Successivo » « Precedente

CINQUANTA SFUMATURE DI GIGIO

Dei due intervistati di questi giorni, Fabrizio Petrossi e Francesco Coniglio, riprenderemo a parlare nei prossimi post, in dicembre.

Intanto scivolate, oggi, fine mese, giù giù sino alla fine di questo post per prendere atto dell'offerta impossibile (ma per qualcuno imperdibile) fatta da Groupalia.

L'imbecillità non ha limiti, "mi sia consentito il dire" (citando Giulio Marchetti, alias Battista, nello show Giovanna, nonna del Corsaro Nero).

G1

I nostri lettori (e amici, e lettori-amici, che poi sono la stessa cosa) contribuiscono in continuazione a sommergerci di informazioni e immagini.
Benone. Cerchiamo di tenere il passo, riuscendoci a malapena.
Ma vabbe'...

Tumblr_m9gh6nwo5c1r2819bo1_400

Federico Mazzoncini ci segnala la foto di apertura e commenta:

Ma... lo sapevi che, fra l'"altro materiale" che citi, esiste anche un TOPO GIGIO chogokin Popy (ora marchio Bandai)?

Proprio così: è il numero 71 della stessa serie che aveva proposto robotterie assortite del calibro di Mazinga, Getta Robo e tutta quella pletora di figures in metallo che facevano la bava dei bimbi nei '70...

E raggiunge anche quotazioni di tutto rispetto, sul mercato del Vintage...

G2

Grazie a Federico e al forum di Giocattoli Vecchi, che ha messo in circolazione le foto di questi pupazzi.

ScreenHunter_01 Dec. 04 22.45

407px-Angelino_supertrim

Pensaci-angelino-L-KFWLtVDa noi, negli anni Sessanta, dei giocattolazzi di Topo Gigio in plastica scadentissima si contendevano la piazza con l'Angelino di Paul Campani per essere venduti sulle bancarelle e nei negozi di serie zeta, rivestiti con magliette delle varie squadre calcistiche sulla cresta dell'onda.

Il modello del toy era piratato sulla base di questo, sempre in plastica di risulta, abbinato alle confezioni di detersivo Super Trim.

Quello a destra, invece, è un altro pupazzo, sempre di Angelino, in plastica dello stesso tipo di cui sopra, a rischio di autodisgregazione imminente.

G3

Topogigioon6

Le valutazioni di Federico nascono dalla rilettura di quanto segue, rilanciato oggi su Twitter e FaceBook.

Disegnato nella Terra del Sol Levante, Gigio aveva caratteri somatici affatto diversi da quelli adottati per lui dal disegnatore prescelto, suo malgrado (così penso) per il settimanale per ragazzi del Corriere della Sera: nientemeno che il leggendario Dino Battaglia, non troppo a suo agio con gli animali antropomorfi.

Battaglia-Topo Gigio

PULA

Chi corre

Topogigio

Il famoso topo di Maria Perego era... famoso (appunto) anche in Giappone nel 1967, anno al quale sembrano risalire tutti questi articoli sospesi tra il kitsh sfrenato e l'ipnotico, prodotti ufficialmente (non sono tarocchi) molto tempo della sciagurata serie animata, sciroppata anche dai teleutenti italici, nella quale era considerato un alieno.

Topo inizio

Come si vede, con Topo Gigio, evidentemente influenzato dalle pellicole di James Bond, sono presenti in questi manga atipici (o forse si possono definire più propriamente illustrazioni in testo?) anche una sorta di Rosy, la topolina che ha una cotta per lo stesso, e una specie di Gatto Ortensio, ispirate ai pupazzi animati.
Come accadeva in Italia per qualche caso, le storie sono abbinate a dischi in vinile o altro materiale.

Tpofine)
Artto disco Gigio

Immediatamente sopra, la copertina del libro-disco col topo; cosa canterà il Gigio giapponese? La versione locale di Strapazzami di coccole? Oppure ...Ma se vedo la gruviera, scappo via e buonasera?

Qui sotto, l'allegato al libretto: il cosiddetto flessibile in plastica colorata; è un tipo di disco a 45 o anche a 33 giri che in Italia circolava come supporto economico a musiche o a registrazioni di altro tipo nel ventennio Cinquanta-Settanta, preferibilmente come allegato a giornali e rotocalchi, o come veicolo pubblicitario diffuso gratuitamente.

