Successivo » « Precedente

POPEYE, IL FALSO PICCHIARELLISTA E LE LINEE MAGINOT-SIGFRIDO

Lf

Salutiamo di nuovo il 2013 con un post recuperato nel calderone del passato, su Popeye.
Ma prima soffermiamoci un attimo a guardare le tre strisce di Woody Woodpecker sopra, segnalateci da Umberto Randoli a proposito della soluzione del quiz di Capodanno (che lascia interrogativi forse per tutto l'anno. Facendo danno).

BWr Fra le tre strisce, riprodotte in piccolo perché teoricamente uscite già da quasi sei anni dalla pagina della casa d'aste Heritage che le metteva in vendita, compare anche quella che avevamo inserito in questo post, indicandola come farina del sacco dell'autore misterioso di Mickey Mouse identificato da Alberto Becattini.

Heritage la presenta come segue, insieme alle altre due:
Bill Wright (attributed) - Woody Woodpecker Daily Comic Strip Original Art, Group of 3 (Consolidated News Features, Inc., 1952). Woody Woodpecker takes the limelight in three handsome dailies dated 4-18, 4-28, and 5-23-52. Each strip has an image area of 18" x 6", and the art averages Very Good condition.

Heritege le ha quindi vendute come se fossero (state) opera di Bill Wright, grande disegnatore (nella foto) e talvolta sceneggiatore, inchiostratore di Floyd Gottfredson, creatore grafico di Gilberto (il nipotino di Pippo) e così via.

Ma le cose stanno davvero come sembra?
Ancora qualche giorno e lo saprete, visitors interessati all'articolo.

Wimpy

Eveningledger-popeye La ragione di questa replica sta nella "seconda visione obbligata" di un film fornito da Andrea Ippoliti, di grande qualità (anche dal punto di vista della definizione dell'immagine) e poco visto.

Vi si conferma la grande qualità nel lavoro dei fratelli Fleischer al loro top, alle prese con l'eterno triangolo Braccio di Ferro-Olivia-Bluto, riproposto in questa occasione dal soggettista William Turner.

Tra le immagini di questo post popeyano, tuttavia, ne spiccano di inedite, come il bottom sulla destra, con Braccio di Ferro re di Spinaciuga.
Si parla di un rilancio del personaggio nel corso del 2013, non solo a livello cinematografico, ma potrebbe anche trattarsi nel capolino di una volatile chimera.

Sopra, un albetto sexy-hard non autorizzato con Poldo Sbaffini, al secolo J. Wellington Wimpy, realizzato e stampato negli anni Trenta negli States, direi in California ai confini con il Messico (o viceversa) almeno a giudicare dal nom che questa collezione di minifumetta portava, le Tijuana Bibles. Erano distribuiti per strada insieme a sigarette, cartine, accendini, paraphernalia e (si dice) nei locali equivoci e nei postriboli.

Nel contempo comunico anche che il sistema operativo al quale era (è) collegato questo blog ha da poco cominciato a funzionare di nuovo, fra le contumelie di TypePad e di vari utenti. Roba da pazzi!

Grazie a Willi, ecco (sotto) una stranezza: una divagazione sul tema, dovuta a Bobby London, disegnatore trasgressivo ma ufficiale di Braccio di Ferro, che ha abbinato Olivia al suo Dirty Duck, protagonista della scena underground di tanti anni fa, ispirato ai paperi di George Herriman...

Ecco qualche nota in merito ripresa dalla rete: "This original has been in a private collection since the 90s and this is the first time it is ever being offered on eBay!

London_duckolive

"Absolutely delightful piece done special for a fan (che ha pensato bene di rivenderselo, tanto lo amava! :-), NdR) back in 1990, this large full-color drawing is in felt-tip markers and features three of the characters artist Bobby London is best known for, and shall ever be associated with, his own two creations, Dirty Duck, Weevil and Olive Oyl! -- the girlfriend of that squinty-eyed sailor man.

"Bobby’s style was inspired by the masters of the medium, like Segar, Herriman, and Cliff Sterett. Originally a member of the notorious AIR PIRATES helmed by renegade cartoonist, Dan O’Neill, London went on to create the delightful DIRTY DUCK, his best-known work, which was decidedly Krazy Kat-like mixed with big dollops of Groucho Marx and Segar Popeye blended smoothly to taste.

He went on to write and draw the 'Popeye' daily newspaper strip from April 1986 to August 1992 and is now a freelancer, his assignments include, ironically, "drawing the button eyed mouse for Disney." Bobby’s latest work includes an off-and on strip called 'Cody', about a pre-school boy and his W.C. Fields-like grandfather. It appears in Nickelodeon Magazine."

