Successivo » « Precedente

ARRIVA W.I.T.C.H. MANGA

Witch_manga

Dal 10 giugno è in edicola e nelle fumetterie il primo volume di W.I.T.C.H. Manga, la versione in chiave giap-
ponese del magazine Disney.

Dopo il successo del mensile realizzato in Italia, dal 2001 ad oggi diffuso in oltre 50 Paesi del mondo, le cinque magiche ragazze, Will, Irma, Taranee, Cornelia e Hay-Lin, incontrano la tradizione grafica del Sol Levante attraverso la reinter-
pretazione manga della fumettista Haruko Iida.

Tutto nasce in seguito alla grande diffusione inter-
nazionale di W.I.T.C.H. e all'apprezzamento riscontrato dalle lettrici di tutto il mondo. Così, la casa editrice Kadokawa ha deciso di importare la serie nella terra del Sol Levante, ma facendola ridisegnare da una propria autrice per adattarla ai gusti locali e ai formati delle riviste e dei volumi in auge in Giappone.

Il risultato è la serie in due volumi di W.I.T.C.H. MANGA, con cui questo fumetto campione di incassi in tutto il mondo è rivisitato in chiave orientale e torna nel suo Paese d’origine.

La pubblicazione del manga W.i.t.c.h. in lingua italiana rappresenta infatti la chiusura di un cerchio. Quando la serie nacque nel 2001, si trattava di un fumetto italiano a tutti gli effetti, che conteneva però alcuni spunti grafici e narrativi tipici dei manga "classici", che presentavano da decenni storie incentrate su personaggi femminili e dirette a un pubblico femminile: i cosiddetti shojo manga.

Le_5_witch

Dall'Ufficio Stampa di Disney Publishing Italia riceviamo la trama dell'opera, dove si interpreta di nuovo l'incontro fra le cinque amiche, ponendo le basi per la saga.

LA STORIA

Piove a dirotto, quando Will arriva con la madre a Heartherfield, la sua nuova città. Non è contenta del trasferimento, anzi, sente addirittura di detestare quel posto. Come se non bastasse, il giorno successivo ha inizio il nuovo anno scolastico.

Per cominciare bene, Will arriva in ritardo e si prende una lavata di testa dalla signora Knicker-Bocker, la preside dello Sheffield Institute. Ma un poco alla volta le cose cominciano a sistemarsi e Will incontra Cornelia, Irma, Taranee e Hay Lin, di cui ben presto diviene grande amica. Le cinque ragazze scoprono di avere in comune molto di più della scuola, la vita di tutte è infatti turbata da strani fenomeni paranormali che non riescono a spiegarsi.

È la nonna di Hay Lin a fornire alle giovani qualche indizio e a consegnare a Will il cuore di Krandakar, un ciondolo magico.

Intanto a Kandrakar, un luogo senza tempo e senza spazio, l’oracolo profetizza che la muraglia è in pericolo e che cinque nuovi guardiani dovranno difenderla. Si tratta di Will e delle sue amiche.
Le ragazze ben presto si scontrano con Cedric, una creatura del metamondo che vuole distruggere Kadrakar e che per farlo è pronta eliminare i guardiani. Forti dei nuovi poteri, le ragazze hanno la meglio, ma il male trama ancora nell’ombra. La loro amica Elyon sembra infatti essere passata dall’altra parte della barricata…

Manga_originale

L’AUTRICE

Nata il 21 dicembre di un anno che non rivela, Haruko Iida vive nella prefettura di Fukuoka. Il suo gruppo sanguigno è AB, il segno zodiacale Sagittario. Esordisce nel mondo del disegno illustrando copertine e pagine interne di romanzi. Il suo primo manga, dal titolo E2, viene pubblicato dalla casa editrice Hakusensha.

Ben presto Iida passa sotto l’ala protettrice della Kadokawa, editore per cui realizza le sue serie migliori. Tra queste vi è Mikan no Tsuki (La luna incompleta), noto in occidente come Crescent Moon (vedi sotto a destra), incentrato su una ragazza in grado di donare fortuna a chiunque tocchi e coinvolta in una guerra tra uomini e demoni.

Sempre per Kadokawa, e in particolare per la rivista Asuka, disegna il manga W.i.t.c.h., poi raccolto in due tankobon.

Crescent_moon

Sul sito www.disneymanga.it gli appassionati possono trovare notizie e curiosità, scaricare wallpaper e scoprire tutto sui personaggi delle storie.


SCHEDA TECNICA – DISNEY MANGA W.I.T.C.H.

