Successivo » « Precedente

BEATO CHI VA A REGGIO EMILIA NEL WEEK END!

Luciano Tamagnini

A tutti, comunque la pensiate, buon dicembre: ultimo mese di vita di questo blog nel format in cui lo state vedendo ancora adesso.

Il fetido 2012 non condurrrà alla fine del globo terracqueo (come alcuni esseri insulsi hanno voluto far pensare ai creduloni perditempo), ma purtroppo sì ad alcune sostanziali modifiche nell'assetto editorial-comunicativo del Fumetto italiano.

Una sarà oggetto del prossimo post, che riprende un progetto forse utopico (ma degno di considerazione) lanciato giusto questa mattina dal sito/blog più politicamente scorretto della Penisola.

Parla di una chiusura editoriale già annunciata e dichiarata, e di una proposta per intervenire.

Tra un post ci rileggiamo in merito.

GallinariIntanto, ribadisco che qualcosa cambia e cambierà anche in rete; per forza di cose persino Cartoonist Globale subirà una trasformazione forse molto radicale, nemmeno troppo voluta, a dire il vero, ma resasi obbligatoria in seguito alla congiuntura internazionale che, per colpa di una fetida élite di ladroni e cacciaballe di portata internazionale, rende più poveri tutti quanti anche di cultura, oltre che di denari.

PFUI a tutti costoro; una volta di fronte al Padreterno, saranno gettati ad ardere imperituramente nelle fiamme della Gehena.

Venendo alle cose belle, lo scorso 22 novembre l'Anafi è stata protagonista di un exploit non indifferente, comparendo in uno spazio autonomo in Rai, con Paolo Gallinari e Luciano Tamagnini (sua foto in apertura) nei ruoli degli anfitrioni.

In chiusura di post, il modo in cui questa iniziativa è stata presentata nella newsletter Mano Libera, curata dal Gallinari stesso.

A questo link è possibile visionare la trasmissione completa, che hoa anche il merito di contenere una piccola storia del Fumetto in Italia, oltre che dell'associazione.

Tra le immagini passate in TV ci sono anche le vignette di un Giovan Battista Carpi molto giovane, con strofette in rima a pie' di vignetta, alla maniera del Corriere dei Piccoli.

Date un'occhiata e cercate di individuarne la provenienza.

Fumetto rimato di Carpi

Parlando di Anafi e delle sue iniziative, mancano ormai suolo due giorni alla 47ma Mostra mercato del Fumetto di Reggio Emilia, che si svolgerà sabato 3 e domenica 4 dicembre 2011, alle Fiere di Reggio Emilia, sabato dalle ore 9 alle ore 19 e domenica dalle ore 9 alle ore 18.

La Fiera si trova in Via Filangieri 15, a poche centinaia di metri dal casello autostradale di Reggio.

6a00d8341c684553ef0154327349fe970c

Come quasi sempre, c'è l'ingresso omaggio per i soci Anafi che mostreranno la tessera 2011 COMPILATA in biglietteria, quindi se siete soci, non scordatevi la tessera a casa!
Il programma per l'anno che viene è quello che si può leggere subito sotto, con Roy Crane in posizione centrale.

Quota 2012-1

Fra gli aggiornamenti, si amplia il parterre degli ospiti: oltre a Giovanni Freghieri, protagonista della mostra personale di tavole originali esposta per l'occasione, oltre ai decani della categoria, Enzo Chiomenti ed Emilio Uberti, oltre ai già annunciati Paolo Bacilieri, Alfredo Castelli, Claudio Nizzi, Alessandro Poli, Luca Salvagno, Andrea Venturi, ci saranno anche Alessandro Gottardo, Mauro Laurenti e Stefano Babini: mica male, eh?

C'è grande attesa fra i collezionisti, perché, nonostante i tempi di crisi, o chissà, forse proprio per questo, tengono molto a coltivare l'orticello della propria passione preferita.

Farà l'esordio in terra reggiana il nuovo volume omaggio riservato ai soci per il 2012, quel SAKEM SENZA PIUME, episodio inedito in Italia di Zagor, pubblicato solo in Francia nel 1963.

