto, la versione francese dell'albo e della sua caver, per le solite Editions du Remparts.

Numérisation0126

-Noman

Ecco il punto di partenza: la tavola dalla quale De Luca ha tratto gli elemti di base della sua illustrazione.

E, sotto, la riproduzione dello splendido originale.


P1012758

Franco Caprioli disegnò l'ennesima versione di Moby Dick, Renato Polese un classico a fumetti.
L'unico che si dedicò a realizzare diversi episodi dell'Uomo Mascherato fu Sciotti.

Tif442

Naturalmente siamo appena all'inizio del discorso, anzi, non abbiamo quasi ancora cominciato.

Ma il fatto che nel dicembre 1966 De Luca consegni al Giornalino questa superba illustrazione di stampo religios-rocchettaro, fa capire che una nuova prospettiva gli si era fortunatamente aperta, più redditizia di quella propostagli dagli Spada.

G.1966.tif

OPS! Ne post è caduta una tavola sconosciuta (o quasi).

Di cosa mai si tratterà?

Commenti

Beh, Gianni De Luca collaborava con "Il Giornalino" regolarmente dal 1953....
Il 1966 segna però un altro avvenimento importante: con la fine dell'anno muore "Il Vittorioso" e dalle sue ceneri e da quelle del settimanale a fumetti dei Gesuiti "Vera Vita", nasce con l'inizio del 1967 "Vitt".
Settimanale questo che fin dall'inizio ebbe contrasti con la dirigenza cattolica per motivi ideologici.Sulle sue pagine appaiono le firme di Jacovitti, Giovannini, Zeccara, Landolfi, Sciotti, ma non quella di De Luca, che in quel momento sta terminando di disegnare "L'ultima Atlantide", storia fantastico/storico/melodrammatica che in quello stesso anno vedrà la sua apparizione in 27 grandi tavole a colori,a puntate setimanali, su "Il Giornalino". Il contesto.... se non si parte da quello il senso delle cose si perde.

Ho dimenticato di citare fra i collaboratori italiani ( perché ci sono anche i franco/belgi) i nomi di Franco Caprioli e Dino Battaglia, quest'ultimo inizia a collaborare a partire dal n°40 del "Vitt" del 1967 con una straordinaria e dimenticata storia mitologica: Perseo. Lavoro che mi pare non citato nelle cronologie ufficiali. Mi si corregga se sbaglio, il che non sarebbe inconsueto.

Ciao Luca, siamo Francesca e Giovanni!
Scusa se ti scriviamo sul blog ma avremmo bisogno di contattarti e non abbiamo più i tuoi numeri di telefono. Inoltre non sappiamo se il tuo indirizzo mail che abbiamo noi è ancora attivo.
Potresti contattarmi alla mail chat.nocturne@gmail.com ?
Ti ringraziamo e scusa il disturbo!

Francesca e Giovanni

I lavori di Battaglia del Vitt sono importati da un agenzia inglese, che gli vende anche Trigan.
Al momento non ricordo il titolo esatto della storia di Battaglia, era a colori e faceva parte di una serie pubblicata su Look e Learn; con molte riduzioni di capolavori di Shakespeare.

Non sapevo che la storia di Battaglia venisse di ribalzo dalla terra degli Angli.
Il titolo italiano è semplicemente "Perseo".

Vi do' una mano a smistare le notizie. Henry Blanc, noto, tra l'altro, per essere stato l'autore della serie San-Antonio, che fu pubblicata in Italia in albotti dalle cover bianche (a me non è mai piaciuta ma non significa nulla) è morto il 6 marzo 2013. Era nato il 9 dicembre 1921.
Complimenti al proprietario del bellissimo originale!

OT, ho! Ho letto che Napolitano ha ricevuto 9 lauree honoris causa. Giannino 10, come attesta il suo curriculum.

