Successivo » « Precedente

LE NOMINATIONS DEL PREMIO ATTILIO MICHELUZZI 2012

99_1325695644

Direttamente dalle pagine web di Napoli COMICON.

In attesa di darvi tutte le novità sui PREMI ATTILIO MICHELUZZI-COMICON 2012, riguardanti il nuovo accordo di partnership con il Gruppo Feltrinelli, di seguito riportiamo le nominations della prossima edizione.

In chiusura di pagina, riportiamo i profili aggiornati del Comitato di selezione del 2012, con alcune conferme, un ritorno gradito, e una novità.

Napoli COMICON e il Centro Fumetto Andrea Pazienza assegneranno anche quest'anno il PREMIO NUOVE STRADE al miglior talento distintosi durante l'anno.

Anche nel 2012 Napoli COMICON e Repubblica XL lanceranno il sondaggio on-line del PREMIO SPECIALE XL.

Ecco le nominations dei Premi Attilio Micheluzzi-COMICON 2012.

MIGLIOR FUMETTO
Beta - volume 1, di Luca Vanzella/Luca Genovese (BAO PUBLISHING)
E venne il giorno - Color Tex, di Mauro Boselli/Bruno Brindisi (SERGIO BONELLI EDITORE)
Il magnifico lavativo, di Tuono Pettinato (TOPIPITTORI)
Quaderni russi - La guerra dimenticata del Caucaso, di Igort (MONDADORI - STRADE BLU)
Trama - Il peso di una testa mozzata, di Ratigher (GRRRZETIC)

MIGLIOR SERIE DAL DISEGNO REALISTICO
Don Camillo, di AA.VV. (RENOIR)
Lilith, di Luca Enoch (SERGIO BONELLI EDITORE)
Shanghai Devil, di G. Manfredi/AA.VV. (SERGIO BONELLI EDITORE)
Tex, di AA.VV. (SERGIO BONELLI EDITORE)
Valter Buio, di Alessandro Bilotta/AA.VV. (STAR COMICS)

MIGLIOR SERIE DAL DISEGNO NON REALISTICO
"A" come ignoranza, di Daw (PROGLO EDIZIONI)
Lucrezia (su Donna Moderna), di Silvia Ziche (MONDADORI)
Pinky (su Il Giornalino), di Massimo Mattioli (EDIZIONI SAN PAOLO)
Rat-Man, di Leo Ortolani (PANINI COMICS)
Topolino e la marea dei secoli (in quattro parti, su Topolino nn.2918-2919), di Casty (THE WALT DISNEY COMPANY - ITALIA)

MIGLIOR DISEGNATORE
Andrea Accardi, per Hit Moll (EDIZIONI BD)
Matteo Alemanno, per proTECTO (NONA ARTE)
Giuseppe Camuncoli, per Hellblazer (PLANETA DEAGOSTINI COMICS)
GUD (Daniele Bonomo), per Gaia Blues (TUNUÉ)
Alessandro Nespolino, per Shanghai Devil (n.2) (SERGIO BONELLI EDITORE)

MIGLIOR SCENEGGIATORE
Alessandro Bilotta, per Valter Buio (STAR COMICS)
Mauro Boselli, per E venne il giorno - Color Tex (SERGIO BONELLI EDITORE)
Gianfranco Manfredi, per Shanghai Devil (SERGIO BONELLI EDITORE)
Marco Peroni, per Adriano Olivetti, Un secolo troppo presto (BECCO GIALLO)
Luca Vanzella, per Beta - volume 1 (BAO PUBLISHING)

MIGLIOR FUMETTO ESTERO
Asterios Polyp, di David Mazzucchelli (COCONINO PRESS)
Habibi, di Craig Thompson (RIZZOLI LIZARD)
L'inverno del disegnatore, di Paco Roca (TUNUÉ)
Kokko San, di Fumiyo Kono (RONIN)
Polina, di Bastien Vivès (BLACK VELVET)
L'Urlo del Popolo 1, di Jacques Tardi (DOUBLE SHOT)

MIGLIOR SERIE A FUMETTI ESTERA
Billy Bat, di Naoki Urasawa/Takashi Nagasaki (GP PUBLISHING)
Gundam Origini, di Yoshikazu Yasuhiko/Kunio Okawara (STAR COMICS)
I am a Hero, di Kengo Hanazawa (GP PUBLISHING)
Powers, di Brian Michael Bendis/Mike Avon Oeming (PANINI COMICS)
Scalped, di Jason Aaron/R.M. Guéra (PLANETA DEAGOSTINI COMICS)
The Walking Dead, di Robert Kirkman/AA.VV. (SALDA PRESS)

MIGLIORE RIEDIZIONE DI UN CLASSICO
Air Mail, di Attilio Micheluzzi (COMMA 22)
Le avventure complete di Rocketeer, di Dave Stevens (SALDA PRESS)
Le avventure di Tintin, di Hergé (RIZZOLI LIZARD)
L'Eternauta, di Héctor Germán Oesterheld/Francisco Solano López (001 EDIZIONI)
Valentina Mela Verde n.3, di Grazia Nidasio (CONIGLIO EDITORE)