Zagor def-1

Gallinari precisa in merito: "Abbiamo ricevuto molte richieste di informazioni da parte di fans dello Spirito con la Scure, la maggior parte delle quali chiedevano istruzioni su come poter acquistare il volume; la notizia che il volume non è in vendita ma è riservato ai soci Anafi 2012 ha contrariato molti di loro, ma si tratta di una nostra regola associativa, non di un dispetto!

"Ad ogni modo, già in parecchi si sono voluti iscrivere e, una volta ricevuto il volume, ci hanno comunicato le loro impressioni positive.
A Reggio Emilia ci sarà quindi una nuova opportunità di iscriversi all'Anafi e ricevere subito il volume: non mancatela! Naturalmente, chi non potrà partecipare alla kermesse reggiana può ugualmente iscriversi, andando alla home page del nostro sito web www.amicidelfumetto.it e seguendo le istruzioni ivi riportate. Il volume sarà poi inviato all'indirizzo comunicato, così come tutti i materiali previsti dal programma sociale 2012."

RAI TRE

Il presente articoletto si può rileggere più volte ascoltando il brano di Martina Topley-Bird dal titolo Anything contenuto nel video qua sopra. Non è controindicato.


ALCUNI DEI TANTISSIMI LINK CORRELATI:

FLASH(ES) DA REGGIO EMILIA

UN PLOTONE D'AUTORI ALLA 46a MOSTRA MERCATO DEL FUMETTO DI REGGIO EMILIA

IL MONDO DI FRANK, ALLA MOSTRA DEL FUMETTO DI REGGIO EMILIA!

DYLAN DOG E ALAN FORD (MA NON SOLO!) A REGGIO EMILIA

A SCANDICCI, MOSTRA MERCATO DEL FUMETTO, CON DI BERNARDO, BRANDI E UGOLINI!

LA SECONDA MOSTRA MERCATO DEL FUMETTO A SCANDICCI

RINO ALBERTARELLI A REGGIO EMILIA

40 ECCEZIONALI MOSTRE MERCATO (a Reggio Emilia)!

STUDIAMO CARLO BISI

UN FRANCOBOLLO PER IL CENTENARIO DEL CORRIERE DEI PICCOLI

LE ORIGINI DEL FUMETTO AMATORIALE, ovvero INCONTRO CON LUIGI MARCIANÒ

GLI ANNI D'ORO DI TOPOLINO FAQ

Commenti

Pessima notizia, se anche questo blog chiude o cambia forma o si rarefà (non ho capito bene).
Giusto queste fiere non contaminate dai cosplay ci restano per noi amanti del fumetto e non delle cretinate dei giochi per coglioncelli brufolosi.
Accidenti, ci si presentano davvero calamità inenarrabili nei prossimi mesi. Meno male che Reggio Emilia sembra reggere come una fortezza.

Preferisco i "coglioncelli brufolosi" e i cosplayer a qualsiasi "amante del fumetto" con la tua chiusura mentale e la tua prosopopea, "Alessandro".
Ci tenevo proprio a dirtelo.
Agli altri, un caro saluto.
Orlando

eh lo so, ma mi sa che vado a vedere la mostra del sommo Roberto Innocenti a Cremona (http://sonoioche.blogspot.com/2011/12/tapirulan-allestimento-in-corso.html)

in bocca al lupo per il nuovo blog!

Interessante, beato chi ha modo di andare a Reggio, sul serio! Quel libro di Zagor mi solletica alquanto.
Francamente, pur non disprezzandoli, sono abbastanza in linea con quel che pensa Alessandro. "Fanzinari brufolosi" era l'offesa rivolta ironicamente ai redattori di Fumo di China, se non mi sbaglio, e penso che Alessandro volsse riferirsi a quelli, senza offendere i cosplayer. Io sono abbastanza in linea con lui perché mi rendo conto che gli spazi per la "Cultura" vera e propria del fumetto sono sempre più risicati, ma non è che la cosa riguardi il Fumetto e basta. Riguarda tutto ciò che non è mero e vacuo intrattenimento.
E questo mi sembra un costume orrendo, un baratro nel quale l'Italia è piombata.
Qualcosa di simile avviene per la musica.
Quali sono i gruppi emergenti che passano in TV? Non c'è interesse (si legga: business) e quindi anche i gruppi musicali devono morire.
Che crepino.
Non la penso così, è evidente.
Mah!
Mi vien da ripetere il vecchio adagio "Dove andremo a finire?"

