Successivo » « Precedente

ADDIO PER SEMPRE, "DITO MEDIO"!

Viale_tramonto

E così, anche il proprietario del partito che si dichiarava moralizzatore (sinceremente, qualcuno se l'era bevuta?) ha scoperto di essere "romano", secondo i parametri che questo volgarissimo tizio attribuisce all'aggettivo.

"Romano" a sua insaputa, probabilmente.

Ma forse bastava che facesse qualche domandina in famiglia per smussare (almeno su questo argomento, da qualche parte bisogna pur cominciare) la sua proverbiale ignoranza.

Marilena Nardi, oggi, nel giro di poche ore ha scodellato queste due vignette (grazie!), che ho il piacere di sottoporre ai lettori del blog, i quali in tutta onestà meritano argomenti più interessanti e meno farseschi di questo.
Per i figuri che li alimentano, con la loro stessa esistenza, saranno le "toghe" ad agire.
Speriamo in fretta, onde possa restituire il maltolto chi se ne impossessò.

I fatti da riepilogare: poche ore fa Dito Medio parlava ancora da capo della Lega Nord, ma nel pomeriggio in via Bellerio è arrivato il passo indietro: "Dimissioni irrevocabili". Alé!

Intanto, nella cassaforte del tesoriere uscente, i sagaci inquirenti hanno trovato una cartella con l'intestazione "The Family".
La lista della spesa a favore della famiglia Bossi emerge da una telefonata tra Belsito e la segretaria del Carroccio: tre lauree, denaro per il diploma di Renzo, le auto affittate da Riccardo.

E poi una casa in affitto a Brescia, 300mila euro per la scuola di Varese per Manuela Marrone.

Il tesoriere aggiunge che i Bossi gli avevano chiesto di mettere da parte un milione di euro per la scuola, ma 'sto tal Belsito dice gli servono due anni per poterli prendere un po' alla volta dalla cassa del partito.

Infine le somme che avrebbe preso "Cald." (diminutivo del "Grande Semplificatore" Calderoli Roberto) e che Belsito non sa come giustificare (leggi l'articolo).

Adesso, la domanda che spontanea sgorga sarebbe: come potremmo chiamare Calderoli, a questo punto, tanto per semplificare?

Cerchio_magico-2

Globalist fa oggi il listone globale (gioco di parole) delle (supposte) spese di famiglia.
Supposte per loro, ma soprattutto per i militanti onesti della Lega che avevano abboccato al "partito famigliare" di quello che indegnamente viene chiamato "senatur".

1. «I costi di tre lauree pagate con i soldi della Lega».
2. «I soldi per il diploma di Renzo Bossi».
3. «I 670.000 euro per il 2011 oltre ad altre somme ingenti per gli altri anni».
4. «Le autovetture affittate per Riccardo Bossi, tra cui una Porsche».
5. «I costi per pagare i decreti ingiuntivi di Riccardo Bossi».
6. «Le fatture pagate per l'avvocato di Riccardo Bossi»;
7. «Altre spese pagate dal precedente tesoriere Balocchi»;
8. «Una casa in affitto pagata a Brescia»;
9. «I 300.000 euro destinati alla scuola Bosina di Varese per Manuela Marrone -moglie di Bossi- che Belsito non sa come giustificare».
Ma questo ra già stato scritto sopra.

Poi gli "spiccioli", i costi liquidi dei «ragazzi». Primo tra tutti Renzo, il figlio maggiore di Umberto e consigliere regionale lombardo, detto "il Principe, oltre che comunemente "Il Trota". «L'ultima macchina del Principe, 50.000 euro... e certo che c'ho la fattura!». «I costi liquidi dei ragazzi di Renzo» -forse gli uomini di scorta- «un momento, 251mila euro sono i ragazzi, ma sono fuori gli alberghi, che non ti riesco a scindere quando girano con lui, mi entrano nel cumulo e riprendere tutte le fatture è impossibile».

Poi c'è la casa di Gemonio, e più precisamente «i soldi ancora da dare per le ristrutturazioni del terrazzo». «Che io sappia, pare che siano 5-6.000 euro», ridimensiona Belsito.

