Successivo » « Precedente

DRAGONLORDS, TESORI DISNEY E TOPOLINO IN IPAD (DOMANI, ALLO SPAZIO WOW!)

0306a_DragonLords_cap4_big

Ancora per una ventina di giorni è in edicola il decimo volume cartonato, rilegato con filo refe, di Tesori Disney, dedicato insolitamente a una saga pià recente di quelle apparse in precedenza.

Picsou Per la prima volta per intero è comparsacosì anche in Italia l'opera fantasy a fumetti intitolata in originale The World of Dragonlords, da noi semplicemente Dragon Lords.

Attraverso i testi dei redazionali, firmati da Alberto Becattini e dal sottoscritto, con la cura di Lidia Cannatella e l'impaginazione di Patrizia Zardo, sono commentate le fasi di creazione e di costruzione dei capitoli della saga, scritti da Byron Erickson e affidati per il disegno alla preziosa matita di Giorgio Cavazzano.

Il grande cartoonist veneziano, facendosi aiutare per la (splendida) inchiostrazione dal suo braccio destro Alessandro Zemolin, concluderà l’opera solo alla vigilia di Natale del 2002, dopo tre anni di lavoro, facendo lo slalom tra un impegno di consegna e l’altro.
Più avanti nel post lo vediamo in una foto recentissima, scattata la settimana scorsa da Emanuela Oliva a Modena, in occasione dell'inaugurazione del Bonvi Parken.
Altre immagini della manifestazione appariranno prossimamente qui (e altrove) e anche filmati con la presenza di Francesco Guccini, Sergio Staino, Casty e così via.

Sopra, a destra, la copertina della rivistona francese Super Picsou Géant, che presenta la saga fantasy in Francia. Sotto, una simpatica foto di una ventina di anni fa dove Byron Erickson dialoga con Don Rosa, quasi irriconoscibile, per chi lo ha frequentato negli ultimi anni in occasione dei suoi tour per il globo.

© Barry Branvold - Erickson : Don

CAVAZZANO©emanuelaoliva@alice.it 3406997343 (1)

Su Cavazzano, le sue uscite in Italia e all'estero e su altre pubblicazioni con fumetti Disney di imminente uscita ci sarebbe ancora molto da dire, ma non avverrà in questo post, nel quale ci si limita ad accennare al fatto che, una volta uscito dal circuito delle edicole questo Dragon Lords (o Dragonlords, come si preferisce), Tesori Disney esordirà con un ciclo di due volumi dedicati a una delle saghe Disney realizzate in Italia più ambite dagli appassionati, riunita per la prima volta in volumi dopo la pubblicazione di ogni singolo capitolo su Topolino e le ristampe di alcuni di essi in varie collane, in modo integrale oppure ampiamente adattato (con pagine e vignette soppresse).

Nei due prossimi Tesori Disney, le storie di questo corposo ciclo appariranno nella loro forma integrale.

Topolino-museo

Per il momento, non è possibile anticipare altro.
Chi è interessato può controllare nelle prossime due settimane le pubblicità sulle varie pubblicazioni Disney in edicola per scoprire l'argomento dei prossimi due Tesori Disney che, con tutta probabilità, andranno a ruba!

Intanto, non più tardi di domani, un evento da non perdere, specialmente se si vive a Milano o in Lombardia.

Copertina

In sostanza, martedì 5 luglio, alle ore 11, presso il WOW Spazio Fumetto – Museo del Fumetto di Milano (viale Campania, 12), si terrà la conferenza stampa Topolino: dalla carta all’iPad.

Il comunicato stampa ufficiale annuncia che: Lo storico settimanale a fumetti di casa Disney, sempre al passo con i tempi, si sintonizza con i nativi digitali, diventa piattaforma integrata tra carta, web e tablets.

Interverranno: Carlotta Saltini - Chief Marketing Officer The Walt Disney Company Italia,
Valentina De Poli - Direttore di Topolino,
Francesco Morace - Sociologo, scrittore e direttore di Future Concept Lab.

Al termine dei lavori, visita della mostra “Topolino ieri, oggi e domani” - WOW Spazio Fumetto – Museo del Fumetto di Milano.

Commenti

Si accettano scommesse su cosa uscità tra venti giorni! Io escludo la saga della Spada di Ghiaccio perché è appena uscita su "Disney Big", quella di Pacuvio perché uscita troppo di recente e poi forse troppo breve...
Secondo me si tratta di qualcosa che è stato scritto da Rodolfo Cimino. Avrebbe la lunghezza giusta per occupare un paio di volumi.
Mi spiego?

Dragonlords è stato un ottimo volumetto, per me inaspettato perché non avevo mai letto quella saga, disegnata meravigliosamente dal Maestro Cavazzano.
Una bella sorpresa e mi auguro che altrettanto simpatiche siano le prossime.
Peccato non abitare a Milano e non poterci essere alla conferenza!

per me i due tesori saranno Atomino BipBip, in barba al referendum che ha abolito il nucleare :P

Plausibile, Hannibal, ma io credo che siano "Gli anni muggenti di Clarabella", uno con le storie di Cavazzano e l'altro con quelle di Mastantuono.


Oppure, tutto di Mastantuono, una coppia di volumi con tutta la saga di Bum-Bum Ghigno, che era stata raccolta ma solo in parte in un bel volume in bianco e nero pubblicato dalle Edizioni IF. Sono passati più di dieci anni.