The Swann Foundation for Caricature and Cartoon is accepting applications for its graduate fellowship, one of the few in the field, for the 2012-2013 academic year.

The Foundation is administered by the Library of Congress. Deadline for receipt of applications is February 15, 2012.


Please email swann@loc.gov or call (202) 707-9115 if you have questions.
For criteria, guidelines, and application forms, please see:
http://www.loc.gov/rr/print/swann/swann-fellow.html

For titles of projects funded, see:
http://www.loc.gov/rr/print/swann/swann-fellowslist.html

We appreciate the opportunity to post this notice. My apologies for cross listing.


Martha H. Kennedy
Curator, Popular & Applied Graphic Art
Prints and Photographs Division
Library of Congress
101 Independence Ave. SE
Washington, DC 20540-4730
Ph.: 202/707-9115 Fax: 202/707-6647

Resto in attesa del prossimo post.
Quella tavola di Carpi potrebbe essere stata presa da "Lo Scolaro"?

Letto questo post sono andato a sbirciare nel sito di Fd'A.
Non so se ho trovato il post giusto al quale si fa riferimento, ma ho trovato una disanima molto interessante di Alessandro Bottero.

In particolare cito questo passaggio che mi ha parte uno spiraglio, ho visto la luce:


"alcuni editori sono un pelino avvantaggiati, rispetto ad altri. Infatti è facile pubblicare volumi a fumetti, se ti ordinano per ogni titolo minimo 3.000 pezzi per le fumetterie. Dico che è facile perché così tu editore X hai per ogni tuo titolo 3.000 pezzi pagati, e i soldini entrano nelle tue casse, e invece gli altri editori (diciamo come Coniglio) che le copie vendute in fumetteria se le devono sudare una ad una, si sentono un pochino presi in giro.

"Succedono queste cose nel mondo del fumetto? Sì, succedono. Ci sono editori “aiutati”, ed editori “non aiutati”. Chi conosce davvero le cose lo sa benissimo, ma non se ne parla, sennò tizio o caio si arrabbiano, non guardano più di buon occhio il progetto di graphic novel che gli presenterò alla prossima mostra, e dicono che si diffama il buon nome dell’editore X. Ecco perché non faccio nomi. Perché non voglio sentirmi dire (per l’ennesima volta), che “Bottero ce l’ha con X”. Io non ce l’ho con nessuno. Io so come stanno le cose. E so che a volte le carte paiono (?) truccate. E alla fine chi cerca di basarsi solo sulle proprie forze non ce la fa più. E viene preso per il culo perché “Non è un imprenditore”."

Grande, per avere il coraggio di scrivere queste cose, anche se non ho capito tutti gli attori in commedia chi siano, ma il meccanismo è lapalissiano.
Schifo!

Luca,
Please send me a note. I have written to you several times with no response.

Mark Newgarden and I are in the final stages of writing "How To Read Nancy" and we need your help!!!

Ciao!
Your friend,
-Paul Karasik

L'inizio del post è un po' triste.
Speriamo in nuove avventure da gennaio in poi!

beato chi andrà a reggio emilia, è proprio vero.
Per me con il caos che c'è qui a barcellona p.g., dopo l'alluvione del 22 novembre, è l'ultimo dei miei pensieri.
Spero che a gennaio ci sia un'evoluzione del tuo blog carissimo Luca.
E caso vuole che a gennaio 2012 ci sarà un grande cambiamento anche per il sottoscritto.
Indisponibili i collaboratori barcellonesi, avendo pochi nuovi collaboratori che possono assicurare una continuità di post, si volta pagina.
Il sito di Fumettomania si trasformerà in un BLOG, sempre allo stesso url, sarà a cura del sottoscritto, e si scriverà di fumetti, musica, cinema, letteratura, illustrazioni e tant'altro.
In questo blog confluiranno inizialmente solo i post già esistenti del sottoscritto e tutto il materiale del blog dedicato ad Eric Woolfson.
Ed ovviamente una volta al mese si inserirà un post con un sunto breve degli articoli che il mio gruppo pubblicherà su glamazonia.