E ora che siamo arrivati abbastanza giù giù nel post per poter usare lo spazio nella sua estensione completa anche sulla destra, finalmente posso ospitare l'omaggio che Antonio Cadoni fa a tutti quanti: la versione migliore mai pubblicata della prima panoramica di Benito Jacovitti.

Meglio lasciare direttamente a lui la parola per il commento più appropriato.

Come tu ben sai, l'unico esemplare che si conosca del Brivido con la panoramica di Jacovitti sulla linea Maginot-Sigfrido è molto deteriorata, e la tavola di Jacovitti mancante di qualche frammento.

Io anni fa con un paziente lavoro di ripulitura cercai di restaurarla e, per quanto possibile, ricomporre i frammenti mancanti. Mandai questa tavola a Stampa Alternativa per la pubblicazione sul volume dell' AUTOBIOGRAFIA" da me curata, ma sia su questo volume che su "EIA EIA BACCALA'" (dove fu pure utilizzata, e dal quale tu l'hai ripresa) fu necessariamente stampata su due pagine, con la conseguenza che nell'unione delle pagine è impossibile visonare un'intera striscia verticale.

Non ho pertanto ancora avuto la soddisfazione di vedere pubblicata questa tavola nella sua interezza, ed affido a te questo compito pregandoti se possibile di sostituire la tavola sul blog con quella che ti allego.

Con massimo piacere.
La sistemo qui e nel vecchio post, dove sarà necessariamente di dimensioni più piccole (ma ingrandibile con un paio di CLIC).

Maginot Sigfridobis

Commenti

MicroMega ha aperto un sondaggio. Faccio bene a scriverlo qui o sto straripando dall'altro pos, e sarebbe meglio di no?
Mah, l'altro thread mi sembrava chiuso...

"Nell'opposizione alle leggi-canaglia di Berlusconi stai con i girotondi o con Veltroni?"
Con i girotondi 93%

"In parlamento il PD deve allearsi con Casini o con Di Pietro?"
Con Di Pietro 86%

"Cento costituzionalisti sostengono che il lodo Alfano è incostituzionale. Il Presidente dovrebbe firmarlo?"
No 95%

Ciao!

Vernon

Visto che qui ci sono OT a volontà ne faccio uno (non politico ;-) io.

Da ieri ho il cuore spezzato. Vera tempesta dalle mie parti domenica notte!
Grandine e acqua a volonta, lunedì mattina, vicino alla stazione c'era addirittura della neve!

Water water everywhere come diceva Coleridge, e neppure una goccia da bere. E un karma cattivissimo per me: da una fessura del terrazzo, è entrata acqua nello mio studio dove ho letteralmente migliaia di fumetti. Quelli bene impilati sugli scaffali non si sono fatti nulla (quindi i vari Bonelli, Disney, strisce quotidiane da Popeye a Calvin & Hobbes, manga, Moore, Gaiman, Trondheim, Miller, Pazienza,Pratt, eccetera), ma c'erano centinaia di comic book per terra in attesa di collocazione. Da tempo, pigro aspettavo nel metterli a posto e il karma mi ha colpito: tantissimi sono bagnati e non pochi irrecuperabili. Certo, ci sono vecchi Superman Paly Press,Bravura, Iron e Capitan America (a parte qualche Uomo Ragno e X-Men che magari ricomprerò non erano albi a cui tenessi tantissimo). Ma per un appassionato come me è comunque un duro colpo. Adesso li ho messi su vari stenditoi, spero di salvare il salvabile.

Mai avrei immaginato cosa sarebbe successo (e del resto una tempesta come quella di domenica è davvero insolita), altrimenti li avrei messi subito a posto).Il karma mi ha punito (vedi la serie My Name is Earl)... cercherò di essere meno pigro in futuro.

Ho il cuore spezzato,ma cerco di non darmi alla disperazione. E confido il mio dolore a voi.

Ciaoissimo
Stefano

Per chi non ama la politica, TRANQUILLO/A! Questo non è un OT politico.

Lo è sociale, naturale, salutare, non so come dide. L'Italia è marcia, lo si vede dalla testa.
Non sono dalla parte di uno schieramento politico. Del Turco si pone a sinistra, berlusconi blocca-processi-a-se.stresso sta a destra.
Tutti e due hanno una presenza in comune nelle fila del PSI, come Cicchitto, Brunetta, Sacconi...
Tutti socialisti della seconda ora e tutti... con un comun-denominatore che evito di citare, perché è palese.