LINK CORRELATI:

IL PESCATORE VERDE, di Marilena Nardi

DENARO AD ALDO BRANCHER, IL COLLETTORE FRA BOSSI E BERLUSCA

Commenti

Pazzesco! L'ho letto da voi. Non lo sapevo dal TG, che non sento perché mi schifa. Mi lorda la giornata.

Non so chi se la fosse bevuta...

...ma questa si che merita una bevuta!

Brava la Marilena Nardi!

Brava, sì...

Come sempre, ad una bella notizia se ne associa un'altra pazzesca.

http://www.repubblica.it/cronaca/2012/04/05/news/nella_testa_dei_negazionisti-32798573/

Marilena, ci potresti deliziare con una vignetta anche su questo gruppo di imbecilli?

Non ci si crede!
Questi non hanno vergogna veruna.
Riporto, dall'articolo che segnala Andrea:
Novanta minuti per negare la Shoah e sostenere che l'Olocausto è "la più colossale menzogna dell'epoca moderna". Si intitola "Wissen macht frei - la conoscenza rende liberi" (il richiamo è alla scritta"Arbeit macht frei" collocata sull'ingresso del campo di sterminio di Auschwitz), ed è il primo documentario made in Italy - con voce narrante e sottotitoli in italiano - che mira a diffondere le folli tesi negazioniste su larga scala. Per adesso solo sul web, attraverso i forum neonazisti, i programmi di file-sharing, o i siti monotematici dei sedicenti studiosi dello sterminio del popolo ebraico, anche se l'ambizione è quella di sbarcare nelle scuole. Diffuso in questi giorni in via semiclandestina, il documentario verrà presto distribuito sotto forma di dvd, a chiunque ne faccia richiesta, via e-mail. "Non chiediamo un euro e siamo pronti a portarlo nei licei", promettono gli autori di questo documentario, disponibile anche in una versione estesa di due ore e mezza. Militanti di Forza Nuova (anche se, ufficialmente, la formazione neofascista non lo propaganda ancora), sono noti alle forze dell'ordine per la loro attività di negazione della Shoah e per i loro commenti antisemiti e razzisti sui forum. Sono loro gli organizzatori del dibattito negazionista che si è tenuto provocatoriamente lo scorso 27 gennaio, giorno della Memoria, nella sede di Forza Nuova Lario, a Como.

Ho anche io una news su un altro figuro sinistro, spero anch'esso sul viale del tramonto, dopo essere stato su quello del Tremonti.

Sacconi è così.
Milioni di persone lo ricorderanno per la distruzione del proprio futuro e la famiglia Englaro lo ricorderà per sempre con orrore per l'ostinazione con cui voleva prolungare l'agonia di Eluana.

(...)

Sacconi crede che i reduci degli anni 70 facciano solo i giornalisti, magistrati e docenti perché non hanno voglia di lavorare. «Essi sono fra di noi!», ulula nei salotti e nei convegni con sincero dolore. Per questo Berlusconi lo ha voluto alla guida di ministeri chiave: lavoro, sanità e welfare.
-
http://www.globalist.it/Detail_News_Display?ID=1963&typeb=0&Sacconi-e-l%27armamentario-della-Cisnal-
-
Ieri, di fronte a una platea di aclisti, ha sostenuto che «nel nostro Paese non si trova un cassintegrato che torna a casa ubriaco e picchia la moglie». Brusio in sala e qualche fischio.
Se si informasse saprebbe dell'impennata di antidepressivi e dei suicidi ricorrenti o di chi muore di miseria.

La lega,in 1(anni, oltre a portare il paese allo sfascio, tra i tanti danni (enormi) causati, ce n'è uno, drammatico, che è il più esecrabile: la diffusione di odio seminato tra le nove generazioni, tra nord e sud! Ma quando si pensa, che tanti hanno creduto alle "panzanie", cosa dire?...Quando ministri-panzani uscivano dal parlamento per andare ad inneggiare alla secessione nelle piazze, con la partecipazione di una parte del paese, ignorante e stupido; quando si assiste, ai tanti giornalisti ossequiosi, come stasera un certo "vespone", che lo quasi santifica nel suo "portone" (forse per un "ok" alla propria consorte al ministero), dobbiamo augurarci che presto, tutto questo mondezzaio, finisca!!! E quando penso, che, qualche "panzano", vivacchia anche tra noi, nella nostra categoria, lo sconcerto, è ancora maggiore!

