Successivo » « Precedente

IL "MARIO FANTONI DAY"

Mario Fantoni e famiglia

Fresca di poche ore fa, ecco una foto del simpaticissimo protagonista di questo post (che a gennaio compie 87 anni e disegna e lavora professionalmente da quando ne aveva 13!) con la sua gentile signora e con Graziella, la nuora, frequentatrice della Scuola Internazionale di Comics di Firenze!

Sotto, una vignetta da una tavola originale western con Jeff Demon, meravigliosamente inchiostrata con costosi pennellini Winsor & Newton.

Western

Per inciso, presto avremo nuove rivelazioni su divertenti fumetti satirici e di propaganda del passato, grazie ai reperimenti di Antonio Cadoni, Franco Bellacci e Tomaso Turchi. Saranno immagini molto interessanti, assenti dalla rete.

Sul tema del "Mario Fantoni Day" è la tavola originale della quale Cadoni ci fa omaggio (visivamente, sotto forma di jpg) e che appartiene auna lunga serie di storie, scritte dallo stesso fumettista, e dedicate a Bertoldino, il figlio di Bertoldo, personaggi creati, entrambi, da Giulio Cesare Croce.

Mario fantoni

Si tratta di una tavola originale apparsa sul tascabile Tarzanetto. Parte del titolo, come si vede, è incollta con un pezzetto di cartoncino sul Bristol originale. La grafica inconfondibilie di "e l'arte moderrna" è di Alberico Motta.

Scaramuccia-Fantoni

Ma non cambiamo argomento, oggi che è il Mario Fantony Day!

Cosa significa?
Che una sparuta pattuglia di prodi, mentre leggete queste rigfhe, sta intervistando il grande, instancabile disegnatore, autore di Scaramuccia (qua sopra) e di tantissimi altri personaggi umoristici e non.

Bobo Timmyc

ROBIN PERRY

PAPPAFICO blog

Barca biribu blog

La pirateria è uno dei temi più caldi per i fumetti degli anni Cinquanta.

Una serie dai toni decisamente comici, basata sulle gag e sul divertimento verbale è quella creata per le Edizioni Dardo da Mario Fantoni, talento più significativo di una famiglia di fumettisti che annovera il padre Guido (L’Avventuroso, Giungla!) e la sorella Liliana.

Capitan Pappafico, il cui buffo nome deriva dalla vela dell'albero di trinchetto, guida la nave “Caterina” con una ciurma multietnica, dove risalta il fido consigliere Loreto, un pappagallo parlante con pipa e cappello.

Lanciate su Cri Cri con l’episodio Lupino di mare, le avventure di Capitan Pappafico, discendente del pirata del 1600 Pappafico Nero, proseguono su Chicchirichì prima e su Tarzanetto poi, toccando i luoghi più svariati (dalla Norvegia alla Svizzera, dalle Ande al Polo) e sono tradotte anche all’estero.

In Francia, il simpatico lupo di mare è riopreso addirittura da due editori diversi, divenendo Le capitaine Pappafic per le edizioni Impéria, e Cap’tain Vir-de-bord per le edizioni Aventures et Voyages.

Pappafico biribu.1957blog.

In questo rapido post, alcune copertine di Biribu con Capitan pappafico realizzate appositamente dall'ottimo Jean Cézard, e che con tutta probabilità lo stesso Mario Fantoni non ha mai visto (oltre a non aver mai saputo, sino a poche settimane fa, che le sue storie avevano visto la luce all'estero e che qualcuno le aveva proseguite).

Sotto, tratto dalla vasta collezione di Fantoni, un suo "promemoria grafico", inedito, con alcuni dei suoi personaggi dell'epoca d'oro.

Personaggi

Pappafico totem biribu

Per chiudere, un piccolo assaggio di quanto accennavamo in apertura di post: "fettina" comprensiva di testata di un'ennesima versione satirica anticomunista del Corriere dei Piccoli.
Grazie, Tomaso!

Img160

Commenti

GRAZIE!!!. Luca, per questo stupendo Mario Fantoni Day.
A presto.

