Successivo » « Precedente

MILO MANARA E LE STANZE DEL DESIDERIO

10._672-458_resize

2  Le stanze del desiderio Mostra di Manara

Immaginate di ammirare, in questa sede prestigiosa, nel centro storico di Siena, una mostra di Milo Manara.

37_1311867333

Siena apre Le stanze del desiderio di Milo.

Al celebre fumettista italiano, la città dedica la prima vera antologica della carriera. Dal 1 ottobre, e fino all’8 gennaio 2012, sarà quindi possibile fare un viaggio in quarant’anni di lavoro e passione per l’illustrazione e il fumetto, con circa 300 disegni selezionati tra tavole, pannelli, illustrazioni originali arricchiti da video, installazioni e contributi di diverso genere. Un omaggio al Maestro dell’erotismo e ad uno degli illustratori più celebri al mondo.

Manara

Milo Manara - Le stanze del desiderio è promossa dal Comune di Siena e dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena e realizzata da Vernice Progetti Culturali. E' curata da Claudio Curcio, direttore generale di Napoli COMICON, che segue le mostre del maestro veronese nel mondo da cinque anni, con la direzione artistica di Giovanni Mezzedimi, questo appuntamento segue idealmente la mostra-evento del 2005 dedicata a Hugo Pratt ed è ospitata nella stessa sede, le sale del Complesso Museale Santa Maria della Scala.

9_1311867324

La mostra è un cammino multi-sensoriale ed onirico, per immergere il visitatore nell'universo sensuale della carriera di Milo Manara, senza soffermarsi in un percorso cronologico o didascalico, ma cercando di offrire una più estesa chiave di lettura alla sconfinata produzione di quello che è universalmente riconosciuto con uno dei grandi Maestri dell'Erotismo e dell'illustrazione tout court.

Milo disegna

Lo spettatore sarà accolto in un susseguirsi di vere e proprie Stanze, in cui, attraverso estratti audio e video, immagini digitali e ovviamente i suoi disegni e le sue tavole originali, potrà entrare in contatto con le tematiche più care all'autore veronese.

Girl

Le Stanze
Quasi senza soluzione di continuità, presenteranno i temi portanti della carriera di Manara, dall'esplorazione dell'avventura pura, attraverso il suo alter ego Giuseppe Bergman, passando per le due importanti figure di riferimento nel percorso professionale e personale dell'artista: Hugo Pratt e Federico Fellini.

Sarà poi la volta delle uniche due eroine di Manara che sono diventate personaggio: Claudia, suo malgrado, protagonista del successo mondiale Il Gioco, e Miele, ben più consapevole star del Profumo dell'Invisibile e delle Candid Camera. Stanze anche per l'affresco storico dedicato ai Borgia, che permetteranno di scoprire l'enormità di dettagli presenti nelle tavole della storia sceneggiata da Alejandro Jodorowsky. Non mancherà ovviamente una Stanza vietata, che sotto il nome di Eros e Thanatos raccoglierà le immagini più esplicite di Manara, insieme alle grandi tele della serie dedicata alla Modella.

Altre opere
Le immagini per la stampa e la pubblicità, le affiches di festival ed eventi, le tante copertine e, ancora, le celebri storie brevi e le pagine a fumetti più recenti, completeranno l'esposizione che conterà in totale (come si diceva sopra) quasi 300 originali, comprese le bellissime illustrazioni realizzate ad hoc per la città di Siena e per la sua mostra.

4._672-458_resize

Info utili:

Milo Manara - Le Stanze del desiderio
Siena, Complesso Museale Santa Maria della Scala
1 ottobre 2011 - 8 gennaio 2012

Catalogo Mostra: Motta Editore - 24 ORE Cultura
Pagina Ufficiale Facebook
Profilo Ufficiale Twitter
Infoline: 0577286300

Contatti stampa:
agenziaimpress.it – siena
Cristian Lamorte 340 7102589
Susanna Danisi 347 4240025



14._672-458_resize

Sorella

Commenti

Meravigliosa suora!

Miele, la mia preferita! E in effetti anche quella suorina... Cercherò di esserci, forse non per l'inaugurazione, ma in corso di mostra senz'altro.

Tornando all'argomento di un precedente "post" il lettering sulle tavole di Manara e di Laura Messora.

Carina la ragazza che sulla T-shirt ha un omaggio a Pazienza: il torvo Zanardi.

L’ Indice Costituzionale, l’Indice del Pondus e la Regola dell’ Erotizzazione

Il corpo di Miele è longilineo: a conti fatti e a proiezioni supposte non dovrebbe andare oltre i 172 centimetri(ovvero i 5’8”) di altezza.
La caratura ectomorfa dovrebbe correlare una circonferenza del seno tra 82 e 84 centimetri(tra 32 e 33 pollici) e un peso che non supera i 50 chilogrammi(attorno alle 110 libbre).
Antropometricamente, avremmo, in ciascun caso delle varianti del seno e dell’altezza, un Indice Costituzionale che oscillerebbe tra 47.67 e 49.41 .
Sarebbe ectomorfa perché chi è alta 170 centimetri dovrebbe pesare meno di 60 chili e pesando addirittura meno del peso standard fissato per l’ectomorfa normolinea, avremmo una condizione ectomorfa più alta del grado di intensità 4.
L’ Indice del Pondus varierebbe , con i dati presupposti, dal 40(=BASSO) di a)h172-(50kg + 82cm)=40 al 36(=DEBOLE) di b)h170-(50 + 84)=36
passando per il 38(=BASSO) di c)h172-(50 + 84)=38 e di d)h170-(50 + 82)=38.
Sembra che questa analisi faccia saltare fuori una nuova Regola dell’Erotizzazione del Corpo o del Significante Somatico:
1)c’è più eros quando l’indice del Pondus
è alto(12-20)

2)quando l’Indice è ALTISSIMO(x – 11),
l’erotizzazione del corpo o del Significante Somatico
è deteriorata

3)anche l’Indice del Pondus con valore debole(32 – 36) carica la longilinea con l’erotizzazione
delle gambe e del viso

4)mentre l’Indice BASSO(oltre 37)
deteriora qualsiasi punctum erotico.
D’altra parte, già in Tipologia di Druuna, eravamo stati chiari con questo enunciato:«Ma,ricordatelo,il fascino, l’unicità, il punctum fanno oscillare i limiti delle formule costituzionali: che so, la regola prescrive che un indice “seno/altezza” 57 è contenuto troppo endomorfo e poco attrattivo, come il 107 dell’indice “altezza/peso”? Cercate in queste trasgressioni la regola dell’effetto seducente, superbo, incantevole,malizioso, ammaliante, sensuale, arrapante» .

Scrivi un commento

I commenti per questa nota sono chiusi.