Ahi la fretta. Leggersi: "La lega in 15anni..."

Son qua di passaggio.
Mi guardo bene da origliare alla tele per vedere quell'immondezzaio di programma che è "porta a porta", con quel sordido essere che suona i campanelli per dirigere il traffico. Ma capisco anche che mi mancano dei passaggi.
Nestore, la moglie di Bossi ha ambizioni ministeriali?
E davvero Vespone ha osato fare il santino del Bossi?
Quanto dobbiamo aspettare affinché si torga di mezzo anche l'immondezzatore?
Quel programma dovrebbe chiamarsi "Discarica a discarica"!


Paolo

Paolo, è la moglie dell'altro che fa: zzzzzzzz.....!!!!! Ebbe un appoggio per la sua madama (magistrato),sia dal Nano che dal Rimbambito per un ruolo importante nel ministero della giustizia....appunto!!! Il "santino" si spiega in questo modo, della serie: servono voti. "Questi", intendo tutta la masnada, compreso i "conduttori" dalla lingua viscida come il serpente, sperano sempre di avere l'appoggio di quei cialtroni immondi alle prossime: l'osso non lo mollano; figurati, questa è gente che divora anche gli scheletri!
Comunque, quello che è avvenuto, dimostra del perchè, questa "sporca brodaglia", salvava i corroti in parlamento! Più chiaro di cosi (nella tastiera francese non c'è la i con l'accento)!!! Solo che con questo Pd senza elle
( vabbè, ora l'hanno quasi aggiunta ) è un problema!

Grazie delle delucidazioni, Nestore. Mi interesso poco di queste questioni "molto interne" e avevao addirittura sentito dire che la moglie di Bossi sarebbe stata malata (pensa un po'). Ma era forse solo una giustificazione per Bossi stesso, per giustficare quando l'aveva tradita andando con una o due ragazze (si era parlato che fra le due ci fosse stata la Corna - nomen, foemina... perché non si può dire "nomen homen"). E durante questo amplesso avrebbe avuto l'ictus, questa è cosa nota e la saprà benissimo anche la signoa magistrata.
Poi, non so se siano cose vere, so che la Corna da quando si è saputo che aveva causato questo danno a Bossi è uscita di scena e ha dovuto dichiarare pubblicamente che "no era lei che ara andata con Bossi", tentando di riprender quota. Ma mi sembra che si sia bruciata la carriera. Sentii che anche la Littizzetto fece un appello affinché la Corna venisse scritturata da qualcuno, dato che non lavorava più.
Vabbe', questi sono pettegolezzi che non c'entrano col fumetto, per fortuna. Quello è molto, molto più serio.
Ciao a te e a chi legge. Se ha delle altre precisazioi da fare io sono qui a leggerle.

Caro Paolo, "conveniunt rebus nomina saepe suis": spesso i nomi sono appropriati alle persone!!!
Si, anch'io ho sentito cio' a suo tempo: de gustibus! Comunque un fatto è certo:
ci vuole proprio del coraggio!!!
Se la bellezza esteriore non è proporzionale a quella interiore, tutto si riduce a "scheletri in putrefazione"!
Data l'esperienza accumulata in tanti anni, parlerei in continuazione sul fumetto; ma debbo pure far qualcosa...anche se, a volte, il "mondo" che ci circonda, mi fanno cadere le braccia. Ma questa, sarebbe un'altra storia!

Ps: alludo al nostro "mondo" del fumetto!