Topo flessibile

B8d7fc8600ee11e29b3722000a1e9b8d_7

Sotto, le cretinate. Offrire un kit in relazione a un romanzaccio come quello, non a caso letto sulla spiaggia dalla Minetti (e da un'altra ecatombe di BIIIIP) è davvero il massimo.

Sfumature

Commenti

Tanto per cangiare, vi mando una notizia per bambini, anche se non riguarda il topastro.
Sta per uscire, domani, una storia inedita - la seconda a distanza di due anni dopo “Lucky Luke contro Pinkerton” - che vede la firma di due scrittori d’eccezione, Daniel Pennac e Tonino Benacquista, e la bravura di Achdé (pseudonimo di Hervé Darmenton), autore dei disegni.



L'intera storia si compone di 44 tavole e, come in Italia da il Giornalino, in Francia l'edizione in volume viene anticipata dal settimanale Spirou.

Numeri da record oltralpe per il nostro eroe: più di 11 milioni di lettori di tutte le età. Nato nel 1947 da un'idea di Morris (Maurice de Bévère) ha conosciuto il successo con le sceneggiature, dal 1957, di René Goscinny, raggiungendo il mezzo milione di copie vendute.

Quando ricominciate a parlare di altri animaletti, come quelli di Craveri.
Ce l'avevate promesso!

Alex: parla con il diabolico Luca du Bois, è lui il capataz.

Okay, Tomaso!
Parleremo anche di Craveri di nuovo, come piace ad Alex. Abbiamo un sacco di cose da mostrare. Penso che di poste vi sia davvero un po' di sovraffollamento in questo periodo, perciò, anche questo fra poco andrò in pensione per un po' di tempo, per lasciar spazio ad altri.
A tra poco!

Mi sembra che di quelle cretinate ne abbiano acquistate poche... Solo 12, meno male. Una sarà stata la Minetti?

Topo per topo...

http://sport.tiscali.it/calcio/feeds/12/11/29/t_11_364407.html?calcio

Un giornale per bambini???
Ma siamo pazzi??

Andrea, non vedo cosa ci sia da prptestare, rispetto all'articolo che hai segnalato. E' notorio che la Juventus ha "rubato" il campionato ai tempi di Moggi, che regalava tantoi "orologgi", come cantava Checco Zalone e che aveva combinato vari risultati in modo truffalidino. Il termine "Rubentus" è perfetto, che problemi ci sono? E' come quando quelli che hanno votato un cvorruttore di giudici, evasore fiscale matricolato, abolitore del falso in bilancio per evitare la condanna, connivente con la mafia e la camorra, evitatore di denunce di estorsione, pagatore di tangenti e sfruttatore della prostituzione minorile... come se un figuro di simil fatta si presentasse alle elezioni e magari concorresse a diventare presidente del Consiglio per (magari) vent'anni. Meno male che non puo' accadere se non nelle peggiori ramanzate noir.

Ho ipotizzato. Se un essere perverso di questo tipo, chi stesse dalla sua parte lo voterebbe a tutti i costi. Naturalemnnte nessuan persona intelligente lo farebbe e e quindi non è possibile.


Ma per similitudine, chiunque tenga per la Juve, anche se essa è stata visibilmente ladra, non vuol sapere storie e la difende,
Difendere i ladri, corrotti e corruttori è normale per i cretini di questa schifida Italia.
Non ditemi che sbaglio, perché così non è.
Grazie.

Ciao a tutti, se volete, solo oggi, the last day of November 2012, è possibile scaricarsi da questo link una serie di strisce e di tavole del cavernicolo Alley Oop.

Archivio:
URL: http://www.mediafire.com/?ltmelaud8d7lozd
Name: Alley Oop 2012-11 - 1500.zip


Dateci un'occhiata per costatare come sia finita a palle rotte una striscia che (da quel che ho visto) in passato aveva tavole superbe e oggi è l'ombra dell'ombra di se stessa.

Tristezza infinita. Meglio la morte di questa ingloriosa agonia.

Caro Giacome, veramente mi riferivo scherzosamente al fatto che Topolino fosse stato additato come fosse un giornale per bambini e non per adulti.

Per il resto, non seguo troppo il calcio ma so che si bisticcia dentro e fuori.

Scrivi un commento

I commenti per questa nota sono chiusi.