Successivo » « Precedente

CARTOOMICS 2010, IN QUEL DI MILANO...

Mela Anche quest'anno, siamo giusti come razzi (intelligenti) alle date del meneghino Cartoomics, Salone del Fumetto, dei Cartoons, del Collezionismo e dei Games, che si avvale di un ricco sito pieno di informazioni, al quale vi rimando! Sotto, il poster della manifestazione di quest'anno. 

Le mostre e qualcos'altro è ancora organizzato dalla Fondazione Franco Fossati, mentre alla gestione della parte commerciale della fiera è sopraggiunta una nuova compagine organizzativa. 

Un'intervista al suo presidente, Luigi F. Bona, che parla delle mostre (compresa quella erotica di Nick Gallo), è presente a questa pagina del sito della manifestazione. 

Tra gli ospiti di quest'anno, la grandissima Grazia Nidasio (così si spiega la profusione di suoi disegni in questo post), che incontrerà il pubblico, sotto l'amabile sferza delle domande di Laura Scarpa, il pomeriggio del sabato alle 14:00.

Di Grazia Nidasio, in questo post alcune immagini di Valentina Melaverde, suo capolavoro, compreso in due splendidi volumi di Coniglio Editore, il secondo dei quali è sfogliabile... sotto!   

Peronipersonaggi



Booksweb.tv sarà presente e darà piena copertura alla XVII edizione della più importante fiera della Lombardia (fumettisticamente parlando) in veste di web TV ufficiale, con un Sergio Tulipano alquanto scatenato!

Un prodromo di questa sua attività lo vediamo già nel video sotto, dove il responsabile fumettistico (e non solo) di Booksweb, incontra il nuovo direttore della manifestazione, Robert de Moncuit

Tra le altre, molteplici iniziative, anche quest'anno si ripeterà uno degli appuntamenti tradizionali della manifestazione, la "PeroWebConvention"

.

Lo conferma lo stesso Carlo Peroni - Perogatt (suo autoritratto a destra, circondato da un florilegio di suoi personaghgi) per il giorno 27 marzo (dalle ore 10/10,30 in poi, fino alle 18). 

.

Così, Carlo invita a raccolta chi vorrà essere della partita: 

"Tutti i miei amici, conosciuti grazie al web (Facebook, Skype, e-mail, ecc.) sono invitati a partecipare al piacevole incontro. Gli scopi sono conoscersi meglio di persona (per chi partecipa per la prima volta), fare una "rimpatriata" per tutti quelli che avevano già partecipato anche gli anni precedenti, scambiarsi opinioni, scambiarsi eventuali indirizzi e-mail o nuovi siti.


  Valentina

"Ma avverto", prosegue Perogatt, "si tratta di un incontro "ruspante", alla buona, come si fa fra veri amici! L'anno scorso, a sorpresa, l'amica Patrizia Festino aveva portato un cestello con tutto il necessario: salumi, assaggi vari ed aveva portato anche molte bottiglie di acqua minerale, bicchieri, posate di carta, tovaglioli... 

.

Insomma, abbiamo unito vari tavoli che abbiamo trovato liberi in giro per la Fiera ed abbiamo formato una bella e piacevole tavolata!

.

 

.

Sul sito ufficiale della manifestazione (http://www.cartoomics.eu) si possono trovare tutte le informazioni necessarie, compresa la mappa per come arrivarci. 

.

Recandosi poi sulla apposita pagina di Facebook, digitando PeroWebConvention si potranno leggere altre istruzioni e scaricare le immagini da stampare ed appendere con il proprio nome (o nickname) ed eventuale foto-avatar, in modo da potersi riconoscere presto per evitare le solite imbarazzanti frasi, tipo "chi sei?", "di dove sei?", ecc. 

Perogatt aspetta una conferma di partecipazione al suo indirizzo e-mail [email protected]; per sicurezza, si possono chiedere informazioni presso lo stand della Borsa del Fumetto (in particolare al titolare, Nessim Vaturi). 

.

Manifesto_Cartoomics

Commenti

Sono triste perché non potendo venire a Milano, mi perderò l'incontro con uno dei miei Miti di sempre, la signora Grazia Nidasio.
Scusate lo sfogo, ma sono triste sul serio per questo motivo e non sapevo dove altro andare a piangere...
Un caro saluto e sarei davvero grato (è un eufemismo) se dopo l'incontro con la signora Nidasio qualcuno potesse postarne anche solo una sintesi.
Grazie.
Orlando

Anch'io sarei contento di un reportage sull'incontro.
Forse qualcuno può registrarlo e magari, anche grezzo, metterlo on line, come fu fatto anni fa con quello di Straffi?