Paolo,
a proposito di informazioni,
mi sono ricordato di un fatto.
Molti non sanno, che già nel 92-93, quando scoppio' tangentopoli, Di Pietro, scopri' che il signore del "dito medio", aveva già preso una mazzetta da 200milioni di lire da Gardini. Ed allora, contava come un fico secco. Pensa adesso con tutto il potere politico e sostegno del Nano, cosa possa essere successo...?!
Purtroppo, avendo una Rai, lottizzata da loro stessi, i giornalisti li tengono tutti al guinzaglio. I programmi Rai, son pieni tutti di giornalisti che scrivono sui giornali del "padrone"! Solo Lucarelli, alcuni mesi fa, in una trasmissione su Raitre, in tarda serata, ne parlo'. Ma, al di là dei soldi rubati, il danno maggiore sta sempre nelle menzogne e nelle campagne d'odio che hanno seminato nel paese. Immagina che danni hanno provocato in tanti bambini e loro figli compresi: immensi! Curare queste ferite "culturali" entrate nella testa e nell'anima, non sarà facile: ci vorrà molto tempo!!!
Se un paese non è unito e forte, viene, prima o poi, distrutto; e noi, che siamo già sbrindellati da "Sfascia Italia" e "Lega poltrona oltre che ladrona", il passo è breve!

Pensa un po': nonostante tutte le loro ruberie, fanno credere a tanti allocchi, di essere fieri combattenti per la legalità. Questo sempre in virtù del fatto che hanno "colonizzato la Rai" e tengono sotto scacco la libertà di stampa.

Concludo con questa considerazione.

In un paese serio e civile, un post come questo, sarebbe pieno di interventi di lettori esprimenti indignazione.
Purtroppo, ne siamo pochissimi. Il chè è tutto dire!

Rivederlo è stato straordinario!
Grazie Andrea

“Assim, a liberdade do trabalhador, tão exaltada pelos economistas, juristas e republicanos burgueses, é apenas uma liberdade teórica, sem quaisquer meios de realizar-se, e, conseqüentemente, é apenas uma liberdade fictícia, uma absoluta mentira.

A verdade é que toda a vida do trabalhador é simplesmente uma sucessão contínua e horrível de períodos de servidão – voluntária do ponto de vista jurídico, mas compulsória pela lógica econômica – interrompida por momentâneos e breves intervalos de liberdade acompanhados de fome; em outras palavras, é a verdadeira escravidão.”
(BAKUNIN, 2007: 16).

Quello che sta succedendo alla Lega Nord, e a Bossi è incredibile! Pensavo che fossero davvero sopra le parti, invece, sono sporchi come tutti gli altri.
Che schifo!

C'è da sorprendersi da chi già 20anni fa prese 200milioni da Gardini ( allora non contavano un fico secco );che hanno salvato in parlamento, "onorevoli" corrotti e "collusi" con la criminalità organizzata; che scendevano nelle piazze da ministri ad inneggiare alla secessione; che hanno seminato odio nel paese; che hanno portato l'Italia nel disastro attuale e via dicendo...come si puo'? Eravamo diventati gli zimbelli d'Europa e del mondo. Ve lo dice uno che ci vive in Europa! Purtroppo, è il risultato di immondizia televisiva che dura da 20anni. Ma, il dramma di tutto questo è: chi ci ripaga di tutti i danni commessi all'Italia e alle persone? Chi aiuterà a "guarire" quei ragazzi delle ultime generazioni, a cui è stato istillato il seme dell'ignoranza e dell'odio? E non faccio una questione di destra o sinistra, è una mancanza di etica che manca sia nella politica che nei cittadini. A quelli di destra dico: ma è tanto difficile scegliersi i propri rappresentanti quali persone serie??? I corrotti possono essere dappertutto, ma un conto è lasciare che la giustizia faccia il suo corso, un altro è ostacolarla facendogli la guerra come ha fatto cricca berlusconiana e bossiana. E se in molte tv, soprattutto pubbliche ( primo e secondo canale Rai ),non se ne parla come si dovrebbe, perchè il '90% sono tutti imboscati dalla loro politica! E quei rari indipendenti, devono tacere, altrimenti vengono cacciati via. Ne conosciamo di "editti bulgari". Non hanno risparmiato nemmeno un grande giornalista come Enzo Biagi: morto di crepacuore! Gente immonda!!! E ci si sorprende? Credevate alle favole???
Buona Pasqua a tutti!