Ma questo non è un post politico.
Non sono tutti eguali. Ci sono politici saggi e rispettabili a destra, a sinistra, al centro. Non certo questi che ho nominato, né gli ex-comunisti Giuliano Ferrara, Bondi e compagnia cantante.

Per dire: cerco di essere imparziale e guardare con i miei occhiali, come qualcuno fa in questo blog.

Con molto dispiacere per quello che è successo a Stefano (i fumetti bagnati. non voglio nemmeno pensarci!!!), passo al nocciolo della mia comunicazione, con una info che viene dal BLOG DI STEFANO MONTANARI
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
ANCHE LA CICORIA È MALFORMATA...

L’argomento è scottante e quasi nessuno ne vuole parlare.

A Torino c’è un’area fortemente inquinata da cromo esavalente al punto che si vedono scarichi di liquido giallo che si riversano nella Dora, in città.

Raccolta la documentazione e fatte fotografie e filmati, tutti coloro con cui ne ho parlato mi hanno detto di informare Beppe Grillo.

Non ho ricevuto nessun riscontro.

Probabilmente l’argomento è complesso e poco conosciuto anche dagli addetti ai lavori, motivo per cui è difficile trovare qualcuno che voglia parlarne.

Segnalo il blog di Tezze sul Brenta, che ha avuto grossi problemi con il cromo esavalente, circola su YouTube un video http://www.youtube.com/watch?v=LHn40Z1ezDA sulle paratoline di Tezze che hanno delle malformazioni analoghe a quelle della cicoria di Villarfocchiardo in Val di Susa.

La cicoria della Val di Susa probabilmente è stata deformata dalla diossina, che ha effetti cancerogeni e mutageni simili a quelli del cromo esavalente.

E con questo ho detto tutto.

Wild Cat

Questa volta i magistrati
son davvero scatenati,
chi governa una regione
è finito già in prigione,
con le mele e le mazzette
son scattate le manette.
La Sinistra dell'Abruzzzo
puzza peggio di un merluzzo.
Se son questi i moralisti,
eran meglio i comunisti.

Tutti vogliono rimare,
E' una moda, a quanto pare!
Son d'accordo con il Lele:
"Dammi i soldi! Ecco le mele!"
Non sta in cielo e non sta in terra.
Vada avanti ognor la guerra
A chi accatta le tangenti.
Abbia pane pe' suoi denti
Chi corrompe e chi ricatta
E un bel gruzzolo raccatta
Alle spalle dei coglioni
Ch'han votato all'elezioni
La congrega di Del Turco
Ch'ha giocato in modo spurco.
E' una cosa alquanto scema
Dire adesso ch'è un teorema
Messo su dal magistrato
Reo d'aver decapitato
Il governo degli Abruzzi.
Non puoi dirlo, se non puzzi
Di un afrore similare
A chi adotta, a quanto pare,
Della casta il privilegio
(e alla legge non è ligio)
Per gestire il suo potòre
Che gli ha dato l'elettore.
Chi a rubato, chi ha corrotto,
Chi trucchetti ha messo in atto
Per frodare o far del male,
E degli altri "esser più eguale",
Sia senz'altro giudicato,
E s'è il caso condannato.
Oppur cerchi, con successo,
Di bloccare il suo processo.

Rugantino Enzo

Sì avete ragione, tutte queste idee OT rimbalzano nel web.
Mi spiace per i comic books fradici!
Anche amici miei hanno subìto le conseguenze dell'inondazione di ieri: antenne rotte, auto tamburellate dalla grandine.

Ma veniamo a noi, al problema vero. Cosa può essere più schifoso che rubare dalle casse della sanità?
Togliere risorse a chi ha più bisogno. Togliere mezzi e medicinali per guarire chi sta male.
Chiunque lo faccio (se prima ha cominciato la giunta abruzzese di centrodestra filogovernativa e ora prosegue quella di centrosinistra, che differenza fa? Chi è un ladro, ladro resta; rimangono i fatti. Alla faccia di chi cita questao sano desiderio di giustizia come "giustizialismo")!

Chi parla da Parigi dovrebbe prima imparare a stare al mondo. Subito si levano gli scudi a difesa dei ladri.
Tutti sono d'accordo perchè ognuno copre gli altri e tutti devono restare compatti a difendere le ruberie.