Oppure lo leggiamo trascritto su "Scuola di Fumetto", ma la voce, o il video, sarebbero un'altra cosa.


Grazie,

F. da Lodi

Dimenticavo: il secondo volume di Valentina Mela Verde - 1972/73 - è, se possibile, ancor più bello del primo! Da acquistare senza tentennamenti e se qualcuno/a non ha ancora preso il primo volume, si faccia un bel regalo e li prenda entrambi.
Orlando

Come ti ho scritto, dovrei esserci fin da domani, spero di vederti, Luca!

Ciaoissimo
Stefano

Sono assai impegnato in questi giorni e con diversi ritardi in corso ma.... mi piacerebbe stringere la mano a Grazia Nidasio. Mi piacerebbe dirle che la seguivo con grande piacere e interesse sulle pagine del "Corriere dei piccoli" e che Valentina MelaVerde ha segnato il mio immaginario fumettistico , mi piacerebbe dirle che sono stato contento e orgoglioso di essere stato scelto per dare la voce a EzioMaria il compagno della Stefi nei cartoni animati Rai, mi piacerebbe vedere una grande e intelligente artista come lei!
E chissà , forse sabato farò il folle gesto di prendere il treno e salire a Milano per Cartoomics.
( I volumi di Coniglio Editore sono capolavori, ribadiamolo! )

Cari lettori,
Forse non vi piacciono le comiche, e allora vi presento una mezza tragedia.
E’ tratta dagli “Albi dell’Intrepido”, una pubblicazione della casa Universo che non ho mai comprato, ma che ho letto, quando me ne capitava una in mano.
Questa ha titolo “Lo schiavo bianco”.
Una nave americana, intorno al 1840, sta traversando l’Atlantico verso gli Stati Uniti. Ha a bordo una coppia di proprietari d’una piantagione di cotone, con il loro figliolo. Una tempesta affonda l’imbarcazione, e, nella confusione del naufragio, genitori e figlio finiscono su scialuppe diverse. Loro sono soccorsi da una nave che
va in America, lui, trasportato dalle correnti, finisce sulla costa africana, è accolto da una missione, e cresce con gli indigeni.
Quando ha ormai vent’anni, scorge da un’altura una nave all’orizzonte. Sono i negrieri, a caccia di schiavi da vendere ai piantatori di cotone americani.
Subito avverte il villaggio, e tutti fuggono con lui, fino quasi a un punto sconosciuto a tutti i bianchi.
Ma qui sono raggiunti. Il missionario è trucidato, e lui fatto schiavo con altri.
In America raccoglie cotone, tra commoventi vicissitudini che non ricordo.
Ma nel 1862 il presidente Lincoln proclama il divieto della schiavitù, e, come è noto, gli Stati del Sud scendono in armi per difenderla.
E’ la guerra di secessione.
Il nostro fugge e si unisce ai Nordisti.
Quando questi, tre anni dopo, ottengono la vittoria, il padre dello ex-schiavo si apposta, nella piantagione, con il fucile puntato, disposto a uccidere il primo
nordista che entrerà, per la “difesa del vecchio Sud”.
Il malcapitato, per disgrazia, sarà proprio suo figlio.
Spara e lo sbaglia. Al che il figlio si fa riconoscere, e il padre, all’idea di saperlo schiavo, si rassegna alla vittoria nordista, ed accetta la causa della libertà.

Capolavori, davvero. Scansioni dalle tavole originali...
Grazie a Grazia, a Francesco Coniglio Editore e a Laura Scarpa che ci hanno restituito, oggi, questo pezzo della cultura italiana.
Un'operazione così avrebbe bisogno dei contributi ministeriali, se Bondi non fosse Bondi e se l'Italia fosse una nazione rispettabile.

...quindi oltre alla Nidasio mi perderei anche Fabrizio Mazzotta...
Ma porc! Acc! Dannaz!... :-(
Un saluto carissimo e infiniti complimenti al signor Mazzotta!
Orlando

Carissimi, Grazia credo non possa venire...
Luca, a quell'ora sono a un incontro sul futuro del fumetto e della critica dei fumetti...
Ma la mamma di Valentina potrebbe sempre farci una sorpresa, chissà. lei è molto schiva agli incontri numerosi... peccato, perché è un'autrice e una persona splendida!

Ottima la Nidasio!
Spero che poi alla fine ci sia, nonostante quello che ha scritto Laura Scarpa...
Purtroppo, leggo di dissapori, o posizioni non omogenee.