Due domande ai dotti frequentatori del blog e all'enciclopedico padrone di casa:
1) Qualcuno sa in quali numeri di Look and Learn vennero pubblicate le storie disegnate da Battaglia?
2) Ricordo perfettamente la copertina di De Luca per L'Uomo Mascherato e sono certo che questo giornalino si trova in un angolo inaccessibile della mia cantina. Ma ricordo anche che gli Spada pubblicavano in quegli anni le avventure dei THUNDER Agents in appendice ai loro albi (ho riconosciuto subito NoMan antesignano di Visione). Mi chiedo quindi se De Luca abbia davvero "reinterpretato" Phantom o non abbia invece prodotto una copertina ispirata alla storia di appendice dell'albo.

Meraviglie di Internet: ho trovato risposta alla seconda risposta.
L'albo contiene un'avventura di NoMan
http://www.collezionismofumetti.com/fumetti.php?idx=37752&l=N

Potenza di Internet: ho trovato risposta ad entrambi i quesiti.
La storia di Battaglia è visbile qui
http://www.lookandlearn.com/if?search=Dino+Battaglia&bool=phrase
E la copertina di De Luca illustra davvero la storia di NoMan (disegnata da Wally Wood?) pubblicata nell'albo raffigurato.
http://www.collezionismofumetti.com/fumetti.php?idx=37752&l=N

Grumpy: da quello che si vede mi pare che non ci siano dubbi.De Luca illustrò le avventure di Thunder!!
Tuoni e fulmini!!!!
Per la tavola finale "caduta" nel post: trattasi di un lavoro primigenio di De Luca del 1945 0 46,"Il re della montagna", pubblicato poi successivamente alla fine del 1948 come albo del Vittorioso "serie jim Brady"n°2.
In questo casi il Nostro si ispira ad altri disegnatori coevi (Sergio Molino ed altri) e questo può depistare chi tenta di mettere in ordine di esecuzione cronologica i suoi primi fumetti

Spero che la moltitudine di fans, tumultuante in attesa di lumi, dopo questa precisazione si tranquillizzi.

Per mille tuoni, il lungo commento è scomparso.

Riprovo.
Non ci sono dubbi, De Luca si ispira alle avventure di Thunder.

Per la tavola in bianco e nero "caduta" nel post si tratta di De Luca alle prime armi (1945/6?), quando faceva le classiche prove di stile prendendo a modello altri disegnatori.

Intitolata "Il re della montagna" fu poi pubblicata alla fine del 1948 all'interno dell'albo del Vittorioso serie Jim Brady n°2.

Vedo commenti multipli e faccio un'ipotesi: Alcuni commenti esistono ma per qualche ragione vanno online più tardi, dico bene, Tomaso?
Altrimenti non capirei la moltioplicazione in orari successivi, e di poco.
Chi lo capisce Internet è bravo!

Ciao, Francesca!


Ho visto, cerco di risponderti via mail, è un momento micidiale per colpa di eventi imminenti in seguito ai quali mi è molto difficile programmare gli spostamenti futuri.
Il mio indirizzo di mail personale del server "Zen" è KO perché lo stesso server, o provider, o tutti e due, sono morti senza lasciare tracce.
Anch'io ne avevo uno tuo/vostro diverso.

Lo scrivo pubblicamente, così vale anche per altri lettori e amici che avessero tentato di contattarmi senza ricevere risposta.

Molta roba si perde (anche nelle "poste normali" all'antica, come sto realizzando con sdegno).


Emanuela mi haveva mandato un sms scrivendo che mi stavate cercando.


Allora a tra poco, buona giornata a te e Giovanni e complimenti per l'uscita del vosto nuovo libro.


L.

Tommaso, vedo che abbiamo avuto gli stessi problemi di inserimento dei messaggi.
Grazie per le risposte!

Tanto per aggiungere il mio commento:
piccolo "trivia": in quale storia di jac compare la jacovittaggine "Gatto + De Luca = gattuca, gatto x de luca = boh?, gatto : de luca = non si sa!"?

look & learn ha pubblicato le riduzioni di Battaglia nella primavera 1966.

look & learn ha pubblicato le riduzioni di Battaglia nella primavera 1966.

Vorrei contattare direttamente Roy Mann
Sono un collezionista,Ė possibile ?
ALFREDO.

Scrivi un commento

I commenti per questa nota sono chiusi.