Questo non è qualunquismo. Se a rubare è un poveraccio, sarà segnato per sempre e per sempre avrà lo Stato contro con la sua fedina penale orribilmente macchiata e non potrà svolgere lavori pubblici.
Se a rubare con le loro grasse e sudate mani sono i castaioli, si sibila di reato di lesa maestà.
Sono tutte persone per bene ad un passo dalla santificazione occorsi in un evidente errore della magistratura (questa volta però non sono toghe rosse, sembrerebbero più "toghe nere" a seguire il ragionamento illogico dello psico.cavaliere).

La giustizia è un affare di stato e come tale deve tutelare chi lo rappresenta.
Gli altri sono sudditi pecoroni che meritano di essere tartassati e pestati alle manifestazioni in cui fanno presente le ingiustizie. Con sentenze scandalose come quella sul G8!
Bleah, Italia!
Non mi riconosco inte, giorno dopo giorno sempre meno.

Viva i giudici che fanno il loro lavoro! Abbasso chi li ostacola (per qualche piccola ragione personale, non è vero?).

Manette Subito

Solidarietà piena e cordiale a Stefano Priarone! Anni fa mi successe cosa analoga con un tomo, «Romano Scarpa - Sognando la Calidornia», che forse qualcuno costì conosce. Una piccola pressa può aiutare, una volta che le "creature" siano asciutte. Una cosa che forse non tutti sanno riguardo al restauro di libri antichi, è che i libri vengono smontati e le pagine vengono lavate in acqua (a volte con sostanze sbiancanti, a-hem!) e poi ricucite e ri-legate. Certo, la carta di una volta era fatta di stracci ed infatti resiste tuttora: con i libri moderni è meglio non provarci.

Non ricordo che anno era (1979?1980?1981?) ma ero piccolo ed in edicola avevo intravisto un libro intitolato "Abbraccio di ferro" e dal sottotitolo era una raccolta di fumetti di Popeye in versione porno. Per caso sai se e' stato ristampato e se si trattava della traduzione italiana di quei fumetti del tuo post (o se erano fumetti disegnati in Italia)?
E me ne ricordo un'altro: "Porcellinus" ossia i Peanuts in versione porno (con Snoopy che ce l'aveva lunghissimo) e Charlie Brown che fa sesso con Lucy, riempendole la bocca di schiuma contraccettiva per farla stare zitta.
Qualche notizia anche su questo albo?
Grazie

Buongiorno!

Solidarietà a Stefano anche da parte mia!
Mi sono capitate "quasi" tre volte cose simili; penso che i dettagli non interessino a nessuno.
Certo è che se il fiume straripasse entrando nel mio studio, sarebbe l'apoteosi della carta da macero. Sul pavimento, di svariatissimi metri quadri, praticamente non si cammina, Ci si aggira fra le pile...

Sbaglio o quel «Romano Scarpa - Sognando la Calidornia» si è recentemente infracicàto anche a un altro amico che legge di quando in quando questo blog e che abita in quel di Grado (lontano dal "quore" dell'impero)? Che sia obbligatorio?
La cosa peggiore è quando leggere infiltrazioni sul pavimento si notano solo troppo tardi e quando si cerca di staccare il comic book dal pavimento tutto si è già prosciugato e una parte della copertina resta appiccicata alla piastrella!

A Torino Comics, tuttavia, Vittorio Pavesio vendeva a prezzo di offerta «Romano Scarpa - Sognando la Calidornia», quasi dieci anni dopo la sua uscita (un po' meno, certo). Forse è il caso di approfittarne adesso! Anzi, vabbe', me ne riacquisto qualche copia anch'io...

Benvenuto a Marco Ferri (è la prima volta che ti fai vivo nel blog, vero?).
Certamente ricordo (e conosco bene) quei libri "pornazzi". Era l'inizio degli anni Ottanta e qulla collana era curata dall'appassionato di fumetti underground (e non solo) Marco Giovannini, allora redattore di "Panorama" (quando era un settimanale leggibile, assai prima che Gliuliano Ferrara e Carlo Rossella - e in genere la "banda della Mondadori-Biscione" vi mettesse le grinfie, dopo il famoso intervento di corruzione sul giudice da parte di Cesare Previti,

Marco Giovannini aveva ripubblicato per l'editore Savelli (il quale, anch'egli ha fatto una indegna fine) un volume sulle "Tijuana Bibles", ritraducendole dall'originale americano. Poi, lo stesso gruppo di persone che curava alcuni pessimi volumetti ai quali non posso dire di essere estraneo su barzellette a fumetti (Luisa Cortese, Dino Audino) si era messo a stampare, sotto l'etichetta Tiger Press, delle altre parodie hard, fra cui quelle con Popeye e quella dei Peanuts, ma dimentichi quella su Andy Capp di Reg Smythe, che s'intitolava "Brandy Capp".