MIGLIORE STORIA BREVE
Gheddafi (su Il Male 4), di Makkox (EDITORIALE IL MALE)
Una gita scolastica (sul volume 150° Storie d'Italia vol.2), di Francesco Artibani /Corrado Mastantuono/Giorgio Cavazzano (PERIODICI SAN PAOLO)
Il postino (sul volume 150° Storie d'Italia vol.2, di Francesco Artibani/Pasquale Frisenda/Ivo Milazzo (PERIODICI SAN PAOLO)
Storia di Aiace, fumettista tenace! (su Gang Bang), di Sergio Ponchione (EDIZIONI BD - IL MANIFESTO)
Topolino e la rivolta delle didascalie (su Topolino 2900), di Casty/Michele Mazzon (THE WALT DSNEY COMPANY - ITALIA

MIGLIOR BLOG O WEBCOMIC
Canemucca, di Makkox - www.canemucca.com
InkSpinster, di Deco - www.inkspinster.com
Mulholland Dave, di Davide La Rosa - lario3.blogspot.it
Rusty Dogs, di AA.VV. - rusty-dogs.blogspot.com
Zerocalcare.it, di Zerocalcare - www.zerocalcare.it

Di seguito il Comitato di Selezione 2012, incaricato di indicare le nominations:
Loris Cantarelli, Roberto Davide Papini, Stefano Perullo, Susanna Scrivo, Andrea Antonazzo e Laura Pasotti per Il Garage Ermetico.

Ecco delle brevi presentazioni che ne illustrano, se pur sinteticamente, le competenze:

Loris Cantarelli (Milano, 1970) è redattore del mensile Fumo di China e scrive di fumetti su riviste e libri di saggistica. Sull'argomento ha tenuto una rubrica settimanale sulla milanese Radio Popolare e collabora con Riminicomix. Ha curato con Paolo Guiducci il volume Nel mezzo del cammin di una vignetta... Dante a fumetti (Cartoon Club 2004) e con lo staff di Comicon Attilio Micheluzzi: Architetto d’avventure (Black Velvet 2008) e L’Audace Bonelli (Comicon 2010). Dal 2010 cura il blog illustrautori.blogspot.com.

Stefano Perullo (Napoli, 1970), libraio di professione, è giornalista e critico per passione. È il titolare della Fumetteria Comix Factory (Caserta) e collaboratore delle riviste Scuola di Fumetto, Fumo di China, Mega e Rumore.

Susanna Scrivo (Catania, 1978) è laureata in letteratura giapponese all'Orientale di Napoli e ha studiato alla Sophia University di Tokyo. Traduce manga. Con Roberta Ponticiello ha curato Con gli occhi a mandorla. Sguardi sul Giappone dei cartoon e dei fumetti (Tunué, 2005); è autrice di Nuvole e arcobaleni. Il fumetto GLBT (Tunué, 2009), Heidi, la bambina delle Alpi (Iacobelli, 2009) e Rumiko Takahashi - La regina dei manga (Iacobelli 2010).

Roberto Davide Papini (Milano, 1963), giornalista professionista, lavora come redattore nel quotidiano La Nazione. Per le pagine culturali di Q.N. - Quotidiano Nazionale (La Nazione - Il Giorno - Il Resto del Carlino) si occupa di fumetti e di cartoni animati. In passato si è occupato di ufficio stampa e comunicazione per varie manifestazioni, da Lucca Comics a Romics, da Cartoombria ai Castelli Animati.

Il Garage Ermetico - Laura Pasotti (Mantova, 1972) e Andrea Antonazzo (Grottaglie, 1980) – è una trasmissione radiofonica dedicata al fumetto, attraverso approfondimenti su opere di recente uscita o interviste inedite su autori che hanno fatto grande la storia del medium, e che va in onda su diverse emittenti italiane.

Peeters

Nella foto di apertura, Claudio Curcio e Luca Boschi durante la cerimonia di premiazione 2011, a Castel Sant'Elmo.

Sopra, Frederik Peeters, uno dei prestigiosi ospiti internazionali dell'edizione di Napoli Comicon 2012.

Commenti

Una bella selezione che devo studiarmi per bene.
Già che ci sono comunico ai lettori del blog un'ottima notizia.

Dopo 20 anni Emilio Fede lascia l'azienda", spiega Mediaset. L'azienda - si legge - "lo ringrazia per il lavoro svolto in tanti anni di collaborazione e per il contributo assicurato alla nascita dell'informazione del gruppo".

Una notizia bomba che ci fa capire NON come un'epoca sia finita, ma di come lo staff berlusconiano voglia rifarsi une verginità di facciata. Cacciato il tizio che ha creato l'informazione delle tv di Berlusconi oltre che promuovere e accompagnare l'ascesa politica del suo amico Silvio. Accompagnando anche la vita privata del premier, onnipresente negli scandali fino all'"affare" Ruby e al caso Lele Mora.