In un comunicato leggo che icollezionisti potranno trovare a Cartoomics tanti oggetti da raccogliere, come dischi, cd, tavole autentiche, schede telefoniche, sorpresine ed altro ancora e questa vabene.
Poi, leggo che completano il programma di Cartoomics mostre a tema e iniziative che vedranno protagonisti i personaggi dei fumetti, giochi di ruolo e giochi di carte, tornei e gare appassionanti, incontri con famosi disegnatori ed autori di fumetti.

Ma leggo anche in un sito che il Cfapaz non sarà presente a questa edizione della manifestazione, a causa degli alti costi da sostenere per partecipare e dei risultati In tradizionalmente negativi conseguiti nelle passate edizioni.
Questo mi dispiace, è quella una delle organizzazioni più significative in Italia e mi dispiace se ha delle difficoltà.
Ma forse non è il contesto più propizio, essendo Cartoomics "strapaesana" per così dire.
Inoltre, leggo sempre che nel corso dell'ultima edizione si sono verificati episodi di disorganizzazione molto gravi, per cui si è deciso a maggior ragione di saltare il 2010, in attesa di verificare la qualità della nuova organizzazione.
In ogni caso rilevano che rimane una manifestazione che riesce a combinare gioco, cosplay e collezionismo con buoni risultati commerciali per questi settori.


Io ci vado anche per comprare le nuove fanzine (Ink, per esempio, o Puck se c'è).

Allora l'incontro delle 14 è sul futuro dei Fumetti?
Io preferivo un incontro personale con la Nidasio.
Ma dove si trova un elenco generale degli appuntamenti di Cartoomics?
Non mi sembra che il sito sia strutturato in modo molto chiaro da questo punto vista.
Se avete il link e lo postate, credo che facciate un servizio utile a tutti.


Grazie!


Ciao a tutti, invocando il legittimo impedimento, comunico che purtroppo non potrò essere a Cartoomics, nonostante i desideri.
Ci aggiorniamo appena possibile con tutti gli amici che avrei incontrato (soprattutto rispetto alla Perowebconvention!).

Alla prossima!

SIGH! Quest'anno neanch'io potrò esserci....-.-

Un saluto a Contìx!
Sarà per la prossima!

Mi è bastata un po' di distrazione dal blog (per altre faccende, che mi hanno anche costretto all'assenza a Cartoomics) per far andare per loro conto una serie di post che sono stati automaticamente proiettati in questo blog incompleti o monchi.

Adesso li ho tolti di mezzo, e il tutto procede con il suo ritmo.

Quindi, se New Amz e Pacuvio mi leggono (per esempio), sappiano che in breve il discorso su Mary Poppins e De Agostini riprenderà un po' meglio strutturato.


Chi invece si trova alla Fiera di Milano sarà sicuramente interessato al nuovo saggio di Alfredo Castelli "Fumettisti d’Invenzione" (da tempo lo aspettiamo), dedicato alla presenza dell’autore di fumetti nella fiction, dal cinema alla televisione, dalla narrativa al fumetto, alla radio e così via.


Castelli scrive: “Sono ricchi, famosi, invidiati; vivono in ville hollywoodiane, circondati da bellissime donne che li confortano durante le loro frequenti crisi creative. Tendono a identificarsi con gli eroi delle loro storie e ne indossano materialmente i panni quando, in preda a furore omicida, massacrano colleghi e aiutanti nell’intento di carpire loro l’idea per un racconto di successo. Sono i fumettisti d’invenzione, ovvero gli autori di fumetti come li immagina la fiction; protagonisti di film, programmi televisivi, romanzi e racconti a strisce nei quali è più valida che mai la classica avvertenza: «Ogni riferimento alla realtà è puramente casuale!».”

Appena possibile, dedicheremo ampio spazio a questo geniale, nuovo parto di Alfredo!

Ho curiosità di sapere com'è andata.
Se c'è un reportage in linea da qualche parte o qualcuno vuole relazionare qui...


Parlo della Perowebconvention e anche di tutto il resto.

Ciao!

Io vorrei approfittare di questo spazio per ringraziare tutti quelli che sono venuti a trovarci allo stand di PLAYSYS :)
Spero che le nostre dimostrazioni gratuite su come si sviluppano i videogiochi vi siano piaciute e possano tornarvi utili.

Se vi siete persi il nostro stand, qui si trova un piccolo riassunto dell'esperienza
http://lucaderiublog.blogspot.com/2010/03/playsys-cartoomics-ludica.html

e qui la pagina fB appena inaugurata
http://www.facebook.com/pages/PlaySys-Visualizzazioni-3D/58262972499?ref=mf
Alla prossima edizione!

salveee...

Scrivi un commento

I commenti per questa nota sono chiusi.