Sì, Nestore, sono abboccati come pesci lessi. A milioni.
Disincantati, disimpegnati, disprezzatori delle regole. Metà Italia è stata così ed è responsabile di aver fatto eleggere la classe politica corrottissima che adesso esplode i tutta la sua orripilanza. Dovrebbero pagare di tasca propria, con la stessa leggerezza che ha guidato la loro manina mentre scrivevano delle "X" su dei simboli di farabutti.


Ma la volta prossima, invece di votare un partito di sinistra serio (trovalo! on certo il PD o Rifondazione; ho detto "di sinistra") infoltiranno la schiera degli astenuti.

Pur di restare attaccati alla "bacata" Destra.

D'accordo Giona! La nostra Italia è diventata una famiglia bacata. C'è da rimboccarsi le maniche, tutti. Abbiamo perso anche quel distinguo che ci specificava dagli altri: la creatività! Non produciamo più nulla. Se non per altri. Eravamo quelli che non avevano le materie prime, ma "avevamo" l'inventiva: abbiamo perso anche quella! Siamo caduti nelle trappole europee (precisiamo: dobbiamo essere europei, ma non stupidi) di alcuni paesi che hanno fatto in modo da "rubarci" persino delle "tecnalità" specifiche delle nostre imprese. E non solo. Quante capacità fattuali son passate in mano francesi o altri? Pensiamo alle tante griffe di moda, alle aziente alimentari: dalla pasta, salse, fino al latte; non parlo delle banche e istituti finanziari; oltre che del campo della figurazione: parlo di fumetto e similarità. Che vergogna per il nostro passato. La nostra distribuzione, più del 70% è in mano ai francesi. Ed ora vedo che tanti giovani italiani vengono a lavorare in Francia. Insomma, siamo alle stesse condizioni della classe contadina di un tempo: producevano e chi ci guadagnava erano i venditori o commercianti speculatori. Oppure come i braccianti dei latifondi o delle mondine nelle risaie di un tempo. Quindi, la nostra produzione attuale se la sfruttano gli altri; determinando anche cio' che dobbiamo produrre. E questo significa che non siamo più liberi nella creatività produttiva. Insomma: abbiamo un padrone come dei colonizzati! Quindi, siamo ritornati "schiavi" come un tempo.
Sarkozy, da razzista e con il beneplacido dei francesi, socialisti compresi, si è persino permesso di spedire vagonate di rumeni e rom in Romania. L'unica che si è opposta, la commissaria Reding (lussemburghese) è stata persino bacchettata...compreso dai nostri "nani"! Proviamo ad immaginare il contrario cosa sarebbe successo nei nostri confronti. Senza parlare della "questione Libia": hanno scatenato una guerra a nostra insaputa per fregarci il petrolio. Proviamo "sempre" ad immaginare se avessimo noi scatenato una guerra ad un paese sotto l'influenza francese cosa "ci" sarebbe successo. Queste considerazioni sono obbligate da parte nostra: soprattutto per capire in che "letamaio" europeo ci troviamo!!! Rei, noi, di aver condiviso delle norme europee di altri paesi, che non avremmo dovuto far passare; e che si sono rivelate penalizzanti per noi e per l'Europa. Vedi la questione immigrati e clandestini bloccati dai francesi alla frontiera. Purtroppo, è il risultato di aver sbrindellato il tessuto connettivo, politico (attualmente risibile) e statuale dell'Italia, che ci ha portato a non imporci verso una Europa fatta di nazionalismi beceri. Una Europa che non si è fatta scrupolo di speculare sulle crisi interne all'Italia, scatenate dalla Lega che ne ha minato la saldezza con i pagliacci alleati. Veniamo esautorati in continuazione della nostra autonomia "politica". E in questo, prendo le distanze da parte dei tanti "utili idioti" che sono quei "maître à penser" nostrani, molto provinciali ( anche Fazio lo è anche se seguo molto le sue trasmissioni ) che imperversano nelle nostre tv e giornali, che si fanno conduttori-ingenui (voglio sperare) di interessi "altrui"! E a sinistra, ahimè, ce ne sono tantissimi. In Francia, ho conosciuto vari professori universitari, scrittori compresi, e la maggior parte, sono tutti dei funzionari "politici" armonizzati alla "grandeur". Non prendete mai "alla lettera" le belle parole di circostanza nei nostri confronti. Fanno di noi quel che vogliono. Potrei citare tanti esempi, ma sarebbe troppo lungo. Ed ecco perchè siamo costretti a subirci il governo Monti!!!