Bene, buone notizie, Ora vediamo che succederà nelle Corti.

Il principe Dado Ruspoli recitò in un film di Marco Ferreri quando ormai aveva l'età per interpretare il nonno di Palpatine. Diceva con orgoglio che, finalmente, sul documento di identità, alla voce professione era stata aggiunta la parola '' Attore '' che aveva obliterato la precedente ''Nessuna ''.
Chi ha visto Rounders ( Il Giocatore ndr ) ricorderà le difficoltà di Matt Damon nel far accettare che fosse onorevole vivere con le carte in mano al tavolo verde. Il mio buon amico Emilio ,secondo questa logica, non ha mai lavorato un giorno in vita sua. Non conta il suo tentativo cult di spingere Paul Brosio ad immolarsi nei pressi di una presunta auto bomba ai tempi di Mani Pulite. Anch'io, nel mio piccolo, ho mesmerizzato + di una zanzara perchè si lanciasse contro i fornelletti elettrici nelle notti d'estate in quelle pizzerie che tappezzano i lidi ferraresi, ma non lo chiamerei un lavoro. Sto divagando, chiedo scusa, come mi capita di rado, ma torno immediatamente in carreggiata.
Fede ha lasciato Mamma Mediaset - non è stato cacciato, sia chiaro - perchè sta lavorando al soggetto di un graphic novel che io sceneggerò e disegnerò.
Non entro nei dettagli, ma anticipo che non sarà l'ennesima storia di Italia Biagi - style e nemmeno una bio tipo quelle che volano con il Becco Giallo.
Fede è la risposta italiana a Peter Milligan. Credo che secerna allucinogeni naturali. Tanto per ingolosire chi si avventura per i Boschi, dico che avremo una rilettura della Ruby degli Headmen di Steve Gerber e Sal Buscema ( nei primi numeri de I Difensori e nell'ultima storia di Omega nel diciannovesimo numero degli Eterni della Editoriale Corno ndr ). La ''nostra'' Ruby ha una testa strana e ripiena di personalità che nemmeno la Crazy Jane di Morrison/Case
( Doom Patrol ndr ). Anche in questo caso abbiamo un Manovratore, cioè una personalità leader che organizza il ''traffico'' ed i turni nella zucca della ragazza, ma si tratta di elemento esterno alla capoccia della eroina
( citaz del sistema nervoso esterno del Fantomex sempre morrisoniano ? diavolo di un Emilio ! ). Il tutto disegnato alla Stray Toasters e colorato come un incubo ipnagogico di Brendan Mc Carthy.
Contiamo di correre per i Micheluzzi del 2013. Sperem.

al buio, vedo il trip psichedelico Crepascolo-Fede come mostra principale Comicon2013, se Luca è d'accordo. E invitiamo anche Peter Milligan, la "domanda" inglese a Emilio Fede.

Grazie. True Faith sarà una mini di tre secondo la struttura di Kid Eternity di Morrison /Fegredo. Emilio ha già lanciato l'anima oltre l'ostacolo e devo contenere la sua energia - qualche giorno fa voleva farne una roba come le storie di Bloody Mary della Nocenti e Lightle, però dovevano essere tutte splash pages come lo show down tra Supes e Doomsday di Jurgens e ieri mi ha detto che è rimasto folgorato dalla soluzione
tavola = palcoscenico di De Luca ripresa da Miller in Elektra Lives Again.
Domani mi chiamerà dicendo che intende farne una striscia alla Dilbert, ma con la tridimensionalità old fashioned del video Money For Nothing dei Dire Straits. Mi paga un perù - mi ha promesso a saldo una valigetta con due milioni e mezzo di euri - ma lavorerei anche gratis per la gioia di esser in prima fila davanti allo spettacolo dei suoi neuroni in movimento !

Non credevo di suscitare tali corollari. Sono quasi commosso!

Vado un po' OT.
Magari Peter Milligan è un po' complicato invitarlo a Napoli, però visto il tema di quest'anno si potrebbe invitare, se non è troppo tardi, Bryan Talbot che insieme alla moglie hanno pubblicato lo scorso febbraio " Dotter of Her Father’s Eyes was "(DarkHorse) una graphic novel, la cui storia contrappone la narrazione di due passaggi di età: quella di Lucia la figlia di James Joyce, e quella di Mary Talbot.
:-)
Buon comicon a tutti, io non vedo l'ora che sia il 29 aprile

Io sono contento per Casty. Sarà la volta buona che qualcuno lo premia, dopo tante nominations? Se lo meriterebbe proprio.
In quel caso invitàtelo, per favore, vorrei potergli stringere la mano.

AIR MAIL???
aveva parecchie pagine scambiate tra di loro....
se premiano l'idea sono d'accordo, ma il risultato è stato deludente

Più che Air Mail dovremmo allo definirlo Air Male, buona l'osservazione di Umberto.
Ahi, ahi, la cura editoriale scarseggia sempre di più in Italia...

Scrivi un commento

I commenti per questa nota sono chiusi.