Era materiale disomogeneo. La copertina di quell'"Abbraccio di Ferro", per esempio (nella quale il marinaio sfoggiava il famoso muscolo tatuato non solo nelle braccia, ma anche nel membro virile), proveniva da una rivistina francese di cinema d'animazione, "Phantasmagorie", che aveva dedicato un suo pretestuoso numero al "porno", sul finire degli anni Settanta.
Se tu e altri visitatori volete vederne qualche immagine... si può fare. Ero abbonato, seppur bambino.
Alcune storielle dei libri Tiger Press derivavano da ritocchi sulle vignette originali, mescolate a vignette nuove.

Credo che nell'operazione fosse coinvolto pesantemente Mario Cossu, che è anche un lettore occasionale di questo blog (ci ha scritto un mese fa circa), e forse, se legge ancora, potrebbe darci la sua versione dei fatti.

Quanto a libri e pubblicazioni strane o marginali, non manchiamo di documentarle su questo "organo blogghistico d'informazione".
Il prossimo post, per esempio, è sul tema.

Ciao!

Luca

Quel volume "Tijuana Bibles", allora teen-ager, lo comprai anche io, mosso dalla curiosità.
Ammazza che sozzeria, per dirlo alla milanese.
Hanno dissacrato pure Mickey, Minnie e Donald.
Il comportamento di Wimpy però è di poco dissimile da quello delle "releases" a fumetti ufficiali e da "Hello, How Am I?" che è l'unico cartoon classico in cui Wimpy si comporta esattamente come nei fumetti.

Li'l Abner venne reso, in quelle "Bibbie!(!!), ciociaro, con un irresistibile parlata a la Don Buro.

Chissà dove avrò riposto quel tomo.........

Ringrazio tutti della solidarietà!

Spero di salvare il salvabile e di riprendermi i pezzi a cui tengo di più (maledetta tempesta...)

Ciaoissimo
Stefano

Mi dispiace per i fumetti bagnati e carine le rime di Lele. Ma Bobby London, che era autore di Braccio di Ferro finché non si è fatto cacciare, come fa ad immaginare Olivia con quegli abiti? Braccio di Ferro era nelle simpatie anche di ben'altra ragazza, June Van Ripple mi pare si chiamasse. Anzi, meno male che non ci ha messo una Alice (vabbè che Segar una volta ne ha fatto vedere una in abito da sera) ;-)
Saluti.
G.Moeri

Ci sono commenti antichi che fa piacere leggere oggi quando un po' delle cose di allora sono fortunatamente risolte.
E comunque, mi sembra di capire che l'asta Heritage ha venduto delle srisce attribuendole a un autore sbagliato. Che figura, se è così!

Bella la composizione finale, si legge davvero bene con due clic. Ho visto la scritta: "l'autore ha 17 anni!. GULP!

GRAZIE, LUCA.
AUGURI A TUTTI

Il temine "picchioarellista" mi mancava, ma è interessante.

Vi devo dire che non ho ancora capito se qualcuno ha indovinato o no chi sarebbe stato qusto disegnatore misterioso?
Bill Wright è un'attribuzione sbagliata della Heritage, giusto?

Magari v'interessa, da qualche giorno sul sito http://www.panebarco.it è attiva una rubrica settimanale intitolata il Pane Quotidiano.
Ogni venerdì sarà publicata una storia a fumetti di Panebarco edita o inedita.

INFO:
Marianna Panebarco
e-mail [email protected]

Segnalo questo post a Bobby London, sulla sua pagina di Facebook

I think it's a good idea, Willi!

Gente, gente, che tempi! Bobby London mi piaceva quando faceva parte del gruppo Air Pirates ed ebbe qualche problema legale, soprattutto Dan O'Neill (si chiamava così?) che aveva ritratto Due Topi in situazioni poco caste. Ascolto il TG e rabbrividisco su quello che è successo oggi. Una scelta politica molto intelligente quella di presentarsi federati da una parte ed insieme dall'altra. poi con l'appoggio del duo fini-casini sono sicuro che questi Montiani e Montezemoliani prenderanno una barcata di voti. (sono sarcastico ovviamente). Meglio pensare a questi fumetti amati, va'. E turarsi il naso fin da ora.

Scrivi un commento

I commenti per questa nota sono chiusi.