Successivo » « Precedente

RISOLTA LA QUERELLE SU ANDREA DA PASSANO?

Criche e Coroc

Forse sì...

Vediamo se quanto espongo di seguito può considerarsi definitivo.

Ho incontrato nei giorni scorsi un amico dell’Anafi e casualmente ci siamo trovati a commentare la querelle Andrea/Guido da Passano.

Questo amico, anche lui appassionato di fumetto comico, mi faceva notare, oltre a qualche rimostranza sulle troppe facili ironie nonché giudizi tranchant sull’attività (leggi sciatteria - sic!) che nessuno degli intervenuti, tantomeno quelli che hanno pronta una risposta a tutto (alle volte prima che la domanda sia formulata), ha osservato con attenzione le immagini del post.

Infatti, senza scavare più di tanto nella storia del fumetto italiano, già da esse si nota che la firma “incriminata” non è GdaP bensì un DaP in cui manca dall’origine (o si è bruciato in pellicola) un trattino…

Dap, infatti, era la firma usuale di Da Passano che veniva utilizzata soprattutto nelle copertine, mentre solo nei credit interni qualche volta era possibile leggere: disegni di A. Da Passano...

Dapassano

Non a caso, quando tentò direttamente la via editoriale nel 1948, scelse il nome di Editrice DAP!

E, anche qui su Rizza, a esempio, il nome Andrea appare nella gerenza di copertina…

Quindi, nessuna firma che corrobori la versione Guido che rimane comunque nel testo delle Foto di famiglia Bonelli di Gianni Bono (e poi perpetuata all’infinito, probabilmente per la nostra italica indole a riprendere pedissequamente le cose senza verifica delle fonti...), ma potrebbe essere un lapsus, così come probabilmente è un refuso, sfuggito nella correzione bozze, quello dell’aver scritto Aldo da Passano in qualche parte del numero 52 di Fumetto, sempre che ci sia davvero, perchè pur cercando non è stato rilevato.

Nello stesso numero, anzi, in almeno due articoli diversi, Luciano Tamagnini, lo cita chiaramente come Andrea da Passano.

Rizza

Prossimamente, altri interventi e repliche sul tema!
E su temi attigui...


LINK CORRELATI

ALLA RICERCA DI NOTIZIE SU ANDREA DA PASSANO

IL MISTERIOSO GIUSEPPE ORLIANI, O MEGLIO... NINO ORLICH!

FRANK IN PARLAMENTO (ovvero, gli esordi del grande Francesco Privitera)

IL "GRANDE WALTER" E LO JACOVITTI VERO E FALSO

WALTER FACCINI, LE CICCIONE VOLANTI E FELIX THE CAT di Eli McBett

WALTER FACCINI CREATORE DEL GATTO FELIX?

ALTO GRADIMENTO E TUTTE LE COVER DI WALTI

ALTRE COPERTINE RARE DI WALTER FACCINI

UN LIBRO RITROVATO DI WALTER FACCINI (WALTI)

ANCHE JACOVITTI ALLA FIERA DEL LIBRO!

JACOVITTI A CASTEL SANT'ELMO (NAPOLI)

SERGIO TULIPANO INTERVISTA CARTOONIST GLOBALE, SU JACOVITTI, GOTTFREDSON E SUPERGULP. CON UN CONGRUO BONUS SU DUBOUT

IL "MIO" JACOVITTI SU RAI TRE

GIANNI GIANESE, FUMETTISTA, SCULTORE, SCENOGRAFO

IVO PAVONE INTERVIENE

Commenti

Bellissimo il disegno di questa "Rizza". Non sono molto pratico, ma mi fa pensare ad Antonio Canale, E' lui?
O è Da Passano che disegnava ANCHE in questo modo speviale, all'americana?

Fernando: no, non è di certo Antonio Canale.
Autore sul quale varrebbe la pena di far vedere almeno alcune tavole de "I dominatori" dell'abisso", storia che mi pare risalga al lontano 1946.
Tavoloni MERAVIGLIOSI!!!

I'm glad that this mystery is solved! Good work!
Bas Schuddeboom (Lambiek Comiclopedia)

E allora chi è? Un fratello Cossio? Ne mastico poco di questi fumetti d'annata. Il "cattivo" mi assomigliava tanto a uno dei personaggi di Yorga (che, se vi dico come lo conosco, vi scappa da ridere!).

Indubbiamente, il trattino manca, la tesi dell'amico dell'Anafi (ma chi sarebbe?) è convincente.

Che belle queste strisce comiche ...

Un saluto,
M.

Se vi interessa su CHARTA di questo mese c'è tutta la biografia di Andrea da Passano.
Buon Natale a tutti
Angelo Luerti

Caro Angelo Luerti, certamente al sottoscritto interessa molto avere notizie di questo disegnatore poco noto, sul quale sono state scritte (e lette) cose imprecise.

Se vuoi spiegare ai visistatori del blog come si fa a procurarci questo "Charta" attualmente in distribuzione, ultravolentieri ti riservo un post, che poi si puo' rilanciare per gli interessati su Twitter e altri social.
Buona giornata e grazie per l'informazione.


Luca

LA RIVISTA CHARTA E' IN VENDITA IN QUESTE LIBRERIE

Torino
Libreria Dante Alighieri, piazza Carlo Felice, 19 – tel. 011-535897
Libreria Les Bouquinistes, piazza Carlo Felice, 52 – tel. 338-6086630
Bookshop Silvana Editoriale c/o Palazzo Reale, p.tta Reale, 1
Bookshop Silvana Editoriale c/o Palazzo Madama, Museo Civico d’Arte Antica, p.zza Castello

Padova
Nova Charta, via Dietro Duomo, 22 – tel. 049-657574

Venezia
Libreria Studium, San Marco, 337 tel. 041-5222382

Villorba di Treviso (TV)
Centro Biblioteche Lovat, via Newton, 13 tel. 040-637399

Vicenza
Galla Librarsi, Contrà delle Morette, 4 tel. 0444-547140

Bassano del Grappa (VI)
Libreria Palazzo Roberti, via Jacopo da Ponte, 34 tel. 0434-522537

Gorizia
Libreria Goriziana, corso Giuseppe Verdi 67, tel. 0481-33776
Libreria Ubik, corso Giuseppe Verdi 119, tel. 0481-538090

Trieste
Libreria Lovat, viale XX Settembre, 20 tel. 040-637399

Udine
Libreria Tarantola, via Vittorio Veneto, 20 tel. 0432-502459
Libreria Einaudi, via Vittorio Veneto 49, tel. 0432-505907

Firenze
Libreria Art & Libri, via dei Fossi, 32 R tel. 055-264186

Scrivi un commento

I commenti per questa nota sono chiusi.