TUTTO L'INTERO SITO DI FUMETTOMANIA, così come si troverà al 31/12/2011 ( esclusi alcuni widget tipo le news ed i link ), sarà trasferito in GLAMAZONIA e lì sarà consultabile da chiunque, come sito storico.
Sempre in Glamazonia stiamo creando una stanza ove saranno inseriti i nuovi numeri in PDF di Fumettomania ( e probabilmente anche i numeri arretrati) che saranno consultabili e scaricabili.
Infine tutti gli articoli nuovi del nostro gruppo continueranno ad essere pubblicati in Glama, con tanto di banner e di indicazione, per cui l'identità nostro gruppo non si perde.

in bocca al lupo, quindi, luca per i tuoi e per i miei progetti futuri.

in bocca al lupo Mario, credo abbiate fatto la scelta giusta

Ciao, Mario,

avevo letto anche il tuo altro intervento sulla sciagura di Barcellona, che naturalmente ben conosco, anche se solo in via mediata attraverso i servizi televisivi, i filmati di You Tube e qualche altro canale d'informazione.

Personalmente non ho ancora deciso cosa fare dall'inizio di gennaio. Probabilmente questa "finestra" resterà ancora, ma non nei termini di questi ultimi quattro anni. Il Sole 24 Ora sta nuovamente ristrutturando la sua presenza online e ancora non conosco le condizioni che proporrà ai blogger che ospita. Dopodiché, vedremo.


Anch'io penso, come già IllustrAutori, che stiate facendo la scelta giusta.


A presto!


Luca

PS: Non sono affatto sicuro, nemmeno, di trovare il modo di raggiungere gli amici a Reggio Emilia, a questo giro.

Eddai! Vieni!

Quando ero più giovane, appena mi appassionavo a una testata a fumetti in edicola, quella testata chiudeva nel giro d tre numeri.
Da qualche tempo mi sono messo a frequentare questo blog, e forse chiude.
Cazzo, porto sfiga?

Se non puoi continuare ad utilizzare questa piattaforma, caro Luca, penso proprio che tu non ti perda niente.
Mi sembra una delle piattaforme gestite peggio, al di là della visibilità, che comunque hai già.
Basta annunciare la eventuale "trasmigrazione". Wordpress sarebbe un'ottima scelta.

Non so a cosa tu alluda con la "congiuntura internazionale che, per colpa di una fetida élite di ladroni e cacciaballe di portata internazionale, rende più poveri tutti quanti anche di cultura", ma sta tranquillo che il Padreterno il suo mestiere lo sa fare. Non sta a noi giudicare il prossimo, come persona.

Speriam di vederci domani… :-)

Ciao, Claudio!
Sicurissimamente, non ho dubbi, naturalmente, sul mestiere del Padreterno, che compie cose per noi imperscrutabili.

Sarei molto felice che fosse la giustizia degli uomini a condannare i ladroni, la criminalità organizzata che si destreggia fra armi e doppiopetto, la 'Ndrangheta che accumula in Lombardia un fatturato spaventoso, con addentellati stretti con la classe politica e via di questo passo.


Attendiamo la fine dell'anno e il nuovo contratto che proporranno a tutti i blogger della piattaforma, poi vediamo. Sicuramente, non ci sarebbe problema a trasmigrare in una "zona" più interessante e vantaggiosa di questa attuale, magari con una grafica decente, il che non guasterebbe.
Ma non sono affatto sicuro che sia ancora utile concentrare energie e investire tempo in un blog come ho fatto in questi ultimi anni.


Vediamo!
Intanto, buona Reggio Emilia per chi vi andrà!

L.

PS: Poi ci rileggiamo su temi diverteti, magari un po' vintage.

Scrivi un commento

I commenti per questa nota sono chiusi.