Ciao Luca!!!!!!!!!!!
Wow, che bello!!!! =^0^=

A me piacerebbe che in qualche prestigioso volume Disney venissero raccolte le storie dell'illustre e poco conosciuto ( in Italia) Claude Marin!

Ciao, Mirella!
Una volta tanto, ho voluto messaggiarti anch'io nel blog (anche perché solo adesso ho visto i tuoi ultimi disegni, brava!).

Ma non ci sono riuscito ( a risponderti qua: http://2.bp.blogspot.com/-Vq7z5ofs-Io/Tgi61YiWBKI/AAAAAAAABaw/WsGZIqGMN5E/s1600/bound.jpg)!

Soliti problemi di internet, non so trovare altre spiegazioni.
Mi si apronio finestre con scritte tipo "Houston, we have a problem!").
Tra poco ti dirò una piccola cosa che spero ti faccia piacere. Ma prima devo essere certo che un'operazione "parta" sul serio.

Quanto alle teste troppo grosse, in ogni caso sai che i personaggi un po' "cartoooooooooneschi" possono avere delle parti del corpo non rigorosamente canoniche.


Ma se qualcosa non ti soddisfa, non puoi far altro che disegnare ancora moltissimo fino a quando otterrai i risultati voluti.


Go on!
A presto!

Luca

Adesso ci sono riuscito!
Bene così, WHEW!


L.

Per Fabrizio Mazzotta:


capisco perfettamente.
Claude Marin avrebbe bisogno di essere meglio apprezzato anche in Italia, Sul "Mega" per un breve periodo avevo richiesto alcune sue storie avventurose realizzate per "Le journal de Mickey" e anche qualche tavola autoconclusiva dei Disney Babies.
Quelle e le due puntate di un'avventura aliena di Ciccio credo che sianto tra le pochissime storie di Marin uscite in Italia (a parte una storia sportiva con uno struzzo, rimontata negli anni Ottanta su "Topolino" libretto).

Vediamo cosa si può fare, sicuramente non potrà essere papabile per "Tesori Disney", poiché Marin non ha realizzato una saga vera e propria (a esclusione appunto dei Disney Babies) e in ogni caso molte delle sue storie non sono mai state ancora tradotte in Italia e... "prima pubblicare, poi raccogliere", parafrasando quelli di "Frigidaire"!


Ciao!

ciao, segnalo en passant che (come la mai pronunciata "Suonala ancora, Sam!" e la mai scritta "Elementare, Watson!") la famosa citazione "Houston, we have a problem" non è mai stata pronunciata... Swigert disse "Okay, Houston, we've had a problem here" e poco dopo Lovell aggiunse: "Houston, we've had a problem"... ma tant'è ;-)
Luca, adesso dicci in maniera criptica per non farti cazziare ma sufficientemente chiara per gli aficionados che cosa pubblicheranno i Tesori... mannaggia!


Caro Luca,
seguo da anni la tua pagina web che trovo, oltre che interessantissima, particolarmente utile. Non voglio insistere nel chiederti quello che non puoi dire, vorrei solo avere una delucidazione: costa sconsiglia la diffusione di informazioni su un titolo che tra due o tre settimane troveremo in edicola? In fin dei conti non si tratta di pubblicazioni in concorrenza con altre, come ad esempio le iniziative del Corriere della sera con quelle di Repubblica.
Ciao
Rosa

Ma si può almeno provare a tirare a indovinare?

Certo: io provo a indovinare. Si tratta di un ciclo su Nocciola e Pippo. Essendo lungo dovrebbe occupare almeno due volumi.
Spero che ci siano solo le storie disegnate da Bottaro.

Di DragonLords ho preso anche la versione USA.
Carino comunque.
Per i prossimi due Tesori Disney sul forum del Papersera chi ha parlato di persona con luca Boschi dice che si tratterà di una due volumi su....

Eh, ma non puoi rivelare segreti d'ufficio a metà, perdincina!

Pare che doppiamo mettere da parte questi quasi 20 euri per compraceòli tutti e due prima che spariscano dalla circolazione, eh?

Allora, in ritardo rispondo a Rosa Ruberti.
Ti ringrazio del commento, benvenuta!
Ogni tanto scopro lettori che seguono da tempo.
Mi sembra giusto il pensiero sulle anticipazioni.
In effetti nulla sconsiglierebbe di farne.
Non ci sono ragioni precise che le ostacolino.
Oggi, o ieri, qualcuno ha fatto un'ipotesi precisa...
Be', non è che nasconda delle risposte nelle mail.
In modo da farle scoprire solo ai lettori detective.
Però, ammetto che l'dea non è del tutto malvagia.
Basterebbero delle "insinuazioni" criptiche?
Intanto potrebbe servire un acronimo.
Però devo ancora decidere. Ciao e grazie per ora!

Ma nessuno si è accorto dell'indizio contenuto nel commento qui sopra?

Buongiorno, sono quesi novizio ma plaudo all'iniziativa. Allora non so se rispondere al quiz dell'altro post (http://lucaboschi.nova100.ilsole24ore.com/2011/07/il-personaggio-misterioso.html ) o astenermi.

A T O M I N O B I P B I P

Cacchio, Luca (che NON puoi essere il "Nostro" Luca, sei un omonimo, huh?), perspicacia pazzesca, eh? Ormai il libro è uscito...

Scrivi un commento

I commenti per questa nota sono chiusi.