Bellissime immagini, fresche fresche, sembrano inchiostrate da un disegnatore moderno! Intendo "giovinastro"...

Capitan Rompicocò è qualcosa di indescrivibile... Geniale chi se l'è inventato.
E bellisima la tavola di Bertoldino. Quello che apparicva con lui era un... suo antenato? Ma nulla a che vedere con il "Bertoldo" che conosciamo, vero? Quello del film di Monicelli con Tognazzi.

Interessante, non conoscevo Fantoni, sarebbe stato un ottimo disegnatore disneyano!
A proposito, su Grandi Classici di ottobre ci sono gran belle storie superstar:
Grandi Classici Superstar: Quattro gialli d'annata
-Topolino e il mistero di valle solitaria
-Paperino e il segreto del ghiacciaio
-Paperino agente dell'F.B.I.!
-Topolino e l'oro del faro

-
Tre di queste non sono state ristampate da più di mezzo secolo!

Un altro grande talento non sagacemente valorizzato per l'assenza di una editoria
illuminata. Deprecabile sistema italico
che dura da tempo: sempre poco attento
alle genialità in nuce nel nostro paese.
Un artista che mi sarebbe piaciuto conoscere. Colgo l'occasione per salutarlo
esprimendogli la mia stima.

L'avete intervistato? E si potrà leggere qualcosa?
Grazie

Esiste anche una bella intervista a Fantoni apparsa sul numero 1 di "Vitt&Dintorni" del 2005.
Non ho fra le mani questo numero perché l'ho prestato all'amico e compaesano Claudio, quindi non poso estrapolarne delle parti. Sorry.

Evitiamo le etichette come: disneyano o altro. Un autore dev'essere sè stesso.
Purtroppo certi clichè hanno finito per condizionare e distruggere talenti che potevano creare linguaggi nuovi. Ed è quello che è successo da tanti anni a questa parte nel campo dell'editoria italiana.
Prassi e cultura che non hanno permesso di creare
"innovazione"!

Le tavole e le illustrazioni sono molto belle davvero. Solo qui trovo dei post che oltre ad essere interessant, mi incuriosiscono su un passato fumettistico che conosco poco e per niente.
grazie.
:-)

Bello, bello, e Mario dell'Isola Felice è un galantuomo.
Ha sollevato un bel "caso" citando il post con la pagina antifumetto di uno dei fondatori del Movimento Sociale.
Meno male che ci sono uomini (e donne) di destra che apprezzano e collezionano i fumetti.

Nel settembre 2002, in occasione del Convegno Nazionale tenutosi presso il Seminario Vescovile di Milano, l'Associazione Amici del Vittorioso assegnò a Mario Fantoni, uno dei più stimati collaboratori del giornalino e sempre rimasto nel ricordo di tutti, una Targa-Premio.
Io ero stato incaricato di tracciare un profilo della sua attività artistica, e ciò mi dette modo di conoscerne la squisita signorilità, disponibilità e impagabile cortesia.
Purtroppo motivi di salute impedirono a Mario Fantoni di partecipare alla manifestazione, togliendomi il pacere di poter conoscere di persona questo autentico Signore d'altri tempi.

Ciao, Luisa!
Sì, una lunga intervista, ed è solo la prima parte. Ne metteremo degli assaggi anche online appena possibile. E poi... su cartaceo!

Che gioia vedere questo speciale su Mario Fantoni. La fortuna ha voluto che, grazie all'amicizia che mi lega a Guido -uno dei suoi figli- e Graziella -sua nuora, l'artefice dell'incontro-, abbia avuto il piacere di conoscerlo e vederlo all'opera con matita, pennello, inchiostro, sempre di buon umore e instancabile, nel suo studio accompagnato dalle note dei suoi amati dischi di musica classica. Complimenti. Non vedo l'ora di leggere il seguito, dove mi auguro di trovare anche gli aspetti più curiosi di tutta la sua attività di fumettista, creatore di rebus e ceramista...

Scrivi un commento

I commenti per questa nota sono chiusi.