Si parla molto dell'europeismo di Helmut Kohl, ma era una scelta obbligata: era l'unica strada per una riunificazione della Germania. Senza una condivisione politica dell'Europa non si sarebbe raggiunto il risultato. Infatti oggi, la Merkel, che è una seguace di Kohl, i comportamenti sono molto diversi. Si è passati alla "grandeur" tedesca insieme all'asso francese. Il progetto è di un superstato franco-tedesco con tutti gli altri paesi come satelliti, Italia compresa.

Per dimostrare di quanto fosse scadente la nostra classe politica racconto un episodio. Veltroni, sponsorizzo' la Ingrid Beancourt ( anche se colombiana è francese di adozione ) premio nobel dalla pace. Oltre che ai francesi non gliene frega nulla di sponsorizzare un italiano nobel di qualcosa, e se c'è qualche italiano sequestrato da qualcuno gli ne frega ancor di meno, prendiamo delle posizioni senza conoscere bene quanto affermiamo sia nelle considerazioni che nei concetti. Solo per una effimera considerazione ideologica. Quando la Betancourt, liberata dai guerriglieri Farc, arrivo' a Parigi, alla domanda per chi avesse fatto il tifo ai mondiali, rispose per la Francia: e questo ci sta. Ma non ci sta, che, quando gli fu chiesto cosa pensasse della testata di Zidane, rispose: "Ha fatto bene, al suo posto, anch'io avrei dato una testata a Materazzi!" E, domando, a Veltroni e seguaci, questo sarebbe il quoziente di intelligenza di una possibile nobel della pace? Sinceramente, non penso proprio! Ho ancora il settimanale francese con queste dichiarazoni, in uno scaffale. Cio' a dimostrare della "leggerezza" e superficialità di una classe politica, che, se non è "nana" è stupida! Questo esempio puo' sembrare minimo, ma è indicativo.

Speriamo in seguito di non avere più una classe politica fatta di corrotti, guitti, secessionisti-ladri, stupidi e ballerine (adoro le ballerine, ma quando ballano davvero).

In conclusione: siamo nel disastro totale!

Chiudo come ho cominciato:

rimbocchiamoci le maniche!!!!

Basta!!!!!!!!!!!
sono meridionale, ho sempre pagato le tasse, ho sempre lavorato onestamente, mi sono sempre fatto il mazzo.
Basta sprechi di soldi. la lega nord e' come tutti gli altri partiti politici. Papponi e parassiti. Tutti in galera; qualsiasi privato cittadino al posto di Bossi sarebbe gia' in galera insieme a tutta la sua famiglia.
Sveglia anche voi popolo del nord! Vi state facendo prendere per i fondelli da questi rozzi ignorantoni pagliacci che hanno sempre denigrato la nazione, l’orgoglio italiano e la nostra Bandiera.
Ma avete ascoltato le motivazioni di bossi a bergamo? Ridicole!
Anche Maroni, credevo fosse diverso ma ha dimostrato di essere pagliaccio alla pari di tutti gli altri. Basta!!!!!!!!!!!!!!!!

Angelo, come si puo' credere ad un Maroni che va nelle piazze ad inneggiare alla "Panzania" libera, alla secessione...e tutto il resto? Non potrà mai esistere un leghista buono: dal momento stesso in cui aderisce ad un movimento che ha nel suo statuto, l'indipendenza della "Panzania"!

Ah, ah, Panzania!!! LOL!

Scrivi un commento

I commenti per questa nota sono chiusi.