FORMATO: cm 14,8 x 21
PAGINE: vol. 1: 192 – vol. 2: 224
PERIODICITA’: mensile
PREZZO: € 3,90

Infine, una nota sull'editore:

Disney Publishing Worldwide (DPW) è la più grande casa editrice per ragazzi nel mondo, con la pubblicazione di oltre 250 riviste specializzate e 120 milioni di libri per ragazzi venduti ogni anno. Il quartier-generale si trova a New York, con sedi strategiche e di leadership a Parigi e a Milano. DPW pubblica libri e riviste in 55 lingue e 75 Paesi, con oltre 100 milioni di lettori ogni mese.

Disney Publishing Italia è il maggiore produttore di contenuti editoriali Disney al mondo. Oggi sviluppa circa il 70% della produzione mondiale Disney a fumetti, che equivale a una media di oltre 11.000 pagine a fumetti prodotte annualmente ed esportate in tutto il mondo, a cui si aggiunge lo sviluppo di numerose testate internazionali come Fairies, Power Rangers e High School Musical Magazine, presente in oltre 30 Paesi.
www.disney.it

Commenti

Devo dire che è davvero ben fatto. Pur non conoscendo il fumetto originario (e me ne rammarico) avendo letto solo il primo numero (tra l'altro nella seconda ristampa e nel primo volume della collana di libri abbinati a Sorrisi e Canzoni TV) lo trovo davvero ben strutturato ed ampiamente coinvolgente.
Anzi, devo dire che forse la versione orientale è anche più piacevole a livello grafico (e lo dice un lettore pressochè completamente digiuno di manga).
E' stato divertente leggere questo albo al contrario, non mi era mai capitato.

Un plauso alla Disney Italia per aver trasposto queste serie.

In un fumetto succede che Macchia Nerissima, l'incappucciato, acquistando i mass media riesca a infervorare la popolazione e venga eletto premier di Topolitamia.

Il senso dell'umorismo ce l'ha, quando dice al suo compagno di merende, Pietro Gambadistagno, che adesso ricopre la seconda massima carica dello Stato: "Contro di me processi politici inventati da magistrati di sinistra".

La mia domanda, a parte questa ovvia constatazione è: "Ma Marco Travaglini è una derivazione di Marco Travaglio o sono quasi la stessa persona?"

Grazie,

Saretta

Intanto dall'agenzia di stampa http://www.agenziainfo.it/, a firma di Lucio Castello, alla pagina...

http://www.comunicati-stampa.net/com/cs 34685/Torna_in_edicola_Isa__Bea_Streghe

... apprendo che è anche appena uscito il primo numero della nuova serie del magazine a fumetti “Isa & Bea Streghe”.

La rivista torna in edicola per iniziativa della casa editrice ASMI, nuovo editore in Italia su licenza della Editing Communications. “Isa & Bea Streghe” è un originale bimestrale fantasy con attualità giovanile e fumetti, ideato da sceneggiatori e disegnatori italiani. La rivista è destinata ad un pubblico di pre-adolescenti tra gli 8 ed i 12 anni: racconta la storia di due ragazze dotate di poteri magici, una nata nel Medioevo e l’altra nel futuro, che si ritrovano grandi amiche ai giorni nostri.

“E’ una sfida difficile quella che abbiamo voluto raccogliere con il rilancio della testata Isa & Bea Streghe”, dichiara Alberto Serraino, direttore generale della casa editrice ASMI. “Del resto, nei momenti di crisi o ci si ferma e si accetta di vivacchiare, o si rilancia con l’impegno dei creativi e di chi deve dare risorse.

Gli artisti coinvolti nel rilancio di Streghe sono tutti di prima qualità, la redazione è agguerritissima, i messaggi trasmessi alle giovani lettrici sono positivi ed anche i genitori credo se ne potranno accorgere facilmente. E di messaggi positivi i nostri giovani hanno sicuramente bisogno”.

La rivista “Isa & Bea Streghe” (formato 175x250 mm, foliazione 50 pagine) contiene due storie a fumetti complete, una delle quali proposta da una lettrice. Vi sono poi alcune rubriche su look, tempo libero, giochi, test e oroscopo. Il primo numero ha un prezzo di copertina di 3,90 euro, con in regalo otto anelli e due lip gloss glitterati. La tiratura di lancio è stata di 70mila copie.

Ahahah!
Nonostante sia un suo fan, non sono Marco Travaglio. Certo, il nome è lo stesso ed il cognome è molto simile... Ma non sono lui, mi space. :-)

Ahahah!
Nonostante sia un suo fan, non sono Marco Travaglio. Certo, il nome è lo stesso ed il cognome è molto simile... Ma non sono lui, mi space. :-)

Bellissimo questo manga!!!! Davvero ben fatto.... La Disney italiana ha fatto benissimo a farlo uscire nelle edicole!

Un ottimo esempio di manga mahou shojo, anzi di sicuro molto, ma molto superiore agli ultimi mahou shojo giapponesi

Scrivi un commento

I commenti per questa nota sono chiusi.